Sessant’anni di spettacoli e cultura percorsi attraverso il racconto dei direttori che si sono susseguiti alla direzione del teatro e con le testimonianze di alcuni attori che hanno calcato i palcoscenici torinesi. È il documentario “La storia del Teatro Stabile di Torino”, andato in onda sabato 28 aprile 2018, alle ore 22.45 su Rai5 con la regia di Barbara Pozzoni che ha proposto un viaggio in un teatro di alto livello non solo per la qualità dei suoi progetti culturali, ma anche per l’innovazione dei suoi processi produttivi.

Nel documentario sono stati invitati a ripercorrere la storia del Teatro Stabile di Torino Gianfranco De Bosio (direttore dell’ente dal 1957 al 1968), Ugo Gregoretti che resse l’incarico dal 1985 al 1989, Gabriele Lavia (in carica dal maggio 1997 al maggio 2000), Walter Le Moli (che diresse il teatro dal 2002 al 2007) e Mario Martone, nominato Direttore artistico del Teatro Stabile nel dicembre 2007 (in carica per 10 anni, fino al 31 dicembre 2017).

Con loro, alcuni attori che hanno assistito alla nascita del Teatro Stabile, come Piero Nuti e Bob Marchese, mentre il regista Beppe Navello ha raccontato la sua amicizia e la collaborazione con Mario Missiroli (che diresse lo Stabile dal 1976 al 1985) e il giornalista Sergio Ariotti  ha ricordato la direzione di Luca Ronconi (in carica allo Stabile dal 1989 al 1994).

Una trasmissione di altissimo valore storico

iscriviti alla newsletter di campadidanza