Home Emergenti Firenze, riecco “La Democrazia del corpo” il festival firmato da Virgilio Sieni

Firenze, riecco “La Democrazia del corpo” il festival firmato da Virgilio Sieni

89

FIRENZE – Domenica 16 febbraio avrà inizio “La Democrazia del corpo”, l’attesissimo festival prodotto dal Centro nazionale di produzione con la direzione artistica di Virgilio Sieni. Quest’anno le attività avranno luogo, oltre che nella storica sede CANGO Cantieri Goldonetta, anche a PIA Palazzina Indiano Arte, nel Parco delle Cascine, e alla Galleria Isolotto nel Quartiere 4 di Firenze. Questi due luoghi “nuovi” accoglieranno mostre fotografiche sulle tracce fisiche ed emozionali del paesaggio e un continuum di progetti, laboratori, performance, residenze.

“La Democrazia del corpo” è articolato in due segmenti: il primo partirà il 16 febbraio e terminerà il 30 aprile e si articolerà in oltre due mesi di performance, spettacoli e pratiche, il secondo segmento si svolgerà da settembre a dicembre 2020. Gli artisti ospiti presenteranno indagini sulla danza e la natura del corpo attraverso performance, creazioni site specific e percorsi laboratoriali rivolti a danzatori o a cittadini di ogni età e abilità. L’intento della rassegna è quello di porre attenzione sul corpo dell’altro e sulle forme di sensibilizzazione dell’arte.

Programma del primo segmento del Festival

  • Domenica 16 febbraio ore 17
    KEVIN JEROME EVERSON
    WE WAS UP THERE, WE WAS WAITING ON THEM videoinstallazione e incontro con l’artista
    a cura di BHMF Black History Month Florence
    Apre il festival, domenica 16 febbraio, Kevin Jerome Everson, importante artista americano dalla multidisciplinare personalità (cinema, pittura, scultura e fotografia), affermato nei principali festival e istituzioni artistiche internazionali. A Cango viene presentata la videoinstallazione We was up there, we was waiting on them, proiezione in loop di un corto sull’eclissi totale in Cile, che mostra il volgere della natura dalla luce all’oscurità.
  • PROGETTO NOVISSIMI
    Novissimi è la rassegna, a cura di Virgilio Sieni e dedicata a coreografi italiani under 35, che ha l’obiettivo di innescare confronti e dialoghi tra giovani artisti del panorama nazionale della danza contemporanea. Un modo per valorizzare la creatività emergente dando voce e spazio alle nuove generazioni e alle loro poetiche. Il progetto, realizzato con il sostegno di MiBACT e di SIAE, nell’ambito del programma “Per Chi Crea”, prevede cinque appuntamenti:
  • Sabato 22 febbraio ore 21
    MARTA BELLU e DONATO EPIRO
    WHERE ELSE? – spettacolo in prima assoluta
    concept e danza Marta Bellu
    musiche originali e suono dal vivo Donato Epiro
    Marta Bellu presenta in prima assoluta Where else? su musica dal vivo di Donato Epiro. Il corpo partendo da uno stato primordiale si mostra alla continua ricerca di una nuova forma e di un luogo altro da abitare.
  • Venerdì 28 febbraio ore 21
    AURELIO DI VIRGILIO
    SEXY MOVERS – spettacolo in prima assoluta
    ideazione Aurelio Di Virgilio
    interpreti Sharon Estacio e Lucrezia Palandri
    musica Ivano Pecorini 
    Cosa accade quando due individui entrano in contatto e intrecciano sguardi e corpi? Sexy movers, in prima assoluta, di Aurelio Di Virgilio rintraccia le vibrazioni, gli stati d’animo e le dinamiche che precedono e fondano l’incontro con l’altro.
  • Domenica 1° marzo ore 17
    CAMILLA MONGA e FILIPPO VIGNATO
    DUETTO IN ASCOLTO. Golden variations – coreografia Camilla Monga
    musica eseguita dal vivo Filippo Vignato (trombone)
    interpreti Camilla Monga e Pieradolfo Ciulli
    Camilla Monga e Filippo Vignato presentano Duetto in ascolto. Golden variations, una polifonia di corpi e suoni in cui la coreografa e il trombonista esplorano i processi di composizione istantanea che accomunano i loro due mondi, la danza e la musica.
  • Giovedì 5 marzo ore 21
    MARIA FOCARACCIO e MARIAGIULIA SERANTONI (RAME)
    DIA – Fantasie ritmiche – spettacolo in prima assoluta
    di e con Maria Focaraccio e MariaGiulia Serantoni
    composizione musicale e sound design Andrea Parolin
    In prima assoluta anche Dia – Fantasie ritmiche, performance in cui le coreografe Maria Focaraccio e Mariagiulia Serantoni, insieme al compositore Andrea Parolin, indagano la natura umana traducendo in gesti e suoni alcuni dialoghi delle Operette Morali di Leopardi.
  • Sabato 7 marzo ore 21
    MARCO D’AGOSTIN
    EVERYTHING IS OK – coreografia e interpretazione Marco D’Agostin
    Marco D’Agostin è protagonista di Everything is ok, un dispositivo coreografico che genera una sovrapproduzione di stimoli, una catena ininterrotta di movimenti e parole che si pone come esperimento sulla stanchezza del guardare.
  • Sabato 14 marzo ore 21
    ROBERTO ZAPPALÀ
    COME LE ALI (2° meditazione su Caino e Abele) – spettacolo
    da un’idea di Nello Calabrò e Roberto Zappalà
    coreografia e regia Roberto Zappalà
    danzatori Adriano Coletta e Filippo Domini
    Come le ali (2° meditazione su Caino e Abele) di Roberto Zappalà è un’indagine utopica sulla convivenza ottimale, sull’intesa che dovrebbe esistere tra gli organismi animali e quelli vegetali. Cosa c’è di più forte della simbiosi di due corpi danzanti che diventano quasi un nuovo organismo biologico? Le ali sono quelle degli uccelli e degli angeli, strumenti biologici e fantastici che evidenziano la metafora dell’unisono.
  • Domenica 15 marzo ore 17
    ROBERTO ZAPPALÀ
    IL SILENZIO DELL’INNOCENZA – creazione site specific
    interpreti partecipanti al percorso di creazione
    Di Roberto Zappalà (direttore Centro nazionale di produzione della danza di Catania) è anche la creazione site specific Il silenzio dell’innocenza, esito del laboratorio per danzatori tenuto dal coreografo a Cango.
  • A seguire
    COME LE ALI (2° meditazione su Caino e Abele)
  • Martedì 17 e mercoledì 18 marzo ore 21
    VIRGILIO SIENI e GIULIA MUREDDU
    CHIASMO / RITUALI URBANI – creazione site specific
    coreografia Virgilio Sieni e Giulia Mureddu
    interpreti Gruppo Cango e Gruppo Porta Romana (in collaborazione con Centro Coreografico Opus Ballet)
    Di Virgilio Sieni e Giulia Mureddu è Chiasmo / Rituali urbani, creazione site specific in due parti che vede protagonisti Gruppo Porta Romana e Gruppo Cango, due nuove esperienze del Centro nazionale di produzione rivolte a giovanissimi danzatori (in collaborazione con Opus Ballet). Una raccolta di brevi danze che si susseguono, dove ogni corpo è un chiasmo di eventi che si intrecciano e ogni gesto è un esercizio sulla condivisione di ritmi e rituali urbani.
  • Venerdì 20 e sabato 21 marzo ore 21
    JURIJ KONJAR
    GOLDBERG VARIATIONS – spettacolo
    coreografia e interpretazione Jurij Konjar (da Steve Paxton)
    Jurij Konjar porta per la prima volta a Firenze Goldberg Variations, lo spettacolo originato dall’iconica performance di Steve Paxton del 1986 sulla musica di J.S. Bach. Nel 2007 Jurij Konjar vide la performance di Paxton nel video realizzato Walter Verdin; nel 2009 iniziò a esercitarsi danzando l’intera coreografia ogni giorno e per tutto l’anno successivo, debuttando infine a Vienna nell’ottobre 2010.
  • Domenica 22 marzo ore 17
    JURIJ KONJAR
    DANCING THE GOLDBERG VARIATIONS – creazione site specific
    interpreti partecipanti al percorso di creazione
    Konjar presenta anche la creazione site specific Dancing the Goldberg variations, esito del laboratorio per danzatori tenuto dal coreografo sloveno in residenza a Cango.
  • A seguire ore 18
    FABIANA SARGENTINI
    LOOKING FOR STEVE PAXTON – video e incontro con l’autrice
    regia Fabiana Sargentini
    Nello stesso giorno viene proiettato Looking for Steve Paxton, video con la regia di Fabiana Sargentini dedicato al grande coreografo statunitense Paxton, Leone d’oro alla carriera alla Biennale Danza di Venezia 2014. Al termine della proiezione la regista incontra il pubblico.
  • Venerdì 27 marzo ore 21
    GIUSEPPE MUSCARELLO e PIERFRANCESCO MUCARI
    REVERSE – spettacolo
    coreografia e interpretazione Giuseppe Muscarello
    musica dal vivo Pierfrancesco Mucari (marranzani e sax soprano live electronic)
    Reverse del coreografo e danzatore Giuseppe Muscarello (direttore del Festival ConFormazioni di Palermo), su musica dal vivo di Pierfrancesco Mucari, nasce come perfetto connubio tra la musica e una danza capace di evocare un pupo siciliano, eterno conflitto fra corpo e anima, fra visibile e invisibile.
  • Giovedì 2 aprile ore 21
    MICHELE RIZZO
    HIGHER – spettacolo
    ideazione e coreografia Michele Rizzo
    interpreti Juan Pablo Camara, Max Goran, Michele Rizzo
    Michele Rizzo presenta Higher, performance per tre interpreti su musica originale di Lorenzo Senni, che trae ispirazione dall’esperienza del clubbing. Centro della ricerca espressiva del coreografo e performer italo-olandese è la danza rituale, quella collettiva ed estatica che sfocia nella vera e propria trance fisica e mentale.
  • Mercoledì 8 aprile ore 21
    VIRGILIO SIENI e GIULIA MUREDDU
    MOTHER #1 / SULLA POESIA DI ROBERTO CARIFI – creazione site specific
    coreografia Virgilio Sieni e Giulia Mureddu
    interpreti partecipanti al percorso di creazione #1
  • Giovedì 9 aprile ore 21
    VIRGILIO SIENI e GIULIA MUREDDU
    MOTHER #2 / SULLA POESIA DI ROBERTO CARIFI – creazione site specific
    coreografia Virgilio Sieni e Giulia Mureddu
    interpreti partecipanti al percorso di creazione #2
    Virgilio Sieni e Giulia Mureddu firmano Mother #1 e Mother #2 / sulla poesia di Roberto Carifi, creazione site specific in due parti esito di un percorso di trasmissione rivolto a cittadini, per un omaggio al grande poeta contemporaneo. Partendo dalla lettura di alcune poesie di Roberto Carifi, vengono costruite azioni coreografiche che creano uno spazio tattile tra le cose e le persone. Un’esperienza sulla complessità dei semplici gesti e sulla mappa emozionale che si rispecchia nei dettagli del movimento.
  • Venerdì 17 e sabato 18 aprile ore 21
    VIRGILIO SIENI e GIUSEPPE COMUNIELLO
    DANZA CIECA – spettacolo
    coreografia Virgilio Sieni
    interpreti Virgilio Sieni e Giuseppe Comuniello
    musica dal vivo Spartaco Cortesi (elettronica)
  • Domenica 19 aprile ore 17
    VIRGILIO SIENI
    HAPTIKOS #3 – creazione site specific
    coreografia Virgilio Sieni
    interpreti partecipanti al percorso di creazione
  • A seguire
    VIRGILIO SIENI e GIUSEPPE COMUNIELLO
    DANZA CIECA – spettacolo
    coreografia Virgilio Sieni
    interpreti Virgilio Sieni e Giuseppe Comuniello
    musica dal vivo Spartaco Cortesi (elettronica)
    Virgilio Sieni e il danzatore non vedente Giuseppe Comuniello sono protagonisti di Danza cieca, un duetto sulla tattilità che trasforma il corpo in un atlante inesauribile di luoghi democratici. La performance, su musica elettronica dal vivo di Spartaco Cortesi, si basa sullo spazio aptico tra i due interpreti e sull’energia che si crea intorno a loro attraverso i movimenti. Prima di ogni replica Virgilio Sieni tiene una Lezione sul gesto aperta a chiunque voglia avvicinarsi al linguaggio del corpo; domenica 19, prima dello spettacolo va in scena anche Haptikos #3, creazione site specific esito del laboratorio per danzatori condotto da Sieni.
  • PROGETTO VERETTI
  • Mercoledì 29 e giovedì 30 aprile ore 21
    AGNESE LANZA / FRANCESCO SOTTILE
    PRIMA MATERIA _ creazione site specific
    ELENA SGARBOSSA / ANDREA GERRATANA
    SOMETHING TO SAY – creazione site specific
    coreografie di Agnese Lanza, Elena Sgarbossa
    musiche composte da Francesco Sottile e Andrea Gerratana / Scuola di Musica di Fiesole
    interpreti Gruppo Cango e Gruppo Porta Romana (in collaborazione con Centro Coreografico Opus Ballet)
    nell’ambito del progetto Farulli100
    Progetto Veretti: le coreografe Agnese Lanza ed Elena Sgarbossa presentano le creazioni site specific Prima materia e Something to say interpretate dai giovanissimi danzatori di Gruppo Cango e Gruppo Porta Romana (in collaborazione con Centro coreografico Opus Ballet) su musiche composte da Francesco Sottile e Andrea Gerratana della Scuola di Musica di Fiesole. Nell’ambito del progetto Farulli100 dedicato al M° Piero Farulli nel centenario della nascita.

BIGLIETTI E PRENOTAZIONE
Spettacoli € 12 intero, € 10 ridotto
Creazioni site specific € 5
Video ingresso gratuito
Domenica 15 marzo (Roberto Zappalà) e domenica 19 aprile (Virgilio Sieni) site specific + spettacolo € 13
Abbonamento 10 spettacoli a scelta + 2 creazioni site specific a scelta € 80
Prenotazione consigliata tramite numero di telefono 055 2280525 oppure inviando una e-mail all’indirizzo: biglietteria@virgiliosieni.it

In foto: Roberto Zappalà, Come le ali.
Foto di: Serena Nicoletti.

Mariavittoria Veneruso

Iscriviti alla newsletter di Campadidanza