Home Rubriche Libri La danza si legge al Macro – Asilo di Roma

La danza si legge al Macro – Asilo di Roma

229

Roma_Dal 24 ottobre 2018 al MACRO-ASILO prenderanno vita una serie di iniziative culturali a cura di AIRDanza (Associazione Italiana per la Ricerca sulla Danza), presieduta dalla studiosa e teorica della danza Francesca Falcone, già docente dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma, in cui ricercatori e performer divulgheranno le proprie conoscenze a apriranno al pubblico il mondo della danza meno conosciuto. “Libri con Airdanza” è un ciclo di letture dedicato alla presentazione di libri sui diversi studi in danza pensata per avvicinare studiosi e pubblico, anche il più eterogeneo. Si racconteranno le pratiche della danza sui palcoscenici di diversa natura, compresi archivi e biblioteche. Dagli anni ‘80 gli studi sulla danza hanno sviluppato metodologie transdisciplinari per mettere in luce le interconnessioni con la storia culturale, per sottolineare l’importanza di quest’arte in società ed epoche diverse. AIRDanza, avvalendosi dell’esperienza e delle competenze dei suoi soci (ricercatori indipendenti, universitari e artisti), propone una serie di incontri incentrati sull’attualità delle pubblicazioni sulla danza che spesso trattano il passato di quest’arte, ma che entrano anche in rapporto con le sue pratiche più attuali. Per dare corpo all’iniziativa e divulgare a un pubblico non specializzato, sono previsti cinque incontri a cadenza bimestrale. La prima presentazione riguarda il libro di Alessandro Arcangeli L’altro che danza, il villano, la strega nell’immaginario della prima età moderna. Pubblicato nella collana Early Modern della casa editrice Unicopli di Milano, lo studio indaga la costruzione, nell’immaginario collettivo della prima età moderna, di una tipologia di danza “altra”, rispetto a quella che si andava codificando in quei tempi nelle Corti europee. Balla il villano, balla il selvaggio, balla la strega (certo, non solo loro): ma come ballano? Quali premesse e tradizioni culturali influenzavano la maniera in cui gli europei costruirono questi stereotipi? le modalità in cui si rapportavano con tali soggetti sociali? sono alcuni dei quesiti a cui l’autore, docente di storia moderna all’Università di Verona, cerca di dare una risposta.

Roberta Albano

  • Mercoledì 24 ottobre 2018, ore 18.00: Alessandro Arcangeli L’altro che danza. Il villano, il selvaggio, la strega nell’immaginario della prima età moderna (Edizioni Unicopli, Milano 2018) http://edizioniunicopli.it/laltro-che-danza/. Presentazione a cura di Fernanda Alfieri.
  • Mercoledì 12 dicembre 2018, ore 18.00: Music-Dance, Sound and Motion in Contemporary Discourse, a cura di Patrizia Veroli e Gianfranco Vinay, Routledge London and New York, 2018 (https://www.routledge.com/Music-Dance-Sound-and-Motion-in-Contemporary-Discourse/Veroli-Vinay/p/book/9781138280519). Presentazione a cura di Renato Bossa e Natalia Gozzano.
  • Mercoledì 6 febbraio 2019, ore 16.00: Carmen Palumbo, Il corpo inclusivo. Educazione espressività, movimento (Edises, Arsano, 2018), (https://www.edises.it/collane/il-corpo-inclusivo.html). Presentazione a cura di Elena Viti.
  • Marzo 2019: Maria Virginia Marchesano, I sentieri del gesto, (L’argolibro, Salerno, 2017). (http://largolibro.blogspot.com/2017/05/maria-virginia-marchesano-i-sentieri.html)
  • Giugno 2019: Carla Di Donato, Il corpo che danza (Morlacchi Spettacolo, Perugia 2019).

Iscriviti alla newsletter di Campadidanza