MONTE DI PROCIDA – Il Comune di Monte di Procida, in collaborazione con l’Associazione Italiana Cultura Sport (A.I.C.S.) Comitato Provinciale di Napoli – Ente di Promozione Sociale, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI –  organizza il Premio Napoli in Danza. Il festival si svolgerà sotto la Direzione Artistica dei due maestri di danza Antonio Colandrea e Antonio Salernitano dal 6 al 10 luglio e terminerà  con un Gran Gala, in cui saranno assegnati premi a personaggi del mondo della danza.

Alessandro Papaccio: “Da sempre diamo grande attenzione alla danza”

“La nostra associazione ha sempre dedicato, nella sezione cultura, massima attenzione al mondo della Danza – dichiara il Presidente dell’Aics Alessandro Papaccio – Nel corso degli anni, sono stati organizzati tanti eventi. In particolare Il  Premio Napoli in Danza dal 2008, si impegna nella divulgazione della Danza attraverso l’esibizione di giovani danzatori e professionisti del settore presentando il Gran Gala in luoghi suggestivi della Campania tra cui il Maschio Angioino, le Terme di Agnano, il Parco Virgiliano, i Fondi di Baia fino ad approdare al Monte di Procida.

Tra i premiati tanti nomi noti

Tra i premiati Clotilde Vayer, Umberto De Luca, Letizia Giuliani, Franco Miseria, Bella Ratchinskaja, Mara Fusco. Per l’altra formazione riconoscimento a Emma Cianchi, per la drammaturgia a Mimmo Borrelli. Premio all’alto deign internazionale per Le voci di dentro, Pia Russo Premio alla pedagogia della danza, Gino Rivieccio alla carriera teatrale, Michele Sovente alla memoria, Macia Del Pret, Emanuela Tagliavia e Paola Sorressa alla coreografia, a Letizia Masini e Andrea Rizzo al talento, a Marinella Guatterini alla stampa, Agostino Riitano alla cultura, alla famiglia Bencivenga per l’alta sartoria, a Cristina Bozzolini, Annamaria Di Maio, Mara Fusco e Giorgio Madia alla direzione artistica, per i costumi a Santi Rinciari, per il management a Daniele Cipriani, a Nando Citarella Premio alla musica ed al teatro, a Osvaldo Di Dio alla composizione musicale, a Michele Satriano e Danilo Notaro Premio al miglior danzatore, a Susanna Salvia alla migliore danzatrice, alla memoria di Elisa Russa per l’imprenditoria femminile, a Ciro Lucioli alla divulgazione culturale e, infine, a Ivan Gagliardi per l’imprenditoria.

In esclusiva assoluta, nella serata d’Ouverture del 6 luglio, andranno in scena tre titoli
coreografati personalmente dal maestro Antonio Colandrea: “Specula”, su musiche di
Chopin e costumi di Leandro Fabbri, per la Fondazione Lyceum Mara Fusco-Balletto di
Napoli; “Mari compulsi”, su musiche di Osvaldo Di Dio e costumi di Santi Rinciari, per il
Nuovo Balletto di Toscana diretto da Cristina Bozzolini; “El tiempo de l’alma”, su musiche
di Astor Piazzolla e costumi di Giuseppe Tramontano, per l’ARB Dance Company di
Annamaria Di Maio.

Le selezioni del concorso internazionale avranno luogo dal 7 al 9 luglio, con anche il
riconoscimento dell’attesissimo premio GOLD, alla presenza della prestigiosa
commissione composta da Clotilde Vayer, Mara Fusco, Giorgio Madia, Macia Del Prete,
Franco Miseria, Umberto De Luca e Bella Ratchinskaja.

In occasione del gala del 10 luglio si esibiranno infine le compagnie dei coreografi premiati
Emanuela Tagliavia, Macia Del Prete e Paola Sorressa con novità assolute e titoli tratti dai
rispettivi repertorio. Per la valorizzazione del Premio alla Coreografia andranno in scena le
coreografie “Body things – chapter 3” della Del Prete con musiche di autori vari ed
interprete Nicolò Besozzi; “Déco duet” della Tagliavia su spartito di Stravinsky con
interpreti Letizia Masini ed Andrea Rizzo; “Riti di passaggio” della Sorressa su musiche di
Komet.

In esclusiva assoluta, nella serata d’Ouverture del 06 luglio, andranno in scena tre titoli
coreografati personalmente dal maestro Antonio Colandrea: “Specula”, su musiche di
Chopin e costumi di Leandro Fabbri, per la Fondazione Lyceum Mara Fusco-Balletto di
Napoli; “Mari compulsi”, su musiche di Osvaldo Di Dio e costumi di Santi Rinciari, per il
Nuovo Balletto di Toscana diretto da Cristina Bozzolini; “El tiempo de l’alma”, su musiche
di Astor Piazzolla e costumi di Giuseppe Tramontano, per l’ARB Dance Company di
Annamaria Di Maio.

Le selezioni del concorso internazionale avranno luogo dal 7 al 9 luglio, con anche il
riconoscimento dell’attesissimo premio GOLD, alla presenza della prestigiosa
commissione composta da Clotilde Vayer, Mara Fusco, Giorgio Madia, Macia Del Prete,
Franco Miseria, Umberto De Luca e Bella Ratchinskaja.

In occasione del gala del 10 luglio si esibiranno infine le compagnie dei coreografi premiati
Emanuela Tagliavia, Macia Del Prete e Paola Sorressa con novità assolute e titoli tratti dai
rispettivi repertorio. Per la valorizzazione del Premio alla Coreografia andranno in scena le
coreografie “Body things – chapter 3” della Del Prete con musiche di autori vari ed
interprete Nicolò Besozzi; “Déco duet” della Tagliavia su spartito di Stravinsky con
interpreti Letizia Masini ed Andrea Rizzo; “Riti di passaggio” della Sorressa su musiche di
Komet.

Tra i premiati Clotilde Vayer, Umberdo De Luca, Letizia Giuliani, Franco Miseria. Bella Ratchinskaja, Mara Fusco che riceveranno il Premio alla carriera per la danza. Mentre per il Teatro lo riceverà Gino Rivieccio. Premio alla memoria andrà al poeta Michele Sovente, alla coreografia Macia Del Prete, Emanuela Tagliavia, Paola Sorressa, al talento Letizia Masini e Andrea Rizzo, alla stampa Marinella Guatterini, alla cultura Agostino Riitano, all’alta sartoria Famiglia Bencivenga, alla direzione artistica Cristina Bozzolini, Annamaria Di Maio, Mara Fusco, Giorgio Madia, alla costumistica Santi Rinciari, al management Daniele Cipriani, alla musica Nando Citarella, alla composizione musicale Osvaldo Di Dio, al miglior danzatore Michele Satriano e Danilo Notaro, alla migliore danzatrice Susanna Salvi, all’imprenditoria femminile (premio alla memoria) Elisa Russo, alla divulgazione culturale Ciro Lucioli, all’imprenditoria Ivan Ghirardi, Pia Russo alla Pedagogia della danza.

Iscriviti alla Newsletter