Y OLE, Choregraphie, scenographie et conception video Jose Montalvo, Lumieres Vincent Paoli et Gilles Durand, Coordination artistique Melinda Muset-Cisse, Collaborateur artistique  video  Pascal Minet et Sylvain Decay, Costumes Rose-Marie Melka, Theatre National de Chaillot le 16 juin 2015. Avec : Karim Ahansal dit Pepito, Rachid Aziki dit ZK Flash, Abdelkader Benabdallah dit Abdallah, Emeline Colonna, Anne-Elisabeth Dubois, Serge Dupont Tsakap, Fran Espinosa, Samuel Florimond dit Magnum, Elizabeth Gahl, Rocío Garcia, Florent Gosserez dit Acrow, Rosa Herrador, Chika Nakayama, Lidia Reyes, Beatriz Santiago, Denis Sithade Ros dit Sitha. (photo by Patrick Berger)
Y OLE, Choregraphie, scenographie et conception video Jose Montalvo, Lumieres Vincent Paoli et Gilles Durand, Coordination artistique Melinda Muset-Cisse, Collaborateur artistique video Pascal Minet et Sylvain Decay, Costumes Rose-Marie Melka, Theatre National de Chaillot le 16 juin 2015.
Avec : Karim Ahansal dit Pepito, Rachid Aziki dit ZK Flash, Abdelkader Benabdallah dit Abdallah, Emeline Colonna, Anne-Elisabeth Dubois, Serge Dupont Tsakap, Fran Espinosa, Samuel Florimond dit Magnum, Elizabeth Gahl, Rocío Garcia, Florent Gosserez dit Acrow, Rosa Herrador, Chika Nakayama, Lidia Reyes, Beatriz Santiago, Denis Sithade Ros dit Sitha.
(photo by Patrick Berger)

E’ dedicato alla danza contemporanea il nuovo appuntamento con la scena internazionale della Stagione del Teatro Stabile di Napoli. Si tratta dello spettacolo del coreografo Josè Montalvo, Y Olé!, che lo Stabile partenopeo presenta in esclusiva italiana l’11 e il 12 febbraio al Teatro Politeama a Napoli in Via Monte di Dio 80.

Prodotto dal Théâtre National de Chaillot di Parigi in collaborazione con Les Théâtres de la Ville de Luxembourg, Y Olé! è la più recente creazione del 62enne coreografo, regista e scenografo francese, andato in scena con grande successo lo scorso giugno a Parigi. Definito lo spettacolo più personale e intimo di Montalvo, Y Olé! è un viaggio tra i ricordi d’infanzia del coreografo, le sue origini andaluse, di figlio di rifugiati politici spagnoli in Francia durante il franchismo.

Una coreografia in due parti affidata ad una straordinaria compagnia di danzatori capitanata da Karim Ahansal, Rachid Aziki, Abdelkader Benabdallah, Samuel Florimond, Florent Gosserez, Denis Sithadé Ros, basata, la prima parte, su La Sagra della Primavera di Stravinskij, la seconda, su canzoni pop degli anni ’70, brani e canti popolari.

«Questa pièce – dichiara Montalvo – è un dittico che si apre con Le Sacre du Printemps di Stravinskij, una creazione musicale e coreografica che mi ha sempre affascinato, per la sua forma, la sua sensualità sonora, la sua inventiva ritmica. Ne propongo una lettura personale attraverso una scrittura coreografica meticcia, plurale. Una scrittura che accoglie una grande varietà di tecniche di danza. Contrariamente al vecchio mito pagano ho immaginato Le Sacre come una festa primaverile, una celebrazione esuberante della vita. La seconda parte accoglie canzoni e brani popolari legati alla mia infanzia e alla mia gioventù. Ricordi delle feste familiari e del flamenco, forse le scene primitive e le notti originarie della mia passione per la danza».

Oltre le coreografie Montalvo firma anche le scene e i video dello spettacolo.

I costumi sono di Rose-Marie Melka; le luci di Gilles Durand e Vincent Paoli; il suono di Pipo Gomes. La durata di Y Olé! è di 1 ora e 10 minuti.

Teatro Politeama di Napoli, Via Monte di Dio 80, giovedì 11 e venerdì 12 febbraio ore 21.00

Info: tel. 081.5524214 | Biglietteria: tel. 081.5513396

www. teatrostabilenapoli.it