NAPOLI (NA) – Il Festival Ethnos e la Bazzarra, in collaborazione con il Comune di San Giorgio a Cremano ed il sostegno di Città Metropolitana di Napoli indicono la seconda edizione del concorso Ethnos Gener/Azioni per le categorie di: Musica – Teatro – Cinema – Danza – Arte Visiva. Si cercano: 4 proposte per la sezione di musica, 3 proposte per le sezioni di teatro, danza e cinema, 5 proposte per la sezione di arte visiva. Direzione artistica dell’evento a cura di Gigi De Luca.

Il progetto “Ethnos Gener/azioni” è una sezione del Festival Ethnos dedicata ai giovani artisti under 35. Questa proposta rappresenta l’opportunità di affacciarsi su un palco importante che è quello del Festival Ethnos 2020 per artisti e gruppi, che legano la propria creatività e i loro progetti a tematiche improntate sul dialogo tra le culture sulla sperimentazione e sulla contaminazione. Cinque le sezioni per cui si apre la call: musica, teatro, cinema, danza, arte visiva. Per quanto concerne la danza, il concorso intende promuovere e valorizzare progetti coreografici improntati sui temi sociali e di promozione civile, dei diritti umani e dell’incontro tra le culture. Lavori che attraverso la danza ritraggano le nuove identità culturali che si insediano in Italia, partendo dalla matrice etnica per approdare alla ideazione e alla rappresentazione coreografica in chiave contemporanea. Sono ammessi al concorso singoli artisti o compagnie, per il teatro e la danza, formate da un massimo di 5 persone, residenti in Italia e di età non superiore ai 35 anni. In caso di collettivi, almeno l’80 % dei componenti dovrà avere un’età non superiore ai 35. La domanda di partecipazione alle pre – selezioni dovrà essere effettuata online attraverso l’apposito form d’iscrizione presente sul sito del festival Ethnos www.festivalethnos.it su cui è possibile trovare ulteriori informazioni, e dovrà essere inviata entro e non oltre il 10 aprile 2020.

INFO E CONTATTI.

E-mail: generazioni@festivalethnos.it

Telefono: 081/8823978

Luigi Aruta

Iscriviti alla Newsletter


Luigi Aruta
Danzatore, docente di danza e chinesiologo. Opera come performer e giovane autore in Borderline Danza di Claudio Malangone e collabora come danza-educatore con enti e associazioni. Attivo nel campo della ricerca pedagogico-didattica, porta avanti un'indagine sui vantaggi della danza come dispositivo di adattamento cognitivo e sociale.