Home Attualità Spettacoli ed Eventi Ra.I.D. Festival 2020: in arrivo cinque imperdibili spettacoli

Ra.I.D. Festival 2020: in arrivo cinque imperdibili spettacoli

180
Ra.I.D. Festival 2020
Luigi Aruta e Giada Ruoppo in "Paolo e Francesca"

SALERNO – In arrivo Ra.I.D Festival 2020: cinque imperdibili spettacoli della rassegna di danza interregionale diretta da Claudio Malangone. Il 3 agosto e il 6 settembre al Complesso Monumentale di Santa Chiara a Solofra, dal 25 al 27 settembre, tra Auditorium Centro Sociale e Arena del Mare, a Salerno.

Dieci anni di collaborazioni internazionali

Ra.I.D Festival è una rassegna di danza interegionale nata nel 2010, fondata e diretta da Claudio Malangone. La rassegna dialoga con realtà operanti sul territorio nazionale e internazionale, creando relazioni con le compagnie italiane ed estere.

In dieci anni di vita, Ra.I.D Festiva ha attivato una solida collaborazione con paesi quali Armenia, Grecia, Vietnam, Spagna, Giappone, Albania, Lussemburgo, Francia. Fa da tramite Borderline Danza, compagnia salernitana di Claudio Malangone, direttore artistico della rassegna.

Accanto alle attività di programmazione, la rassegna organizza conferenze, dibattiti, workshop e performance in collaborazione con le scuole pubbliche, di danza e le realtà associative di terzo settore impegnate a livello provinciale e regionale.

Ra.I.D Festival 2020

L’edizione di quest’anno è divisa in due parti e si articolerà fra due provincie: Avellino e Salerno. La prima parte, il 3 agosto e il 6 settembre, si chiama Moving ed è dedicata alle realtà tersicoree regionali. La seconda, dal 25 al 27 settembre, vedrà coinvolte le altre regioni d’Italia.

La prima parte: Moving

Le prime due date del festival, Moving 2020, si svolgeranno a Solofra (AV) presso il Complesso Monumentale di Santa Chiara.
Il 3 settembre alle 20.30, aprirà Campania Danza di Antonella Iannone con Danza in versi, lavoro firmato da tre autori: Antonello Apicella, Francesco Morriello e Ketty Lanzara.
A seguire: Exorto Danza con Bella è la bestia, firmato e danzato da Piero Leccese.
Per finire: Borderline Danza con Paolo e Francesca di Luigi Aruta.

La serata del 6 settembre apre con Arte Danza Project in Assioma di Tiziana Petrone e Contart di Matteo Bittante in ?ima di Erika Silgoner, danzato da Gloria Ferrari.
A chiudere A.i.E.P di Ariella Vidach con Origami di e con Sofia Gasprini.

La prima data avellinese sottolinea l’azione di valorizzazione del territorio limitrofo e regionale della rassegna mentre la seconda diviene il ponte di dialogo con le altre regioni italiane, con la partecipazione di compagnie provenienti dalla Lombardia.

La seconda parte

Le rimanenti tre date di Ra.I.D Festival 2020 si svolgeranno tra l’Auditorium Centro Sociale di Pastena e l’Arena del Mare di Salerno. Queste serate riflettono, invece, le collaborazioni con compagnie provenienti da Veneto, Toscana, Sicilia e Sardegna. La programmazione ufficiale sarà comunicata in seguito.

Ra.I.D Festival 2020
Rassegna interegionale di danza
Direzione artistica: Claudio Malangone
Co-direzione artistica: Tiziana Petrone
Responsabile organizzativo: Maria Teresa Scarpa
Relazioni esterne: Hanka Van Dongen

Le serate saranno organizzate nel rispetto delle norme anti-Coronavirus e la partecipazione è gratuita, con prenotazione obbligatoria al numero 3476645269.
Ra.I.D Festival 2020 è organizzato da Borderline Danza di Claudio Malangone, in collaborazione con Arte Danza Project di Tiziana Petrone.

È possibili anche seguire le attività di Ra.I.D Festival – Rassegna Interegionale di danza, sulle pagine social della Rassegna: Facebook e Instagram.

Iscriviti alla Newsletter


Mariavittoria Veneruso
Ballerina, performer e giornalista pubblicista interessata a divulgare la storia e le teorie della danza. Laureata in Discipline della Musica e dello Spettacolo all’Università Federico II di Napoli.