Della generazione Over 40 abbiamo già parlato recentemente nell’articolo Over 40 , la generazione invisibile  in occasione del bando di Carichi Sospesi  Mazinga CONTRO Under 35. Bando per compagnie teatrali over 40.

E ora ne riparliamo. Eh si perché la notiziona è che per l’inattesa affluenza di partecipanti al bando, ovvero circa 200, l’andata in scena delle quattro Compagnie selezionate è stata rinviata in autunno. Per fare le cose per bene ci vuole tempo.

Nessuno si aspettava una tale affluenza di candidature che si sono quasi triplicate rispetto allo scorso anno, sintomo evidente che il problema in Italia c’è, eccome se c’è. Quello, come si è già detto, di una generazione di artisti che non ha trovato spazio e supporto nelle politiche culturali del nostro paese e che oggi ancora non demorde, anzi, dai dati di questo bando, sembra volersi identificare, far riconoscere, definire in uno status che non ha mai avuto. E che vuole dirci : siamo qui!

Interessante l’analisi dei dati che abbiamo richiesto e cortesemente inviataci da uno dei Direttori Artistici Marco Tizianel. Delle quasi 200 candidature il 48% proviene dal Nord Italia, il 30% dal Centro, quasi tutte da Roma, e solo il 22% dal Sud ed Isole, a riconferma che la Questione Meridionale esiste anche nello Spettacolo dal vivo. Inoltre l’85% delle candidature riguardano il Teatro ed il 15% la Danza. Altro dato molto significativo è che il 62% delle proposte riguardano Assoli o Monologhi, e questo sia chiaro non per una mancanza di una progettualità più ampia ma semplicemente perché è più facile sfruttare e sottopagare sè stessi che gli altri. Perché in Italia ci sono tantissimi artisti, ed immaginate quanti ce ne sarebbero se una percentuale elevatissima non emigrasse, ma non è ancora chiaro chi produce e chi distribuisce il prodotto artistico. Almeno un dato confortante, nel 62% dei Monologhi esiste una parità di genere, ovvero Donne e Uomini al 50%.

Due dati ancora anche se di nicchia, come alcune proposte dall’estero, Ucraina, Iran e Svizzera, e quattro proposte di teatro – danza per diversamente abili. Ed è quest’ultimo dato quello che ci colpisce maggiormente, come il nuovo che avanza.

Da questo momento Carichi Sospesi vuole costruire un percorso, un sostegno di visibilità e consenso alla Rassegna Over che si terrà a novembre 2018 ed ha intrapreso un lavoro di sollecitazione e raccolta di riflessioni/contributi tra colleghi, registi, coreografi, operatori culturali e critici, per stimolare un dibattito/riflessione sulla Questione Over 40a cui ci auguriamo parteciperanno in molti.

Se vuoi dire la tua scrivi a : marcotizianel@libero.it

 

Gabriella Stazio

iscriviti alla newsletter di campadidanza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.