Home Attualità La Signora delle Camelie danza per la prima volta al San Carlo

La Signora delle Camelie danza per la prima volta al San Carlo

300

NAPOLI – La stagione di danza 2017/2018 della compagnia di ballo del Teatro di San Carlo, diretta da Giuseppe Picone,  si conclude il 15 settembre con un titolo di sicuro richiamo, La signora delle camelie, per la coreografia di Derek Deane, sulla musica originale del compositore statunitense Carl Davis. Il balletto è presentato in prima nazionale dopo che il coreografo inglese aveva già creato una Dame aux camélias per il Balletto di Zagabria che ha debuttato il 24 ottobre del 2008. La versione che sarà presentata al San Carlo dal 15 al 22 settembre, è stata riadattata e modificata per la compagnia napoletana ed avrà come protagonisti, nel ruolo di Marguerite, Maria Yakovleva, Prima Ballerina dello Staatsballet di Vienna, Anna Chiara Amirante e Claudia D’Antonio. Saranno Armand, invece, Istvàn Simon, Primo Ballerino del Dortmund Ballett, Alessandro Staiano e Stanislao Capissi. L’esecuzione musicale sarà, invece, affidata all’Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini” con la direzione del Maestro Nicola Giuliani.

Il balletto si ispira al celebre romanzo La Dame aux Camélias – di Dumas figlio che fu la trasposizione letteraria dell’infelice storia d’amore del giovane scrittore con Marie Duplessis, cortigiana, amata dallo scrittore per meno di un anno e morta giovanissima in solitudine, il 3 febbraio del 1847, a Parigi. Dal romanzo deriva anche l’opera di Giuseppe Verdi, La Traviata, che contribuì a rendere la protagonista un’icona della letteratura moderna che si dibatte tra l’amore, le convenzioni sociali e la morte. Se l’opera di Verdi è un appuntamento quasi irrinunciabile nella programmazione del San Carlo, un balletto su questo argomento è inedito. Eppure nella danza, arte che vive dell’ambivalenza tra corpo e astrazione, tecnica ed espressione, il tema è stato affrontato più volte ad iniziare da quello che è da considerare un evento nel balletto del Novecento, Marguerite and Armand, su musiche di Franza Liszt, di Frederick Ashton, creato nel 1963 per una coppia d’eccezione: Margot Fonteyn e Rudolf Nureyev. Il debutto fu celebrato con ventuno alzate di sipario per acclamare interpreti ed autore. Tra gli altri coreografi che sono rimasti affascinati dal tema dell’amore infelice di Marguerite e Armand c’è John Neumeier che nel 1978 crea a Stoccarda, per l’étoile Marcia Haydée, allora anche direttrice della compagnia – ed Egon Madsen, la sua versione de La Dame aux Camélias. Dopo la rappresentazione di Stoccarda, nel 1981 il balletto è entrato nel repertorio del Balletto di Amburgo che Neumeier dirige dal 1973.

Siamo quindi in attesa della versione di Dereck Deane che, già noto al San Carlo per le sue versioni di Lago dei cigni e Schiaccianoci, sicuramente saprà conciliare, con la sua consueta eleganza, il tema dell’amore impossibile con la sensibilità del nuovo millennio.

Roberta Albano

Teatro di San Carlo

Stagione d’Opera e Danza 2017/18

In prima nazionale

LA SIGNORA DELLE CAMELIE (LA DAME AUX CAMÉLIAS)

Balletto in due atti

Musica | Carl Davis
Coreografia | Derek Deane
Direttore | Nicola Giuliani

Interpreti
Margarite, Maria Yakovleva (Prima Ballerina Wiener Staatsballet), Anna Chiara Amirante, Claudia D’Antonio

Armand, Alessandro Staiano, Istvàn Simon (Principal Dancer Dortmund Ballett),
Stanislao Capissi

Orchestra Giovanile Luigi Cherubini
Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo

Teatro di San Carlo
Sabato 15 Settembre 2018,  ore 20.00 – Turno A
Domenica 16 Settembre 2018, ore 17.00 – Turno F
Martedì 18 Settembre 2018, ore 20.00 Turno C/D
Giovedì 20 Settembre 2018, ore 18.00 – Turno B
Venerdì 21 Settembre 2018, ore 20.00 – Abbonamento Danza / Turno M Opera e Balletto
Sabato 22 Settembre 2018, ore 18.00 – Fuori Abbonamento

iscriviti alla newsletter di Campadidanza