Home Attualità Gaia De Martino vince la XIII edizione de Il Grande Slam!

Gaia De Martino vince la XIII edizione de Il Grande Slam!

221

NAPOLI – Gaia De Martino è la vincitrice della XIII edizione de Il Grande Slam – il gioco delle Performing Arts, storico concorso-spettacolo ideato da Movimento Danza di Gabriella Stazio. La finale si è svolta mercoledì 29 gennaio 2020 presso la Sala Assoli – Casa del Contemporaneo.

Lo Slam è il gioco delle arti che offre la possibilità a giovani performer di esprimere se stessi con un assolo inedito ed auto-prodotto. Il gioco non consente l’uso di costumi, oggetti di scena o effetti luce, sul palco solo la danza. Un’occasione per sondare la passione e la creatività di giovani danzatori ed anche per responsabilizzare il pubblico: a giudicare le performance, infatti, la giuria di esperti è stata affiancata da una giuria popolare, scelta tramite sorteggio fra il pubblico sia nella fase eliminatoria che nella fase finale.

Dei sette concorrenti – Floriana Apreda con “Stand Out”; Federico Contella con “Crescendo-vita 1998”; Gaia De Martino con “Silenzio”; Alice Dell’Anna con “Dear Mind”; Benedicta Sannino con “Inside”; Federica Scognamillo con “Ripercussioni”; Maria Rosaria Visone con “Rockin’ fit” – quattro hanno superato la fase eliminatoria.

La giuria popolare insieme alla giuria di esperti – composta da Luigi Aruta, performer, autore e danza-educatore; Maria Luisa Buzzi, direttore responsabile di DANZA&DANZA; Monica Casadei, direttrice artistica e coreografa della Compagnia Artemis Danza; Annamaria Di Maio, direttore artistico dell’Arb Dance Company e docente di tecnica della Danza Class – ha così valutato i quattro finalisti:
1° classificato Gaia De Martino con 47 punti
2° classificato Maria Rosaria Visone con 41 punti
3° classificato Alice Dell’Anna con 37 punti
4° classificato Federico Contella con 34 punti

La vincitrice Gaia De Martino si è aggiudicata il premio di 500 euro e la targa de Il Grande Slam, mentre a Maria Rosaria Visone ed Alice Dell’Anna sono state assegnate borse di studio da Gabriella Stazio. Ai sette partecipanti è stato inoltre conferito l’attestato di partecipazione e la possibilità di essere inseriti nella rassegna di danza contemporanea “Second Hand”, diretta da Gabriella Stazio, o in altri contesti della stagione 2019/2020 promossi da Movimento Danza in collaborazione con la rete DanceCrossing.

A condurre la finale Elisabetta Testa, critico di danza, affiancata come per le edizioni precedenti da Amalia Salzano, che ha arbitrato la serata. Conduttrice, arbitro e giuria hanno unanimemente convenuto che questa finale è stata la più emozionante di sempre: edizione dopo edizione i concorrenti hanno portato in scena coreografie sempre più intime e personali, manifestando la volontà di esprimere attraverso la danza la propria interiorità, a prescindere dalla finalità della gara vera e propria.
Gabriella Stazio ha così commentato la serata: <<La danza contemporanea è il mio modo di essere e il lavoro coi giovani consente non solo di condividere questa passione, ma soprattutto di restare nel presente guardando al futuro.>>

Questo bando si è svolto nell’ambito del progetto Gap! Change! Now! Projects for the next dancegeneration 2018/2020 con il sostegno del Ministero per i Beni e Attività Culturali  – Regione Campania.

In foto: Gaia De Martino

Foto di: Pasquale Ottaiano

Maria Vittoria Veneruso

Iscriviti alla newsletter di Campadidanza

Iscriviti alla Newsletter