CONDIVIDI

Pubblichiamo degli interventi dei vincitori del bando My lesson, my body _ Nuovi codici della danza ed. 2017. Una iniziativa nata da un bando indetto da Movimento Danza, con l’obiettivo di dare la possibilità ai giovani insegnanti di esprimere la propria tecnica di danza attraverso la ricerca e la sperimentazione di nuovi linguaggi del corpo. 

La danzatrice e insegnante Sabrina Saturno, una delle vincitrici  del bando My Lesson, My Body _ Nuovi codici della danza 2017, ci ha raccontato come ha strutturato la sua lezione di Limon e Floor Work durante la Giornata Mondiale della Danza 2017.

La tecnica Limón, che prende il nome da José Arcadio Limón, suo inventore e coreografo, è considerata una delle basi degli stili modern e contemporary. La tecnica che sviluppò  Limón deve molto ai concetti di Doris Humphrey di ‘fall and recovery’ e all’importanza di ritmi basati sulla respirazione, ma in più Limón ha fatto esperimenti con le varie parti del corpo che si muovono indipendentemente l’ una dall’altra: gli strumenti (braccia, gambe, testa) che compongono l’orchestra (il corpo). Questa tecnica infatti si sviluppa attraverso una suddivisione di impulsi localizzati, indirizzati in tutte le direzioni.

Condividere la propria danza con giovani allievi entusiasti e volitivi in un contesto professionale come quello offerto da Movimento Danza di Gabriella Stazio, è un momento di grande condivisione e amore verso quest’arte meravigliosa.

Durante la mia lezione, focalizzata sulla didattica della danza contemporanea, ho avuto l’occasione di conoscere allievi provenienti da tutta la regione Campania, curiosi di apprendere e di fare di una nuova esperienza una nuova crescita, mettendosi in gioco con educazione ed umiltà. La lezione si basava sulla tecnica Limon e sullo studio del floor work: la prima parte della lezione si è concentrata sulla respirazione, gli equilibri e le contrazioni del corpo fino ad arrivare ad una sequenza di floor work per abituare gli allievi al contatto col pavimento. Un approccio tecnico che rende il corpo più morbido e flessibile attraverso la consapevolezza del trasferimento del peso. La coreografia si è focalizzata sulla dinamicità, prestando attenzione al concetto di fall and recovery e all’energia del danzatore. L’obiettivo è formare un danzatore capace di alternare il lavoro in piedi con quello al pavimento creando una fluidità di movimento durante la coreografia. La Giornata Mondiale della Danza è un profondo momento di condivisione che lascia, sia negli allievi che nei docenti, un’impronta umana e professionale di alta qualità. Movimento danza si dimostra ancora una volta un’accogliente “casa” per i danzatori, un centro di formazione professionale dove si respira la Bellezza della danza prestando attenzione al futuro di giovani danzatori.

Sabrina Saturno

Sabrina Saturno 

Insegnante e coreografa di danza contemporanea, dopo gli studi in danza classica metodo vaganova,  si specializzata in danza contemporanea  a Londra (Trinity Laban), a Milano (Didstudio) e a Berlino (TanzFabrik). E’ insegnante freelance in Italia e all’estero in tecnica Limon e nello studio del Floorwork. Insegna in Svizzera, Lussemburgo, Germania  e in varie scuole italiane.

Iscriviti alla newsletters di Campadidanza

Foto  di copertina: Fonte Sabrina Saturno

Foto  nel testo: Credits Pasquale Ottaiano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.