Home Attualità Al via in Puglia la prima scuola al mondo di danza New...

Al via in Puglia la prima scuola al mondo di danza New Butoh

151

RUVO DI PUGLIA – “La danza fa parte della mia vita da quando avevo tre anni. Un giorno ho scoperto Sayoko Onishi. Era quella la danza che sentivo in me. Né classica, né contemporanea, lentissima e profonda ma con lo scatto da tigre al momento giusto”. E’ racchiusa in queste parole l’essenza della danza New Butoh e a pronunciarle è Mimma Di Vittorio, performer pugliese, nonché promotrice e direttrice artistica della New Butoh School che sarà inaugurata in Puglia, nella città di Ruvo di Puglia, nel mese di agosto (dal 22 al 26).

Le origini del Butoh

Il Butoh delle origini (anni ’50) era concentrato sul rapporto a volte schizofrenico con la cultura classica giapponese. Il New Butoh si sviluppa con danzatori di seconda generazione che fanno proprie le istanze culturali del luogo in cui vivono, che in genere non è più il Giappone. Nel 2005 a Palermo Yoshito Ohno (figlio di KazuoOhno, inventore del Butoh assieme a TatsumiHijikata) e Sayoko Onishi discussero all’interno di un Convegno a proposito di “Butoh e Nuovo Butoh”.

Da tempo ormai Sayoko Onishi stava superando il concetto di Butoh tradizionale fondendo tutte le sue esperienze di studio insieme a nuovi elementi. Ed è proprio in Sicilia, dove per diversi anni la Onishi lavorerà come danzatrice, coreografa ed insegnante, a contribuire fortemente alla riflessione, nascita e sviluppo del suo New Butoh.

Le figure classiche del Butoh

La ricchezza storica della Sicilia, dalle influenze fenicie a quelle greche fino alle arabe, spingeranno la Onishi a porre nuovi elementi nella narrazione Butoh. Le figure classiche del Butoh codificate da Tatsumi Hijikata e poi da Yukio Waguri vengono rielaborate, con un’evoluzione in alcuni casi site specifice possono apparire nel nuovo stile insieme a zagare siciliane o figure mitologiche greche e non più giapponesi. Un gaki (demone giapponese) può anche credere di diventare una venere, la rosa un cactus, un samurai Ares.

Ecco com’è nato il progetto

“Ho scoperto della New Butoh School e ho provato ad informarmi per iscrivermi. Era sorta nel 2005 ma era chiusa definitivamente da qualche anno e nel frattempo Sayoko Onishi aveva lasciato Palermo trasferendosi in Lussemburgo. Per farla breve, dopo averla contattata per due anni, l’ho ricreata io la Scuola!” così la Di Vittorio annuncia la partenza dei corsi di questa disciplina a Ruvo Di Puglia, primo centro del Sud Italia (ma di fatto al mondo) in cui sarà possibile avvicinarsi alla danza New Butoh e studiarla con docenti di caratura internazionale.

“È stato difficile – spiega la fondatrice della scuola pugliese – sia perché Sayoko aveva chiuso quel capitolo della sua vita e sia perché mettere su una Scuola di New Butoh a Ruvo di Puglia non è semplice. Non siamo in una grande capitale europea ma in periferia dell’Europa, eppure oggi il futuro passa per i piccoli centri. E allora siamo partiti con determinazione. Facebook, Instagram e la rete di amici danzatori che avevo.

“Depliant in italiano ed inglese. Primo workshop ad aprile 2019, 12 iscritti da tutt’Italia tra cui un’olandese. Secondo workshop a dicembre 2019, 16 iscritti ancora un volta da tutta la penisola ma anche un’iscrizione dal Regno Unito. Dunque, siamo partiti col piede giusto”.

Scuola riconosciuta dal Cid

La New Butoh School è curata dall’Associazione Culturale per la diffusione della danza New Butoh che è riconosciuta dal Cid, ovvero il Consiglio Internazionale della Danza, un’organizzazione non-profit e non-governativa, fondata nel 1973 nei quartieri generali UNESCO.Scopo dell’Associazione è promuovere la danza New Butoh, assieme alla sua fondatrice SayokoOnishi, attraverso il festival annuale “Miniature”ed una Scuola di Formazione, con sede a Ruvo di Puglia, che rilascia dopo tre anni un Diploma di New ButohDancer. New Butoh è, infatti, unmarchio registrato. I corsi della Scuola avranno luogo all’interno del Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia. L’inaugurazione, prevista nel mese di agosto,si svolgerà con un evento nell’Auditorium della Cattedrale di Ruvo di Puglia poiché il Covid 19 ha rallentato i lavori di consegna del Teatro.

I corsi prevedono 4 appuntamenti all’anno

I corsi prevedono 4 appuntamenti all’anno della durata di 5 giorni ciascuno, per 7 ore al dì. Cinque giornate di studio nel mese di Agosto e Dicembre 2020, Aprile ed Agosto 2021, per un totale di 20 giornate di lezione per il primo anno.

Dopo tre anni e 420 ore di formazione si otterrà invece il Diploma.La Scuola consente comunque di frequentare singoli corsi.I docenti sono: Sayoko Onishi, curatrice dei corsi oltreché fondatrice del New Butoh, e poi una serie di ospiti che si avvicenderanno nel tempo, fra cuiKumikoOnishi, esperta di Oki-do-yoga, YumikoYoshioka, danzatrice Butoh, AtsushiTakenouchi, danzatore JinenButoh, etc.  

Pe info su costi e iscrizioni info visitare la seguente sezione sul sito della Scuola:  https://www.newbutohschool.com/piano-formativo/

Modulo iscrizione

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdH9AXpDzUTo1rHzGcUkdHBUN-oMw65gwdfmiaLq9IlpCFAjw/viewform

Video esibizione SayokoOnishi eRobert Toussaint aLucignano (Ar)

Iscriviti alla Newsletter