Il Covid e l’Accademia

Nella grande difficoltà in cui vive la danza da oltre diciotto mesi per le restrizioni dovute alla pandemia, l’Accademia Nazionale di Danza di Roma è riuscita a portare avanti le proprie attività e a raggiungere i propri obiettivi. Con un grande spirito di resilienza l’attività didattica, tra DAD e lezioni in presenza, si è svolta con una buona regolarità (fatta eccezione per i periodi di chiusura stabiliti dal governo a livello nazionale). Le attività artistiche sono state realizzate in video e da venerdì 27 agosto si possono vedere, sul Canale YouTube dell’Accademia. I primi ad essere presentati sono i  tre lavori del progetto artistico della Scuola di Danza Classica.

La programmazione

Il progetto artistico dell’Accademia Nazionale di Danza per il triennio 2021-23 è stato ideato dalla direttrice Maria Enrica Palmieri con il titolo I tre Regni. Le creazioni artistiche che i coreografi ospiti hanno preparato per gli studenti hanno preso quest’anno una forma digitale. Il primo anno del progetto mette in scena Il Regno della Memoria che riporta ai minerali e alla loro capacità di resistere nel tempo e conservare le impronte del passato. Gli artisti che sono stati chiamati a creare per i Corsi dell’AND hanno elaborato brani presentati in forma di trittico per mettere in risalto le differenze all’interno dell’unicità del tema. Ha iniziato la Scuola di Danza Classica con le proposte che portano la firma di Alberto Montesso, Luigi Martelletta e Daniela Malusardi.

Cuentame un recuerdo

In Quentame un recuerdo, coreografia di Alberto Montesso sulle musiche di Astor Piazzolla, si gioca con la memoria come se fosse stimolata da antiche foto che prendono vita. Montesso, ex allievo dell’Accademia e protagonista di una brillante carriera, ritorna alle sue radici con un mix di brani creati per gli studenti del I Triennio della Scuola di Danza Classica: Caracuzzo Viola, Bonomo Alessia, Campanile Chiara, Fabbrini Benedetta, Ferrara Giorgia, Fungo Benedetta, Gandolfo Alessia, Luna Noemi, Maresca AnnaChiara, Maresca Federica, Menditto Roberta, Michetti Elisa, Nocentini Irene, Molteni Syria, Petrosino Sara, Pinelli Ludovica, Pistorio Veronica, Strafella Sara, Tuttoilmondo Eleonora. Assistente alla coreografia Silvia Obino.

Intermittenze del cuore

Intermittenze del cuore  del coreografo Luigi Martelletta è stato composto su musiche di Antonio Vivaldi, Vittorio Monti e Robert Schumann. Martelletta, ballerino e coreografo di lunga esperienza al Teatro dell’Opera di Roma, ha lavorato su passi a due, terzetti e piccoli gruppi oltre che sull’insieme. Ricordi, suggestioni e memorie si alternano in un fluido susseguirsi di brani che mettono in evidenza le emozioni. Protagonisti sono stati gli studenti del III Triennio della Scuola di Danza Classica: Bonagura Federica, Cioci Chiara, Conti Miriana, Di Marino Rebecca, Janko Gren, Lapolla Laura, Pisani Elena, Zagaria Simona, Magri Giulia, Marzo Viola, Alfano Cesare, Hanno Fabio, Provinciali Alex. Referente è stata la professoressa Nicoletta Pizzariello con la collaborazione delle colleghe Annapaola Pace e Clarissa Mucci.

Memoria del Futuro

Memoria del futuro di Daniela Malusardi e la collaborazione di Maurizio Paolantonio e Francesco Pisani, con il bel sottotitolo: per mantenere vivi i sogni dei nostri danzatori, alterna brani di Johann Sebastian Bach a brani contemporanei in un gioco di rimandi tra passato e presente, tra evocazioni balanchiniane e neoclassiche in contrapposizione con momenti coreograficamente più liberi. Daniela Malusardi che ha iniziato la sua formazione coreutica in Italia alla Scuola del Teatro dell’Opera di Roma, ma ha poi continuato con numerose esperienze all’estero, ha messo in scena una sorta di sue memorie corporee che l’hanno vista danzare per alcuni dei principali coreografi degli utlimi anni quali Mats Ek, Jiří Kyliàn e William Forsythe. Danzano allieve e allievi del I e II Triennio della Scuola di Danza Calssica: Giulia Defendi, Eleonora Di Saverio, Vincenzo Filardo, Sofia Imovilli, Jessica La Mattina, Federica Maira, Giulia Marchese, Dalila Marino, Laura Melluso, Irene Montagna, Maurizio Paolantonio, Alesja Perja, Francesco Pisani, Simona Rotolo, Flavio Mattia Salerno, Alexandru Mihaita Tanasa. Assistente alla coreografia la professoressa Alessandra Alberti.

Il disegno luci per le tre creazioni è sempre stato curato da Stefano Pirandello e i costumi da Lilly Cascio.

Iscriviti alla Newsletter

Docente di danza classica abilitata all’Accademia Nazionale di Danza di Roma, critico di danza, studiosa e docente di storia della danza, autrice di saggi e monografie sulla danza. Ballerina professionista fino al 1982, è laureata al DAMS dell’Università di Bologna in “Semiologia dello Spettacolo”. Dal 1990 al 2014 è vicedirettrice dell’associazione Movimento Danza di Gabriella Stazio. E’ inoltre socio fondatore di AIRDanza - Associazione Italiana per la Ricerca sulla Danza.