Home Attualità Sabato 27 ottobre al T.A.N. in scena un doppio appuntamento con la...

Sabato 27 ottobre al T.A.N. in scena un doppio appuntamento con la danza

277

Napoli, Sabato 27 ottobre 2018 alle ore 20.30 presso il  Teatro Area Nord doppio appuntamento con la danza.

Bimb(y)i – perfomance perpetua per due performer

Concept Antonio Montanile

Interpreti: Alessandro Sollima, Nicolas Grimaldi Capitello

Produzione: interno5

Residenze: CSC Garage Nardini, Bassano del Grappa; ex asilo filangieri Napoli;

KommTanz, Rovereto

Prima: Festival MilanoOltre, autunno 2018

“Sono morto perché non ho desiderio, non ho desiderio perché credo di possedere, credo di posse- dere perché non cerco di dare. Cercando di dare, si vede che non si ha niente, vedendo che non si ha niente, si cerca di dare se stessi, cercando di dare se stessi, si vede che non si è niente, vedendo che non si è niente, si cerca di divenire, desiderando divenire, si vive” (René Daumal). La perpetuità è qualcosa che destinato a durare in eterno o almeno a prolungarsi indefinitamente nel tempo, dunque se essa accade nell’atto performativo, ha un prima e avrà un dopo.Da questo concetto si intende partire per indagare la ripetitività del gesto, dell’azione, che pone il performer a confrontarsi con i suoi limiti fisici a cui lo sforzo lo sottopone. Il gesto e l’azione sono espressioni delle storie e dei background del performer, dunque non meccanici e asettici ma parti di un essere, di un individuo con le sue ansie e le sue gioie. Se tali gesti si ripetono ed entrano in un circolo cinetico e vizioso cosa accade alla idea di base da cui il gesto è nato ? Essa di evolve, si dissolve e diventa altro ? O resta uguale a se stessa ? Queste sono alcune delle domande a cui intendo rispondere. Il movimento è umano e in quanto tale e’ soggetto ad errori, ripensamenti, modifiche, ma il suo reiterarsi nel tempo, porterà lo spettatore a leggere una sua personale storia ponendolo nell’inter-rogativo non risolto, del dove tale ripetizione vuole andare e se mai essa avrà una fine.

Il turbine dell’azione e dell’infinito crea il sentimento dell’attesa.

ANTIGONE (dream on)

di e con Angelo Petracca

Sospeso in uno spazio limbico tra l’infinito dell’immaginazione ed i muri delle leggi non scritte, come ANTIGONE nella caverna è il corpo sulla scena. Se conformarsi a regole e forme alimenta il senso di solitudine, occorre seguire le proprie idee a costo di rischiare un tragico ed irrimediabile epilogo? ANTIGONE è un corpo politico, fragile nella sua umanità che ci invita alla resa, ad allentare la presa, a comprendere i contrasti.

Ingresso: interno €10, ridotto under 35 €8

Infopoint:
TAN – Teatro Area Nord
Via Nuova Dietro la Vigna, 20 – 80145 Napoli
tel. 081-5851096

Iscriviti alla newsletter di Campadidanza