Dal 7 marzo parte a Napoli da LED, nel cuore del centro storico di Napoli (Via Del Giudice 9),  un percorso di danza contemporanea – tecnica release – e di contact improvisation rivolto a danzatori, attori, performer che abbiano maturato negli anni una minima esperienza nel movimento e che nutrano un interesse particolare verso l’uso consapevole del proprio corpo inteso come materia da plasmare all’interno di uno spazio.

Ad organizzarlo  Alessia Scala, direttore artistico e organizzatore del seminario, che spiega: “Obiettivo del lavoro è sperimentare dei principi che si basano su una ricerca della consapevolezza del peso del corpo, del suo rapporto con la terra, lo spazio e la forza di gravità. Sarà quindi dato valore al corpo nelle sue qualità cinestetiche, ad una decostruzione di tecniche e abitudini acquisite, piuttosto che concentrarsi su un’estetica del movimento. Il suolo sarà il punto focale di tale ricerca: suolo come supporto, sostegno e mezzo per la visualizzazione del proprio scheletro, per percepire sensazioni mature e reali del nostro corpo. Impareremo a direzionare l’energia, a modularne l’intensità per favorire una coscienza del corpo nella sua multidimensionalità e plasticità. L’orientamento tecnico è appunto la release, meglio descritta come un’antitecnica il cui principio fondamentale è l’uso naturale, non formale e artificiale del corpo che si focalizza sull’assenza di tensioni e utilizza respiro e momentum”.

Un percorso che ha lo scopo di far percepire il corpo e le sue capacità di movimento e di realizzazione aldilà della sfera estetica e formale in cui tutto resta costruito e artificioso e si lancia invece nella dimensione dell’imprevedibile e del naturale.

“La contact improvisation è invece una ricerca sulla comunicazione possibile attraverso il contatto,” continua Alessia,  “due persone si muovono insieme mantenendo un dialogo fisico spontaneo di condivisione di peso e momentum. Questo corso investigherà le forme primordiali/essenziali per un primo ed inevitabile approccio al contatto. Si esploreranno capacità di rotolare ed essere sottosopra. Procederemo in una prima fase con una preparazione e training fisico attraverso principi della floor work e della tecnica release. In una seconda fase ci cimenteremo in danze di improvvisazione e piccole jam di contact improvisation in cui ci sarà più libertà di sperimentazione”.

La biografia artistica di Alessia Scala parla chiaro e mette in luce una danzatrice/performer di alto profilo formatasi tra l’Italia e il Regno Unito vanta un elenco di lavori autonomi e collaborazioni che la vedono protagonista in concorsi e rassegne come giovane autrice e coreografa del contemporaneo.
Dopo anni trascorsi all’estero torna a Napoli dove fonda nel 2009 lo spazio LED, centro e laboratorio culturale per la danza e discipline affini.

Manuela Barbato

 

Il corso si svolgerà ogni LUNEDI, MERCOLEDI, GIOVEDI’ E VENERDI

LUN MERC VEN ORE 10.30-12: CONTEMPORARY

GIOVEDI’ ORE 20-21.30: CONTACT IMPROV

A PARTIRE DA LUNEDI 7 MARZO FINO A LUNEDI’ 30 MAGGIO
Prenotazione obbligatoria entro Lunedì 29 Febbraio a
led.spazio@gmail.com
POSTI LIMITATI

Costo per 3 mesi 90 euro +15 iscrizione LED

INFO E PRENOTAZIONI
LED
VIA F. Del Giudice 9, 80138 Napoli
(CAMPANILE PIETRASANTA,Via tribunali, Centro storico)
081 45 85 32- 3663712991
led.spazio@gmail.com
www.ledspace.org
www.napolicontactnetwork.blogspot.com