Scroll down for the english version

BERLINO – Una novità nella storia del Funkhaus: la compagnia di danza KDV DANCE ENSEMBLE, diretta dal coreografo internazionale Kiani del Valle, il primo febbraio debutterà con Las Casas Invisibles presso l’iconico e affascinante Studio 1.

Lo spettacolo vede impegnato un ensemble di 10 danzatori che si esibiranno su musica dal vivo di RAVEN, FLOATING POINTS e LOTIC.

Questo lavoro è concettualmente diviso tra tre paesaggi musicali che, senza soluzione di continuità, si fondono l’uno nell’altro. Oggetto de Las Casas Invisibles è l’ethos di una migrazione costante e la sensazione che non arriva mai al concetto concreto di casa; un’infinita evoluzione di paradigmi che definiscono l’identità di questo gruppo di motori.

Las Casas Invisibles mira ad essere l’archetipo di una ricerca altamente personale di Kianí del Valle come coreografo e migrante negli ultimi 15 anni ma, soprattutto, è un riflesso della condizione artistica prevalente ai giorni nostri.

A first in Funkhaus history: KDV DANCE ENSEMBLE dance company headlines the iconic and mesmerising Saal 1 lead by international choreographer Kiani del Valle.

Las Casas Invisibles (Spanish for the ‘invisible houses’) will feature an ensemble of 10 dancers and live music by RAVEN, FLOATING POINTS and LOTIC.

This work is conceptually divided between three musical landscapes that seamlessly merge into one another. It discusses the ethos of a constant migration and the feeling of never arriving at the concrete concept of home; a never ending evolution of paradigms that define the identity of this group of movers.

Las Casas Invisibles aims to be the archetype of a highly-personal research of Kianí del Valle as a choreographer and migrant for the past 15 years but, most importantly, it’s a reflection of the artistic plight prevalent to this day.

Produced by Box Artist Management – @boxartistmanagement

iscriviti alla newsletter di Campadidanza