Home Formazione Concorsi e Premi PID -“Città di Rieti” 2021: una grande edizione nonostante la pandemia

PID -“Città di Rieti” 2021: una grande edizione nonostante la pandemia

100
In foto, alcuni dei protagonisti della conferenza stampa del PID - Città di Rieti 21.
In foto, alcuni dei protagonisti della conferenza stampa del PID - Città di Rieti 21.

RIETI – Si è svolta in diretta Facebook dal Foyer del Teatro Flavio Vespasiano di Rieti la conferenza stampa di presentazione del Concorso Internazionale di Danza “Città di Rieti”. L’evento ha suscitato grande interesse, registrando la partecipazione di oltre 1000 persone.

Che non ci fosse alcuna volontà di cedere ai piagnistei della situazione odierna, lo si è compreso immediatamente. La conferenza stampa del PID – Città di Rieti 2021 è partita, infatti, con un video che, oltre a ripercorrerne la lunga storia della manifestazione, anno di nascita 1991, ha mostrato i saluti e gli “in bocca al lupo” degli attuali giurati e di quelli delle precedenti edizioni, nonchè di numerosi danzatori che sul palcoscenico del Premio hanno trovato un trampolino di lancio importante per le loro carriere artistiche.

Il direttore artistico Piero Fasciolo ha dichiarato che, nonostante sia stato “un anno terribile”, si è deciso che “gli eventi principali, comunque, si svolgeranno in presenza: all’aperto o al chiuso“. Allo stesso modo, i coordinatori del premio Simone Lolli e Luna Ronchi, hanno sottolineato : il primo, quanto il merito di questa edizione sia il risultato di un lavoro collettivo, la seconda, l’intensità e la caparbietà con le quale tale lavoro è stato svolto. “Se non fossimo stati una squadra così affiatata e compatta – hanno dichiarato entrambi – l’obiettivo non sarebbe stato raggiunto“.

Nel corso della conferenza sono stati presentati i circa 400 partecipanti tra solisti, protagonisti di passi a due e gruppi coreografici provenienti dalle più disparate regioni italiane e nazioni straniere (Brasile, Estonia, Moldavia, Svizzera, Belgio, Repubblica di San Marino, Portogallo, Albania, Malta, Vietnam, USA). Segno tangibile che la giuria, come sempre di altissimo profilo e spessore, composta da Laura Comi, Ernst Meisner, Ricardo Fernando, Stephen Delattre, Martina La Ragione ( https://www.campadidanza.it/tutto-pronto-per-il-concorso-citta-di-rieti-selezioni-online-gala-in-presenza.html), ha creato un’appetibilità notevole del concorso che è il più longevo d’Italia e tra più affermati al mondo.

La forza del territorio

I numerosi premi che saranno assegnati al gala’ del 1°luglio (http://www.premiointernazionaledanzarieti.it/) sono un altro importante elemento di forza del premio, ma non deve passare inosservato l’impatto che il territorio ha sulla riuscita del concorso in termini di presenze, partecipazioni, coinvolgimento e turismo.

Il territorio, causa pandemia, viene da un momento di grande sofferenza“, ha dichiarato Giada Dionisi della Fondazione Varrone che ha anche aggiunto quanto questa sofferenza si sia tradotta in una richiesta del territorio “alla quale noi rispondiamo sottolineando che siamo ‘presenti’, con tutte la azioni possibili, tra cui questo prestigioso premio“. La stessa politica ne riconosce l’importanza, ha sottolineato l’Assessore alla Cultura del Comune di Rieti Gianfranco Formichetti. “La partecipazione massiva anche a questa edizione, dimostra la caratura del premio” ha aggiunto Formichetti e l’unità di intenti tra forze politiche e realtà operanti sul territorio diviene determinante per la riuscita dell’iniziativa

Un restyling imposto dalla situazione pandemica

Il Premio Internazionale Danza “Città di Rieti” è pronto per la sua trentesima edizione con un restyling imposto dalla situazione pandemica. Oltre quelli già citati, sono stati tanti altri gli interventi registrati alla conferenza stampa che hanno portato alle stelle le aspettative. Non resta che seguire la pagina Facebook https://it-it.facebook.com/pidrieti/ ,oltre al sito su menzionato, per rimanere aggiornati ed essere pronti a partecipare attivamente ad un’edizione che si preannuncia diversa, e forse ancor più bella delle altre.

Il PID – Premio Internazionale Danza è organizzato dalla Dance Art Production & Events asd in collaborazione con il Comune di Rieti–Assessorati Cultura e Turismo e con il contributo fondamentale della Fondazione Varrone – Cassa di Risparmio di Rieti nonché con il sostegno della Fondazione Flavio Vespasiano, Kohler – Lombardini Rieti, Unindustria – Rieti, Rotary Club Rieti, Confcommercio Imprese per l’Italia Provincia di Rieti, Carrefour Market V. Morroni, So Dança, TiAmo Gioielli Rieti, Le Bomboniere di Grace, Tutù Gioielli, likeG., Non Posso, Ho Danza.

Iscriviti alla Newsletter

Danzatore, docente di danza e chinesiologo. Opera come performer e giovane autore in Borderline Danza di Claudio Malangone e collabora come danza-educatore con enti e associazioni. Attivo nel campo della ricerca pedagogico-didattica, porta avanti un'indagine sui vantaggi della danza come dispositivo di adattamento cognitivo e sociale.