Home Attualità Premio Roma Danza 2020: una edizione tutta dedicata alla Video Danza

Premio Roma Danza 2020: una edizione tutta dedicata alla Video Danza

135

L’Accademia Nazionale di Danza (https://www.accademianazionaledanza.it/), causa emergenza Covid-19, presenta la XVIII edizione del Premio Roma Danza 2020 in modalità a distanza ed esclusivamente incentrata sulla Video Danza articolata in cinque categorie: Dance Movie, un’opera originale e inedita che ha come soggetto la Danza, SmARTphone Dance, la grande novità di quest’anno, nonché la sezione dedicata ai video realizzati con gli smartphone ed elaborati tramite APP, Computer Dance Animation, video inediti di animazione digitale, Dance Documentary, un documentario su soggetto di danza  o che utilizzi la danza come mezzo espressivo e Published Dance Movie, opere video già prodotte e pubblicate a partire dal 1 gennaio 2017.

Una giuria internazionale collegata da 4 continenti

Una giuria internazionale si collegherà da quattro continenti dall’8 all’11 luglio (fase eliminatoria, semifinale e finale ) alle 11.00 per valutare in diretta streaming le opere candidate.

Il 12 Luglio (la proclamazione vincitori e premiazione) sarà la giornata del Gran Galà del Premio in cui verranno proclamati i vincitori delle diverse categorie per un totale di 9 premi totali, più uno decretato direttamente dalla giuria popolare.  Ciascuna giornata sarà poi mandata in onda a partire dalle 20:00 (CEST) sulle pagine ufficiali dell’AND (Facebook & Youtube).

Gran Gala direttamente dal teatro Ruskaja

Il Gran Gala, sarà trasmesso direttamente dal teatro Ruskaja, il palco su cui si alterneranno le visioni delle opere vincitrici e la presentazione degli autori e della giuria con interventi di ospiti speciali sia in presenza, come l’attrice Francesca Reggiani, che in collegamento a distanza, come i danzatori Adela e Anxelo Mucollari da Tirana in un intreccio condotto da Rossella Battisti che unirà il reale al virtuale in una regia di armonia e sicurezza. Telecamere e rete internet garantiranno al Gran Galà quella visibilità e pubblicità che da sempre caratterizzano questo evento internazionale.

Così, grazie all’online streaming, sui canali ufficiali web e social dell’Accademia, Facebook e Youtube, dall’8 al 12 luglio, in tutto il mondo, sarà possibile seguire il Premio connettendosi a distanza, sui canali digitali dell’Accademia a partire dalle ore 20:00 (CEST) ed esprimere il proprio voto. L’Accademia ha voluto istituire un premio all’opera prescelta anche da una giuria popolare.

“I partecipanti, una comunità di apprendimento”

«Grazie a queste esperienze, il Premio Roma Danza – afferma il Direttore Maria Enrica Palmieri – da “vetrina” per i partecipanti assume prima di tutto i connotati di un confronto con se stessi e con gli altri e questa edizione, visto il momento storico che stiamo vivendo, trasforma tutte le persone coinvolte in una comunità di apprendimento in grado di migliorare e affinare le capacità di resilienza di ciascuno».

Dal 2019 il Premio Roma Danza ha come sponsor ufficiale la Fondation Cuomo, impegnata in progetti internazionali finalizzati a potenziare le opportunità di formazione ed accesso alla cultura per rafforzare l’individuo nelle sue capacità di migliorare la propria esistenza.

Anche quest’anno nella sua XVIII edizione il Gran gala del Premio Roma Danza vede il riconoscimento del Patrocinio di Roma Capitale.

Oltre 150 le domande di partecipazione arrivate

Il 20 giugno è stato il termine ultime per presentare le domande tramite form online accessibile sul sito dell’Accademia. Oltre 150 le domande pervenute da tutto il mondo (dalla Turchia alla Cina, dall’Albania all’India e poi ancora Inghilterra, Belgio ed ovviamente tutte le regioni d’Italia) per questa edizione speciale del Premio.

Tra i candidati, anche giovanissimi, che hanno avuto la possibilità di iscriversi esclusivamente alla categoria SmARTphone Dance.

Il comitato artistico, nominato dal Direttore dell’AND, Enrica Palmieri, si è occupato di gestire la fase eliminatoria visionando i lavori video dei candidati che hanno così avuto accesso alle fasi successive del Concorso.

Consapevoli del fatto che la creatività possa declinarsi anche in altri luoghi e in altri modi l’opportunità del Premio è quella di continuare a stimolare, anche in questo momento, la produzione coreografica tessuta sui diversi orditi che le nuove tecnologie ci offrono. Un’occasione per sostenere talenti nella creazione e composizione offrendo loro quelle opportunità di relazioni utili tra il mondo della produzione e quello della diffusione della danza nelle sue forme possibili.

Il Direttore Palmieri, in conferenza, parla del Premio come di un momento in cui «non solo i partecipanti possono mettersi in discussione, ma diventano, con le loro opere, attori di questo particolare momento storico. Il premio, pertanto, si presenta come il connubio di competizione, destino, attesa e senso di vertigine».

Sette i componenti della giuria

La giuria è composta da sette membri, nonché da figure di alto profilo artistico del panorama della danza internazionale, della critica, della produzione coreografica: a lei l’arduo compito di decretare i nuovi vincitori di questa XVIIIesima edizione del Premio. Quest’anno, la giuria sarà così composta:

Germaine Acogny: Senegal – École des Sables (Presidente di Giuria)

Morag Deyes: Scozia – National Centre for Dance

Marilena Riccio: Napoli – Il Coreografo Elettronico

Maurizia Settembri: Firenze – Fabbrica Europa

Shaun Parker: Australia – Shaun Parker & Company

Jayachandran Palazhy: India – Attakkalari Centre for Movement Arts

Elie Yazbek: Libano – Cinematographic Researcher.

Le giornate del premio

Le puntate andranno in onda, in prima visione e in contemporanea sulla pagina Facebook, Youtube e pagina del sito internet dell’Accademia Nazionale di Danza alle h 20:00 (CEST) nelle giornate dell’ 8, 9, 10, 11 e 12 luglio 2020.

Dall’8 al 11 luglio: semifinale e finale.

12 luglio: Galà del Premio Roma Danza XVIII Edizione | andrà in onda dalTeatro Ruskaja dell’AND.

Il Galà è patrocinato da Roma Capitale.

Media partner: giornaledelladanza.com e Campadidanza.

I premi

I premi previsti vanno da 800,00 ai 3.000 euro e sono suddivisi in base a ciascuna categoria e all’opera realizzata. 

Categoria Dance Movie

1° premio 2° premio 3° premio

€ 3000,00 | € 2500,00 | € 2000,00

Categoria SmARTphone Dance

1° premio 2° premio 3° premio

€ 2000,00 | € 1500,00 | € 1000,00

Categoria Computer Dance Animation

Premio unico: € 2500,00

Categoria Dance Documentary

Premio unico: € 2500,00

Categoria Published Dance Movie

Premio unico: € 500,00

Premio Giuria Popolare

Premio unico: € 800,00

Per la prima volta, quest’anno, sarà decretato anche un premio della Giuria Popolare, in base al numero di utenti che esprimeranno la propria preferenza sui video arrivati in semifinale. Il premio, del valore di € 800,00 verrà assegnato all’opera che avrà ricevuto più voti.

Per votare basterà connettersi alla pagina Youtube: Premio Roma Danza.20 XVIII Edizione disponibile dal 5 all’11 luglio fino alle ore 12:00 al seguente link: https://bit.ly/2BbXzH8 .

La Fondazione Cuomo, ha comunicato la volontà di assegnare un Premio Speciale dedicato ad Alfredo Cuomo, fondatore dell’omonima Fondazione venuto a mancare proprio il 18 luglio del 2009. Maria Elena Cuomo, attuale Presidente della Fondazione, ha deciso di rendergli omaggio attraverso un Premio che permetterà ad un giovane artista di migliorare le sue condizioni lavorative e di vita.

Gli ospiti tanti nomi prestigiosi

Tra gli ospiti di questa edizione, ritroviamo i nomi di Rossella Battisti, critica di teatro e danza, nonché già sguardo critico di spettacoli dal vivo per “l’Unità”, di cui è stata redattrice interna e vicecaposervizio degli spettacoli. A lei il compito di guidare il timone del Galà finale del 12 luglio nella veste di presentatrice per l’ultima giornata del Premio Roma Danza.

Ancora, sempre il 12 luglio, la XVIII edizione del Premio Roma Danza avrà l’onore di ospitare l’attrice comica ed imitatrice italiana Francesca Reggiani che, nonostante le sue esperienze teatrali e cinematografiche, si annovera tra gli studenti dell’Accademia Nazionale di Danza e ci condurrà in un piccolo viaggio fatto di aneddoti e ricordi.

Tra i danzatori, e sempre in occasione del Gala, si annuncia la presenza dei ballerini professionisti Adela e Anxelo Mucollari, che, connessi a distanza, si esibiranno in una performance-omaggio a questa edizione del Premio.

Cenni storici della manifestazione

Il “Premio Roma Danza” nasce nel 2001 sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, divenendo uno dei più prestigiosi concorsi di danza, a livello internazionale. Rivolto a studenti dell’Accademia Nazionale di Danza (AND) e a concorrenti esterni, si svolge negli spazi del Teatro Grande dell’Accademia Nazionale di Danza. Dal 2018 è stato istituito anche un premio alla video-danza con l’intenzione di dare visibilità ai nuovi talenti, provenienti da tutto il mondo, impegnati nell’ambito della coreografia digitale.

Sponsor ufficiale del Premio la Fondation Cuomo, la cui missione, attraverso progetti internazionali, consiste nel potenziare le opportunità di formazione ed accesso alla cultura per rafforzare l’individuo nelle sue capacità di migliorare la propria esistenza.

Per rimanere sempre aggiornati sul Premio, visitare il sito dell’Accademia Nazionale di Danza alla Sezione Premio Roma Danza
https://www.accademianazionaledanza.it/premio-roma

Per informazioni sullo svolgimento è possibile scrivere una mail a premioroma.and@gmail.com.

Biografia dei giurati

Germaine Acogny: Senegal – École des Sables (Presidente di Giuria)

Germaine Acogny di origine senegalese e francese, ha creato una propria tecnica di danza africana ed è considerata “la madre della danza contemporanea africana”. Fondatrice dell’Ecole des Sables in Senegal, come Centro Internazionale di Danze Tradizionali e Contemporanee dell’Africa, un luogo di incontro, scambio e formazione per danzatori provenienti dall’Africa e da tutto il mondo. È stata direttrice artistica di Mudra Afrique, creata da Maurice Béjart e dal presidente senegalese L.S. Senghor a Dakar. È un «Ufficiale dell’Ordine della Legione d’Onore della Repubblica francese e comandante delle arti e delle lettere» della Repubblica Senegalese.

Morag Deyes: Scozia – National Centre for Dance

Morag Deyes è direttore artistico della “Dance Base, Scotland National Centre for Dance” di Edimburgo dal 1994. Morag è stato direttore artistico del Bath Fringe Festival dal 1990-1994. Ha diretto gli spettacoli di grande successo della Dance Base ed ha conseguito un MBE per i servizi di danza in Scozia nella Lista delle onorificenze per il Nuovo Anno della Regina Elisabetta nel 2007 e il prestigioso Spirit of the Fringe Award 2009.

Marilena Riccio: Napoli – Il Coreografo Elettronico

Prima Ballerina del Teatro San Carlo, partecipa in balletti come Lago dei Cigni, Giselle, Figliuol Prodigo, Il Bacio della Fata, Don Chisciotte, Bella Addormentata. Entra a far parte del London Festival Ballet partecipando alle produzioni della compagnia nella stagione 1973-74. È prima ballerina ospite al Teatro Regio di Torino, al Teatro Massimo di Palermo e nella Compagnia di Carla Fracci. Collabora con i coreografi Beriozov, Steven, Bauman, Pistoni, Dell’Ara, Gay. Crea il Festival Internazionale “Il Coreografo Elettronico”.

Maurizia Settembri: Firenze – Fabbrica Europa

Fondatrice, insieme ad Andrés Morte Terés, di “Fabbrica Europa”, festival interdisciplinare di danza, teatro, musica e arti visive individuando l’ottocentesca Stazione Leopolda di Firenze come spazio da dedicare alle arti performative. Dal 1985 è membro attivo dell’IETM international network for contemporary performing arts, rete europea che riunisce oltre 500 operatori del settore delle arti performative di più di 50 paesi. Dal 2011 al 2013 è stata uno dei membri del comitato europeo della Japan Foundation (Paj program).

Shaun Parker: Australia – Shaun Parker & Company

Shaun Parker è un pluripremiato coreografo, ballerino, attore e controtenore. Il suo lavoro va dalle produzioni cinematografiche e televisive alle opere teatrali dal vivo. È direttore artistico di Shaun Parker & Company, fondata nel 2010. Nato a Mildura e diplomato alla VCA, si è esibito con il Meryl Tankard Australian Dance Theatre, Chunky Move, Force Majeure, Compagnie ALIAS , Sasha Waltz e Meredith Monk. Il suo lavoro coreografico ha svolto in tournée in ben 21 paesi. Inoltre, ha vinto numerosi premi come l’Australian Dance Award. Shaun Parker ha creato un suo programma di danza anti-bullismo che svolge nelle scuole.

Jayachandran Palazhy: India – Attakkalari Centre for Movement Arts

Leader visionario e rivoluzionario della danza contemporanea in India, Jayachandran è il direttore di alcuni festival di danza come “Attakkalari India Biennial”, FACETS Choreography Residency e dell’Incubation Center for Arts & Media (ICAM). Ha svolto numerose collaborazioni con artisti internazionali, partecipando a numerose residenze artistiche internazionali. Inoltre, è stato direttore del documentario dal nome NAGARIKA. È docente ospite in alcune rinomate università in India e all’estero. Per ulteriori informazioni, visitare: www.attakkalari.org.

Elie Yazbek: Libano – Cinematographic Researcher

Elie Yazbek è direttore dell’Istituto di studi teatrali, audiovisivi e cinematografici (IESAV), dell’università di Saint-Joseph a Beirut, in Libano. Professore, Elie Yazbek insegna varie discipline e dirige anche seminari in Finlandia, Francia, Grecia ed è consulente di orientamento presso l’Institut des Métiers du Cinéma (ISMA) in Benin. Ha pubblicato numerosi saggi e ha curato numerosi libri e articoli. È anche un regista di documentari, una delle sue opere celebri è “Dall’ombra alla luce, La storia di Pierre Abou Khater”. È segretario generale della Fondazione Liban-Cinéma (FLC).

Iscriviti alla Newsletter


Luigi Aruta
Danzatore, docente di danza e chinesiologo. Opera come performer e giovane autore in Borderline Danza di Claudio Malangone e collabora come danza-educatore con enti e associazioni. Attivo nel campo della ricerca pedagogico-didattica, porta avanti un'indagine sui vantaggi della danza come dispositivo di adattamento cognitivo e sociale.