Home Attualità Schio_ gli ultimi appuntamenti di Danza in Rete Festival

Schio_ gli ultimi appuntamenti di Danza in Rete Festival

70
0

VICENZA – Ancora appuntamenti di rilievo negli ultimi giorni di Danza in Rete Festival  | Vicenza – Schio, il nuovo festival promosso dalla Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza e dalla Fondazione Teatro Civico di Schio, realizzato con il contributo della Camera di Commercio di Vicenza. Si alternano spettacoli nel senso classico del termine a performance della nuova sezione Danza in Rete Off, dedicata ai percorsi artistici e performativi con giovani artisti, coreografi e performer, italiani ed internazionali, affermati ed emergenti. Saranno tre gli appuntamenti (uno di cui uno in doppia data) in programma a metà aprile: domenica 15 aprile alle 17.00 nella Sala del Ridotto del Teatro Comunale di Vicenza sarà la volta de “Il Carnevale degli Animali” presentato dalla Compagnia Zappalà Danza/Scenario Pubblico e Ilenia Romano, spettacolo in replica in matinée lunedì 16 aprile alle 10.00, a conclusione della rassegna dedicata alle scuole Danzare per Educare; “Hit!” presentato dal Collettivo Jennifer Rosa nel Foyer del Teatro Comunale di Vicenza martedì 17 aprile alle ore 20.45 e “Navaneva Kids” – in prima nazionale – della Compagnia Naturalis Labor diretta da Luciano Padovani, in scena al Ridotto del TCVI giovedì 19 aprile alle ore 20.45.

 

Danza in Rete Festival | Vicenza – Schio rappresenta una novità nel panorama dell’offerta di spettacolo dal vivo del territorio; fondamentale per l’evento e il suo sviluppo, il concetto di Rete, parola chiave e segno forte del Festival, in grado di assumere una molteplicità di significati: la rete territoriale che si sviluppa tra la città e la provincia grazie alla convenzione tra la Fondazione TCVI e Fondazione Teatro Civico di Schio, il network dei luoghi di spettacolo, la rete di competenze messa a sistema per valorizzare il paesaggio urbano e la creazione di un processo di identificazione del territorio e di alcuni luoghi simbolo attraverso l’esperienza di danza.

Il Festival aderisce alle reti nazionali ed internazionali: Focus Young Mediterranean and Middle East Coreographers 2018, Rete Teatri Vi.Vi., Diaspora-Dancing Identities Accross Social Practises On Roots Achievement, Anticorpi XL (e relative azioni: Collaboraction XL, Residance XL, Prove d’Autore, Danza Urbana XL).

 

I prossimi appuntamenti nel dettaglio:

 

Spettacolo in doppia data

“IL CARNEVALE DEGLI ANIMALI” della Compagnia Zappalà Danza/Scenario Pubblico e Ilenia Romano

in programma della Sala del Ridotto del Teatro Comunale di Vicenza

domenica 15 aprile alle ore 17.00 nell’ambito della rassegna “A teatro si resta giovani”, che ha riunito l’assessorato alla comunità e alle famiglie del Comune di Vicenza, la Consulta comunale degli anziani e la Fondazione Teatro Comunale in un percorso rivolto ad ampliare le possibilità di socializzazione e di valorizzazione ai senior della città;

in replica lunedì 16 aprile alle ore 10.00 spettacolo conclusivo di Danzare per Educare, la serie di spettacoli per le scuole coordinata da Daniela Rossettini.

 

Crediti:
regia e coreografia Ilenia Romano
testo e drammaturgia Ivano La Rosa
interpreti Ilenia Romano e Ivano La Rosa
musica Charles Camille Saint-Saëns
una produzione Ilenia Romano e Scenario Pubblico/CZD Centro di Produzione della Danza in collaborazione con Collettivo SICILYMADE.
 
“Il Carnevale degli Animali” (sottotitolo Parata danzante di Vizi e Virtù) è uno spettacolo di teatro danza ideato con l’obiettivo di avvicinare il pubblico (dei più giovani e dei meno giovani) al mondo del teatro, della danza contemporanea e della musica classica. Con il linguaggio della favola, semplice e immediato, sono esplorati i vizi e le virtù degli uomini: i caratteri e le contraddizioni della natura umana, sintetizzati in precise figure, sono associati metaforicamente alle varie tipologie animali che hanno ispirato i brani della celebre suite musicale di Camille Saint-Saëns. La ricerca coreografica della pièce in danza è fondata sul gioco ritmico tra il movimento, le caratteristiche della musica e le fisionomie dei personaggi con le loro storie.  Gli spettatori, coinvolti in atmosfere profonde o più leggere, a seconda dell’aspetto umano preso in considerazione, saranno piacevolmente condotti in un percorso di riflessione, ricco di risvolti  emozionali, immersi in una dimensione reale al limite con l’immaginario.

Danza in Rete Off

“HIT!” – primo studio in anteprima nazionale – Collettivo Jennifer Rosa

in programma martedì 17 aprile alle ore 20.45 nel Foyer del Teatro Comunale di Vicenza

concept e regia Collettivo Jennifer Rosa

performer Francesca Raineri

 “HIT!” è un’originale performance – un solo –  che trae ispirazione dalle canzoni al top delle classifiche musicali nella ricorrenza dei compleanni della performer, dalla sua nascita ad oggi. I successi, ascoltati e ballati da tutti, i tormentoni di una settimana o di una stagione, uno dietro l’altro, in fila, compleanno dopo compleanno. Pezzi che le persone non scelgono ma che comunque le riguardano, una sorta di colonna sonora degli anni che scorrono, sonorità che cambiano, costumi che arrivano. Sono pezzi che Francesca Raineri, l’interprete, si ritrova addosso, guazzabuglio in cui cadere senza decidere nulla, divertita, sgrammaticata, rocambolesca, stremata, rapita, suo malgrado, incalzata dal ritmo, tra anarchie di movimento e improbabili repertori, forse soltanto visti su youtube, forse soltanto immaginati.

Jennifer Rosa è un collettivo di ricerca in arte contemporanea attivo a Vicenza dal 2005.

A partire da un nucleo di performer e autori provenienti essenzialmente dalla danza contemporanea – Chiara Bortoli, Francesca Raineri, Francesca Contrino, Vasco Manea – la ricerca si è aperta nella direzione della performing art e delle arti visive, anche attraverso la collaborazione e gli apporti di Fiorenzo Zancan, videoartista, e di Andrea Rosset, fotografo. Dal 2011 Jennifer Rosa ha un suo studio a Vicenza, il VOLL.Il corpo, la figura umana, la presenza, il tempo dell’esserci e dell’accadere sono i temi principali di un’esplorazione che si articola attraverso la performance, il video, la videoinstallazione, la fotografia. Lontano dal racconto, dai modi del rituale teatrale e della rappresentazione, Jennifer rosa sceglie uno spazio estetico di confine, in bilico tra quotidiano e artificio, corpo e immagine, trasporto emozionale e lucido esercizio, caos e linguaggio.. I loro lavori sono stati presentati in festival, eventi ed esposizioni in Italia, Francia, Germani, Stati Uniti, Uruguay. La mostra “Impersonal Solo Show” a Laconia Gallery di Boston (settembre 2014) è stata recensita da Peter Kalb nella rivista Art in America.

 

Danza in Rete Off

“NAVANEVA KIDS” una produzione Naturalis Labor in coproduzione con Festival DiR, in prima nazionale

in programma giovedì 19 aprile alle ore 20.45 nella Sala del Ridotto del Teatro Comunale di  Vicenza

 

Crediti:

regia e coreografia: Silvia Bertoncelli
interpreti: Matilde Bergo, Aurora Bertoncelli, Matilde Caputo,                 Eva Casarotto, Alessia Cojan, Giorgia Ghirardello, Moise Golin, Vera Landini, Tommaso Parato, Emma Pauletto, Lucrezia Polato, Vittoria Strafezza, Lucia Vivian

assistente: Paolo Ottoboni
scenografia: Antonio Panzuto
costumi: Lucia Lapolla
filastrocche: Paolo Ottoboni
produzione realizzata con il sostegno del MIBACT, Regione Veneto, Provincia di Vicenza, Comune di Vicenza.

 

Il progetto “Navaneva Kids” è presentato per celebrare con gioia e freschezza i trent’anni di attività della Compagnia Naturalis Labor; la coreografa Bertoncelli ha riallestito il suo spettacolo “Navaneva” del 2013 in versione young, con un cast di giovanissimi interpreti under 12 selezionati fra le scuole di danza di tutto il Veneto. Il lavoro coreografico, un’avventura surreale tra le onde del mare, è ispirato alle tecniche di scrittura creativa di Gianni Rodari e sonda le possibilità della composizione, della scomposizione e della variazione dei movimenti, delle immagini, delle parole e anche degli oggetti; la danza, con il mare, condivide un incessante andare e venire di movimenti e di figure sempre nuove. Nella convinzione che inventare e articolare linguaggi sia un’esperienza di libertà, “Naveneva Kids” rappresenta prendere parte a questo gioco; la scommessa è quella di accompagnare i tredici piccoli danzatori in un percorso che consenta loro di attraversare ed interpretare in autonomia uno spettacolo di repertorio della Compagnia, restituendolo al pubblico con una rinnovata freschezza. Il “Naveneva” delle origini è riuscito a fare cerchi nell’acqua per imbarcare ora, con i nuovi giovani interpreti, il pubblico del futuro.

 

Silvia Bertoncelli coreografa e danzatrice, ha lavorato in Italia e all’estero per le compagnie Naturalis Labor, Ersiliadanza, Arearea, Lubbert Das, Cie Blicke, Abbondanza Bertoni, Cie Lanabel, dopo la sua formazione in danza classica e contemporanea a Verona, Bruxelles, Parigi. Ha proseguito con la danza contemporanea all’Accademia Isola Danza di Venezia diretta da Carolyn Carlson dove ha incontrato coreografi come Wim Vandekeybus, Benoit Lachambre, David Zambrano, Nigel Charnock, Susanne Linke, Jose Nadj, Larrio Ekson, Enzo Cosimi, Raffaella Giordano, Ivan Wolf.Dal 2010 danza nella Rui Horta Dance Company. Nel 2011 il coreografo portoghese crea per lei il solo Danza, con il quale partecipa ai più importanti festival europei. Nel 2013 diventa assistente di Rui Horta; contemporaneamente inizia un percorso compositivo proprio come coreografa della sezione danza contemporanea della Compagnia Naturalis Labor, firmando la regia e le coreografie degli spettacoli Naveneva (2013), La Guerra Granda delle donne (2015), Where we forgot The Gardeners (2015-2016), Oro d’ore (2016), The Lovers, in collaborazione con Luciano Padovani (2016). Dal 2003 tiene corsi e masterclass in Italia e all’estero.

 

I biglietti di Danza in Rete possono essere acquistati un’ora prima dello spettacolo alla biglietteria del Teatro Comunale di Vicenza, in Viale Mazzini 39 (tel. 0444.324442 – biglietteria@tcvi.it) aperta dal martedì al sabato 15.00-18.15, dalla App TCVI e online su www.festivaldanzainrete.it.

I biglietti per lo spettacolo del 15 aprile costano 7 euro l’intero e 4 euro gli under 12 e gli over 65 aderenti alla Consulta degli Anziani; gli spettacoli del 16, 17 e 19 aprile costano 4 euro.

Credits Photo: Serena Nicoletti

iscriviti alla newsletter di campadidanza 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.