Home Attualità “Lo Schiaccianoci” del Balletto di Milano, una tradizione senza tempo

“Lo Schiaccianoci” del Balletto di Milano, una tradizione senza tempo

433

MILANO – È magico e incanta il pubblico da sempre. Lo Schiaccianoci è uno dei balletti di repertorio più amati e sarà al Teatro Comunale dal 29 al 31 dicembre nella versione esclusiva del Balletto di Milano, con l’orchestra del Teatro diretta dal M° Gianmario Cavallaro.

Balletto natalizio per eccellenza, Lo Schiaccianoci del Balletto di Milano ripercorre la celebre fiaba originale, dando risalto a tutto ciò che il pubblico si aspetta di ritrovare. Si è dunque condotti immediatamente in quell’onirico mondo fatto di fiocchi di neve e fiori danzanti, gioia e festosità. L’elegante e bellissima mise en scène in stile anni ’20 dai toni pastello e la vivace e brillante coreografia riempiono gli occhi, la frizzante interpretazione conquista il cuore.
Non mancano l’albero di Natale che cresce sul palcoscenico, i topi e i soldatini, le tanto attese danzatrici in punta e tutù e lo schiaccianoci che si trasforma in un elegantissimo principe, in un crescendo di stupefacente entusiasmo fino all’esplosione di colori e virtuosismi del divertissement e del grand pas deux finali.

L’alto livello degli interpreti saprà altrettanto soddisfare le aspettative. Nel ruolo di Clara si alternano Giordana Roberto e Marta Orsi, accanto al favoloso Principe di Federico Mella. Entrati in Compagnia giovanissimi, sono oggi primi interpreti e ovunque raccolgono grandi consensi. Nel ruolo di Drosselmaier il sempre superlativo Alessandro Orlando. Non da meno tutti gli altri componenti dell’ensamble il cui talento è ben valorizzato nelle tante danze del primo atto e nel divertissement del secondo che vede impegnati Arianna Capodicasa e Luca Rimolo nella danza araba, Irene Criscino e Germano Trovato nella spagnola, Angelica Gismondo e Alessandro Torrielli nella russa, Giulia Simontacchi e Federico Micello nella cinese, Giulia Cella, Marta Orsi (che si alterna con Giordana Roberto) e Mirko Casilli nella pastorale. Completano il cast Denise Di Cicco, Alessia Luzardi, Carol Maninetti, Francesca Nadalini, Gioia Pierini, Chiara Toffoli, Erika Trabuio, Federica Tundo, Raffaella Valusio, Aldo Gavoci, Mattia Imperatore e Silvio Morelli.

Ambasciatore della danza italiana nel mondo, il BALLETTO DI MILANO diretto da Carlo Pesta è tra le Compagnie più prestigiose. Riconosciuto da MIBACT, titolare di Riconoscimento di Rilevanza Regione Lombardia e sostenuto dal Comune di Milano, il BdM svolge la propria attività nei maggiori teatri italiani e all’estero dove è presente in teatri ed istituzioni di primo piano in Francia, Spagna, Regno Unito, Svizzera, Estonia, Lettonia, Finlandia, Russia, Norvegia e Marocco. La Compagnia vanta un organico formato da danzatori diplomati presso le migliori Accademie internazionali (Teatro alla Scala, Accademia Vaganova, École Supérieure di Cannes, Tanz Akademie Zurich, Palucca Hochschule…) e un ampio ed esclusivo repertorio che spazia dai grandi titoli classici rivisitati a produzioni contemporanee.

Lo Schiaccianoci – balletto in due atti su musiche di P.I. Tchaikovsky
coreografia Federico Veratti ripresa da A. Omodei e A. Orlando
scenografia Marco Pesta – costumi Atelier Bianchi Milano

Orchestra del Teatro Comunale diretta da M° Gianmario Cavallaro

Teatro Comunale di Bologna: dal 29 al 31 dicembre 2018
biglietteria on line: www.tcbo.it
informazioni: biglietteria@ballettodimilano.com – tel. 347 8779384

I protagonisti

GIORDANA ROBERTO Clara
Nata nel 1995 si è diplomata nel 2014 all’AIDA di Milano. Ha frequentato numerosi stages con maestri di calibro internazionale e vinto importanti premi. Negli anni della formazione ha fatto parte del Gruppo Giovani Danzatori di Marisa Caprara con cui ha partecipato a numerose produzioni ricoprendo importanti ruoli. Nel 2014 ha lavorato con Duende Dance Company di Francesco Ventriglia per Bolero e da dicembre dello stesso anno fa parte del Balletto di Milano. Da subito ha ricoperto importanti ruoli solistici in tutte le produzioni e oggi è tra le danzatrici di spicco della Compagnia. Danza i primi ruoli di Schiaccianoci e Romeo e Giulietta e partecipa come guest a Galà ed eventi, tra cui, nel 2016, il Grande Spettacolo dell’Acqua a Monteverde (AV) con regia di Carmen Vella e il Galà internazionale di Batumi (Georgia).

MARTA ORSI Clara
Nata a Pescia (PT) nel 1995 dopo gli studi iniziali presso Daedalus Dance Academy, dal 2009 ha frequentato il Centro di Formazione A.I.D.A. di Milano dove si è diplomata con lode nel 2014. Nel 2012 ha vinto una borsa di studio per uno stage presso il San Francisco Ballet e nel 2014 ha seguito uno stage presso il Royal Flamish Ballet di Anversa per la produzione La Bayadere. Negli anni della formazione, oltre a vincere numerosi premi, ha inoltre partecipato a tutti gli spettacoli prodotti dal Gruppo Giovani Danzatori di Marisa Caprara, ricoprendo numerosi ruoli di solista. Nel 2014 ha danzato con Duende Dance Company di Francesco Ventriglia in Bolero. Dal 2015 fa parte dell’organico del Balletto di Milano dove ricopre numerosi ruoli tra cui Micaela in Carmen, Clara nello Schiaccianoci e Cenerentola nell’omonima produzione. Nel 2016 ha inoltre fatto parte dell’organico del Grande Spettacolo dell’Acqua a Monteverde (AV) con regia di Carmen Vella.

FEDERICO MELLA Il Principe
Nato a Bergamo nel 1993, fresco di studi con grandi insegnanti del panorama internazionale della danza, a soli 17 anni entra a fra parte del Balletto di Milano come stagista. Dal 2012 è nell’organico stabile della compagnia dove, dopo aver ricoperto importanti ruoli solistici, nel 2013 è stato scelto per debuttare come primo ballerino in Romeo e Giulietta di Giorgio Madia. Successivamente è protagonista di Schiaccianoci, Carmen, Romeo e Giulietta e Cenerentola danzando ruoli di solista e primo ballerino anche in tutte le altre produzioni. Nel 2014 con Giulia Paris ha fatto parte del cast del Gran Galà del Balletto Imperiale a Chiasso, accanto a étoiles internazionali. In rappresentanza della Compagnia, partecipa in qualità di primo ballerino guest ad eventi e spettacoli di prestigio tra cui, nel 2016, il Grande Spettacolo dell’Acqua a Monteverde (AV) con regia di Carmen Vella e il Galà internazionale di Batumi (Georgia). Insieme ad Alessandro Torrielli, nel 2017 ha firmato la coreografia della nuova produzione Shéhérazade, balletto che in luglio ha inaugurato il prestigioso Festival Internazionale “Fituc” di Casablanca (Marocco). Nella stagione 2017/18 è scelto per interpretare il ruolo di Siegfried nel nuovo Lago dei Cigni firmato dal coreografo estone Teet Kask.

ALESSANDRO ORLANDO Drosselmaier
Classe 1986, si è diplomato nel 2009 presso l’Accademia Ucraina di Milano. Ha vinto numerosi premi tra cui il III° premio al concorso “Danza del XXI secolo” a Kiev e il II° premio al concorso “Città di Como” (2007). Ha inoltre preso parte alla produzione di Lago dei Cigni della Compagnia di Bratislava come solista. Dal 2010 lavora con il Balletto di Milano dove è impegnato in ruoli di primo piano in tutte le produzioni. Artista versatile e caratterista, ricopre spesso ruoli di grande interpretazione creati per lui tra cui Don José in Carmen, La Matrigna in Cenerentola, Drosselmaier in Schiaccianoci, Karenin in Anna Karenina cui si aggiungono nel 2017 il Sultano in Shéhérazade e Rothbart e il Principe nel nuovo Lago dei Cigni. Ha inoltre interpretato il ruolo del Principe in Cenerentola (Teatro Comunale di Bologna e Teatro Carlo Felice di Genova). Ѐ spesso invitato in qualità di guest e primo ballerino per importanti eventi e spettacoli collaborando con importanti strutture e manifestazioni nonché in qualità di giurato a concorsi di danza. Per la Compagnia svolge anche il ruolo di maître de ballet.

GIANMARIO CAVALLARO direttore d’orchestra
Dopo il Diploma in Musica Corale e Direzione di Coro conseguito presso il Conservatorio di Parma studia pianoforte, composizione, lettura della partitura, direzione d’orchestra sotto la guida di diversi insegnanti, perfezionandosi in direzione di coro con il M°Romano Gandolfi.
Si esibisce con successo in tutta Italia, Francia, Germania, Austria, Svizzera, Turchia, Svezia, Estonia, Russia, Brasile, Canada in occasione di prestigiosi Festivals internazionali della musica tra cui il Primtemps des Arts di Montecarlo, il Festival di Musica Sacra del Principato di Monaco, il Musikfestspiele di Dresda, il XXV festival internazionale di musica di Istanbul, Il Saaremaa Opera Festival. Collabora più volte con l’Orchestra “I Solisti Veneti” diretta da Claudio Scimone.
Dirige molte Orchestre quali: L’Orchestra Sinfonica Nova Amadeus di Roma della quale è direttore ospite dal 2007, l’Orchestra Filarmonica Italiana di Piacenza, l’Orchestra del Festival Pucciniano di Torre del Lago, l’Orchestra del Bergamo Musica Festival, l’Orchestra del Teatro Teatro Lirico “Giuseppe Verdi” di Trieste, l’Orchestra del Conservatorio di Avellino, l’Orchestra Sinfonica del Teatro Coccia, l’Orchestra Accademia della Sardegna, l’Orchestra Sinfonica Giovanile del Piemonte, l’Orchestra “Filarmonia S.Catarina” di Florianopolis, l’Ensamble dell’Ontario di Toronto ed altre ancora.Vanta collaborazioni con Artisti di fama internazionale quali: Katia Ricciarelli, Cecilia Gasdia, Giorgio Zancanaro, Tiziana Fabbricini, Nicola Ghiuselev, Beppe De Tomasi, Pirluigi Pizzi, Massimo Scaglione, Mario Corradi, Aldo Tarabella, Michele Mirabella e moltissimi altri. Partecipa a commissioni esaminatrici in Audizioni teatrali e Concorsi per artisti del Coro, Cantanti solisti e Professori d’Orchestra. È socio onorario e Paul Harris Fellow del Rotary Club “Roma Castelli Romani” altre info: www.gianmariocavallaro.it

MARCO PESTA scenografie
Assistente di produzione del Balletto di Milano e già direttore generale del Teatro di Milano, si è laureato nel 2016 alla prestigiosissima Accademia di Architettura di Mendrisio (CH) con il celebre Arch. Mario Botta. Sempre per l’Accademia ha partecipato all’atelier dell’Arch. Riccardo Blumer per la realizzazione di un moderno progetto di luminarie in mostra permanente al’Ex Macello di Lugano (CH), ha redatto un importante elaborato sulla scenografia ed è stato tra i selezionati stagisti dall’importante studio d’architettura Luca Gazzaniga di Lugano dove ha collaborato a stimolanti progetti urbanistici. Interessato da sempre alla scenografia e allo studio dell’architettura applicata in ambiti teatrali, ha approfondito lo studio del ruolo del teatro nel corso della storia con la tesi “Storia dell’architettura e del teatro occidentale”. Dopo aver collaborato alla creazione degli allestimenti scenici di importanti produzioni tra cui anche Soirée Ravel e La Traviata, ha disegnato le scene dei balletti Schiaccianoci (2013), Passione Mozart (2014), Carmen e Anna Karenina (2015). Suo anche il progetto scenografico per il Teatro di Milano al Festival lirico di Saaremaa (Estonia, luglio 2015, Il Barbiere di Siviglia, Madama Butterfly e Rigoletto). Nel 2016 firma le scene di Romeo e Giulietta e nel 2017 l’opera Tosca per il Teatro di Milano e i balletti Shéhérazade e Il Lago dei Cigni. Attualmente anche consulente del Comune di Chiasso per il Teatro e il Max Museo.

Iscriviti alla newsletter di Campadidanza