Home Attualità “You Come. We’ll Show You What We Do”. Storie e pratiche...

“You Come. We’ll Show You What We Do”. Storie e pratiche della Contact Improvisation Convegno Internazionale di Studi a cura di AIRDanza e aCD

584

ROMA – “You Come. We’ll Show You What We Do” è il titolo del Convegno Internazionale di Studi organizzato da AIRDanza (Associazione Italiana per la Ricerca sulla Danza) e aCD (association des Chercheurs en Danse) che si terrà il 30 novembre, 1 e 2 dicembre 2018 al Museo MACRO ASILO di Roma. Il Convegno si articola in tre giornate incentrate sull’analisi degli studi e delle pratiche della Contact Improvisation, una forma di danza diffusasi internazionalmente a partire dagli anni Settanta e utilizzata in differenti modi nell’allenamento dei danzatori contemporanei e in altri contesti, generando delle vere e proprie comunità di “contacters”, attualmente attive. La prima giornata (venerdì 30 novembre) offrirà una panoramica sui diversi orientamenti della ricerca sulla Contact Improvisation, dando spazio agli studi storici che ripercorreranno nella mattinata le origini, le influenze e i contesti di diffusione di questa forma di danza negli Stati Uniti, in Europa e altrove, grazie ai contributi degli studiosi Rossella Mazzaglia, Francesca Beatrice Vista, Colleen Bartley con Nita Little e Keith Hennessy.

Nel pomeriggio Alice Godfroy con Romain Bigé e Marika Rizzi presenteranno una sessione teorico-pratica in cui sarà presa in esame l’esperienza di scambio e ascolto reciproci dei danzatori della Contact Improvisation, analizzando le pratiche che la caratterizzano. Uno dei più autorevoli esponenti della Contact Improvisation, il danzatore e maestro Ray Chung, che dal 1979 ha vissuto una tra le più ricche stagioni di questa forma di danza con Steve Paxton, Nancy Stark Smith, Nita Little ed altri, terrà un workshop di Contact Improvisation (sabato 1 e domenica 2 dicembre), accompagnato alle percussioni da Marco Ariano. A chiudere l’esperienza pratica, una discussione col Maestro, a cura di Romain Bigé e Alice Godfroy e in collaborazione con Francesca Magnini, offrirà l’opportunità di entrare nel vivo di questo affascinante scambio di sensibilità e saperi del corpo in movimento. Sabato 1 dicembre, dalle 19.30 alle 22.00 si terrà una JAM di Contact Improvisatioon in collaborazione con Choronde presso lo spazio del YWCA di Roma (via Cesare Balbo 4).La Contact Improvisation in Italia: uno sguardo a ritroso sulle esperienze fondative e sugli sviluppi autonomi è il titolo della Tavola rotonda (coordinata da José Sasportes) che si terrà domenica 2 dicembre e che vedrà ripercorrere, per voce di alcuni tra i suoi più autorevoli testimoni e studiosi, aneddoti e storie della Contact Improvisation in Italia. Partendo da Roma, prima città in cui si è tenuta una “storica” performance di Contact Improvisation nel 1973, il discorso si allargherà alla divulgazione sul territorio nazionale, grazie ai contributi di Fabio Sargentini e di Simonetta Alessandri, Elena Cervellati, Laura Delfini, Vera De Propris, Rossella Fiumi, Irina Harris, Barbara Lucarini, Noretta Nori ed Elena Viti, Alessandra Sini, Gabriella Stazio, Monica Vannucchi, Charlotte Zerbey. Saranno proposte inoltre proiezioni guidate di filmati storici sulla Contact Improvisation a cura di Simona Lisi. A chiusura del Convegno si terrà la presentazione dell’edizione italiana di Contact improvisation. Storia e tecnica di una danza contemporanea di Cynthia J. Novack (a cura di Francesca Falcone e Patrizia Veroli), Roma, Dino Audino Editore, primo libro dedicato a questa forma di danza pubblicato in Italia, e che sarà presentato da Emanuela Ferreri e Alessandra Sini.

Responsabili dell’ideazione e dell’organizzazione scientifica del Convegno sono: Romain Bigé, Francesca Falcone, Alice Godfroy e Alessandra Sini. Si sono occupate della logistica, oltre alla stessa Falcone, Noretta Nori, Elena Viti e Patrizia Veroli.

Il 30 novembre, 1 e 2 dicembre 2018 al Museo MACRO ASILO Roma via Vizza, 138

L’ingresso al Convegno è gratuito. La prenotazione è consigliata.

 

Per informazioni sul Convegno e iscrizioni al workshop :

CELL.: 339 468 67 69

info@airdanza.it e www.airdanza.it

 

Fabiola Pasqualitto

Iscriviti alla newsletter di Campadidanza