Twyla Tharp arriva in Italia. Grazie alla Daniele Cipriani Entertainment, dal 21 al 26 giugno la Twyla Tharp Dance sarà in scena a Firenze, Ravenna e Roma con tre lavori: Country Dances e Brahms Paganini, creazioni del primo periodo creativo dell’artista, e Beethoven Opus 130, l’ultimissimo titolo che verrà presentato in anteprima nella nostra penisola (debutterà pochi giorni dopo, il 30 giugno, a Sarasota in Florida).Sono diventata la più grande coreografa del mio tempo; era il mio compito ed è ciò che ho cercato di fare” ha detto di sé la coreografa americana, dancemaker fra le più originali delle ultime decadi del Novecento (ed ora anche del 21° secolo), creatrice di oltre 160 coreografie, di balletti, di musical a Broadway, di film cult come Hair, Amadeus e Il sole a mezzanotte. Le sue creazioni figurano nel repertorio delle maggiori compagnie in tutto il mondo: American Ballet Theatre, Balletto dell’Opéra di Parigi, The Royal Ballet di Londra, New York City Ballet, Joffrey Ballet, Boston Ballet, Australian Ballet, The Martha Graham Dance Company, per citarne solo alcune. Creazioni note per il loro estro, insieme ad un’apparente disinvoltura che cela, tuttavia, una precisione tecnica ed un’inventiva davvero geniale.  Otto i ballerini della sua compagnia che vedremo in scena in tre diversi appuntamenti: al Teatro Verdi di Firenze – Florence Dance Festival (21 Giugno), al Ravenna Festival – Pala De André (24 Giugno), e all’Auditorium Parco della Musica – Luglio Suona Bene Roma (26 giugno).