E’ attiva La Cantina di San Domenico, il Teatro più piccolo di Napoli che con i suoi 38 posti darà la possibilità di fruire di spettacoli di danza, musica e teatro proprio nel cuore del centro storico di Napoli. Milena Cozzolino ed Antonella D’arco si stanno occupando della promozione di una rassegna ricca di appuntamenti teatrali con un focus rivolto alla danza contemporanea. Come per l’anteprima di stagione del mese di novembre, il Cantuccio della Ceramica di Via Benedetto Croce 38 offrirà il suo spazio come foyer distaccato, dove durante l’attesa sarà offerto agli ospiti vino di alcune case di produzione del Sud e Centro Italia. Nell’intrattenersi, gli spettatori potranno inoltre ammirare le opere originali prodotte dal laboratorio il Cantuccio della Ceramica. La stagione prevede quattro sezioni: il cartellone ufficiale; l’ospite del mese; le proposte musicali e infine una rassegna di danza emergente. La stagione Oltre la linea 2016 si pone in ideale continuità con il lavoro svolto a novembre, che ha lanciato il piccolo spazio come cantina della città, ossia come luogo dove il fermento delle arti tutte possa mescerle tra loro nel segno di una sperimentazione continua. La stagione è stata realizzata grazie alla consulenza artistica di Patrizia Di Martino e Giorgia Palombi.

Il 17 MARZO e il 1 APRILE, nella stessa serata, andranno in scena due spettacoli di danza contemporanea di Akerusia Danza e Compagnia Excursus: I SUONI DEL SILENZIO, dedicato all’interruzione del discorso, all’astrazione, alla pausa che sta tra ogni parola, tra ogni nota musicale, tra ogni frase recitata, tra ogni movimento e tra ogni linea disegnata, raccontato dai corpi di Federica Curato, Viviana Di Napoli, Valentina Valentino, Roberta Volpe, coreografie di Elena e Sabrina D’Aguanno, ideazione e regia di Elena D’Aguanno; a seguire COLORI PROIBITI (SUITE), ispirato alla lettura dell’omonimo romanzo dello scrittore giapponese Yukio Mishima. Nella suite, il coreografo esplora la relazione fra due dei tre protagonisti del romanzo; un rapporto amoroso intergenerazionale dove le incertezze e le fragilità di una coppia di diversa età ed esperienze di vita sono restituite attraverso il pathos della danza, la complicità e la dinamica dei corpi di Enrica Felici e Ricky Bonavita, le coreografie sono dello stesso Bonavita.

La Cantina di San Domenico conferma, dunque, la sua vocazione per la danza contemporanea e a questo proposito lancia un CONCORSO APERTO A TUTTE LE COMPAGNIE O GRUPPI INFORMALI DI GIOVANI UNDER 35, sia in ordine al coreografo/a sia in ordine al danzatore/danzatrici. Per poter partecipare alla rassegna basta presentare l’idea-progetto in qualsiasi formato (grafico, disegno, video, foto, scheda descrittiva. Saranno privilegiati gli studi originali che prevedono contaminazioni tra la danza, nelle sue miriadi di discipline (contemporaneo, classico, modern, jazz, hip hop etc) ed altre discipline (teatro, video, pittura etc ). Il lavoro deve avere una durata compresa tra i 10 e i 15 minuti. La scadenza per presentare i lavori è tassativamente il 4 aprile 2016; il materiale va inviato a itinerarte@tin.it. Ai primi tre lavori sarà assicurata una serata congiunta ad incasso in un teatro napoletano a novembre, nell’ambito della rassegna Oltre la linea a novembre 2016.

LA CANTINA DI SAN DOMENICO, vico Pallonetto a Santa Chiara, 15; BOTTEGHINO DISTACCATO PRESSO IL CANTUCCIO DELLA CERAMICA DI VIA BENEDETTO CROCE 38
COSTO BIGLIETTO 10 euro
ORARIO SPETTACOLI 21.00
PER INFO E PRENOTAZIONI:
 3402298926 oppure itinerarte@tin.it
Ufficio Stampa:
Milena Cozzolino e Antonella D’arco
3337737900
3491448813
milenacozzolino80@gmail.com
antonella.darco59@gmail.com