Periferie Artistiche
Periferie Artistiche. Stefano Mazzotta in una foto di Valeria Tomasulo

ROMA – Dopo la chiusura forzata, causata dal COVID-19, riparte anche Periferie Artistiche. Un progetto di residenza in presenza che rispetta le norme di sicurezza.

Periferie Artistiche, Centro di Residenza Multidisciplinare della Regione Lazio, è una casa dove creare, immaginare, crescere.

A fine febbraio,però, è accaduto qualcosa di imprevedibile e le case del Centro sono rimaste improvvisamente disabitate. Senza perdersi d’animo, il Centro ha in questi mesi riorganizzato i propri spazi e ripensato le proprie attività. Nasce così il progetto Residenza a Distanza di Sicurezza, che dà la possibilità agli artisti di proseguire il proprio percorso di creazione in presenza ed in totale sicurezza.

Ogni residenza verrà dunque riconsiderata e troverà la sua dimensione a distanza di sicurezza. Non video conferenze dal salotto di casa ma processi creativi all’aria aperta per ricordare insieme i difficili mesi appena trascorsi. Danzare in esterno sarà fonte d’ispirazione oltre che più sicuro per la salute.

Periferie Artistiche

Periferie Artistiche è un luogo di accoglienza e supporto alla ricerca artistica svolta da compagnie ed artisti, affermati ed emergenti, del panorama nazionale e internazionale. Una casa dove il tempo è sospeso e interamente dedicato al processo creativo. Oggi più di ieri è maggiore la responsabilità nei confronti degli artisti coinvolti.

Il tempo sospeso in questo 2020 è riservato a: Manolo Perazzi, Fabiana Iacozzilli, Pablo Girolami, Richard Oberscheven, Diego Sinniger, Stefano Mazzotta, Riccardo Guratti, Laurin Thomas e Ida Kaufmann, Rasim Erden Avsar, Alessandro Sesti, Giovanna Summo, Giulia Trippetta, Jorge Mendez, LideLab, Residenza finalista progetto Powered by Ref.

Direzione Artistica: Loredana Parrella, Gloria Sapio, Lorenzo Pasquali, Silvana Barbarini Con il sostegno del MiBACT e della Regione Lazio e in collaborazione con i Comuni di Antrodoco, Arsoli, Ladispoli, Tuscania.

Soggetti promotori: Twain (capofila), Settimo Cielo, Ondadurto Teatro e Vera Stasi

ll 2020 consolida i partenariati con Romaeuropa Festival, A.T.C.L. Lazio, Teatri di Vetro, Mirabilia, Alveare Cinema srl, CAU escuela de circo y teatro con Proyecto Insomnia, Accademia di Arte Drammatica Nico Pepe di Udine, Fondazione Majid – Locarno, Rete Diculther – the Digital Cultural Heritage.

Iscriviti alla Newsletter


Mariavittoria Veneruso
Ballerina, performer e giornalista pubblicista interessata a divulgare la storia e le teorie della danza. Laureata in Discipline della Musica e dello Spettacolo all’Università Federico II di Napoli.