Un momento performativo immortalato da Andrea Medri.
Un momento performativo immortalato da Andrea Medri.

PERUGIA – Liminale, progetto di danza per l’Umbria, è una proposta rivolta a danzatori e performer umbri. Il progetto, concepito totalmente in digitale, parte da un open call per 6 danzatori umbri in scadenza il 19 maggio 2020. Proposto da HOME – Centro Creazione Coreografica di Perugia, il progetto è curato da Alice Gosti e si svolgerà dal 25 maggio al 9 luglio 2020.

Un workshop dedicato al concetto di site-specific e una residenza artistica online a cura dell’artista Alice Gosti. Questa è la proposta di HOME per reinventare lo spazio creativo, creare performance digitali all’interno della propria abitazione, scoprire nuove modalità di aggregazione e continuare a danzare, nonostante tutto. La danza e la performance sono arti che nascono dall’aggregazione. Ci si aggrega per imparare, per fare le prove, ripetere e perfezionare. Ci si aggrega durante il processo creativo, per assistere agli spettacoli e alle presentazioni pubbliche.

L’aggregazione attualmente è proibita: cosa si può fare?

Un’essenza fondamentale delle arti performative è la loro capacità di portarci insieme nello stesso spazio e nello stesso tempo. Ma in questo momento storico complicato l’ostacolo è proprio il non potersi aggregare. Ma si può comunque fare tanto. C’è un nuovo mondo a portata di mano tutto da scoprire e interpretare alla luce della nuova condizione sociale che stiamo vivendo. Ed è per questo che nasce Liminale, un innovativo percorso basato sulla sperimentazione necessaria a creare performance digitali all’interno della propria abitazione come nuovo scenario performativo.

Le parole della direttrice artistica di HOME

La direttrice artistica di HOME, Valentina Romito, spiega le motivazioni di questa scelta: “In questo contesto in cui tutto ci appare fragile, vogliamo promuovere contenuti per sostenere gli autori e i danzatori umbri e, per quanto sia difficile, trasformare questo tempo e questa condizione in una risorsa, cercando nuove modalità di relazione tra l’artista e il suo spazio”. E Liminale rappresenta questa possibilità, un progetto curato da Alice Gosti, coreografa, regista, artista performativa ibrida, italiana ma dal 2008 attiva artisticamente tra Seattle (USA) e l’Europa.

La proposta

Attraverso due diverse fasi composte da un workshop e da una residenza artistica (che si terranno dal 25 maggio al 9 luglio 2020 sulla piattaforma digitale Zoom), i partecipanti lavoreranno su modi nuovi di intendere la relazione.

Prima fase: il workshop

Il workshop sarà seguito da 16 danzatori e performer professionisti. I sei danzatori umbri scelti tramite la call si affiancano a 1 danzatore individuato da ogni soggetto partner di HOME (Art Garage, Anghiari Dance Hub, Casa Luft Zerogrammi, Korespondance Festival Praga, Choreographic
SeriesSofia, ChoreoLab Manchester), e 4 danzatori americani della compagnia di Alice Gosti. Gli incontri si terranno due volte alla settimana, il lunedì e giovedì dalle 18 alle 20, per 3 settimane. Il workshop si terrà da lunedì 25 maggio fino a giovedì 11 giugno 2020. Il lavoro si presenterà come momento di studio, ricerca e condivisione di processi creativi condotti e diretti da Alice Gosti. Gli incontri saranno principalmente basati sul concetto di lavoro site-specific. Le case, le stanze, tutti gli spazi possibili saranno trasformati in spazi creativi.

Seconda fase: la residenza artistica digitale

Alla fine della prima fase del lavoro verranno selezionati 6 performer per continuare il progetto svolto in forma di residenza digitale. Gli incontri si terranno 2 volte a settimana, il lunedì e giovedì dalle 18 alle 21 per 4 settimane. La residenza inizierà lunedì 15 giugno e terminerà giovedì 9 luglio 2020. Il processo creativo sarà documentato e condiviso in diverse fasi con il pubblico, via social. Ciascuno degli 6 performer creerà un assolo, poi documentato e filmato come opera.

Come partecipare?

Per partecipare al progetto Liminale è necessario inviare, entro e non oltre il 19 maggio, la propria candidatura seguendo le indicazioni trovate sul sito: www.dancegallery.it/home-2020/ . Il progetto è destinato ad artisti maggiorenni umbri, ovunque sia il loro domicilio. I risultati saranno comunicati ai partecipanti entro il 22 maggio 2020. I partecipanti alla seconda fase di residenza saranno scelti da Alice Gosti al termine del workshop.

Iscriviti alla Newsletter


Luigi Aruta
Danzatore, docente di danza e chinesiologo. Opera come performer e giovane autore in Borderline Danza di Claudio Malangone e collabora come danza-educatore con enti e associazioni. Attivo nel campo della ricerca pedagogico-didattica, porta avanti un'indagine sui vantaggi della danza come dispositivo di adattamento cognitivo e sociale.