6 e 7 Ottobre, Torino Danza Festival 2017. Alle Fonderie Limone Moncalieri va in scena KALAKUTA REPUBLIK del coreografo Serge Aimé Coulibaly, opera tra bellezza e dibattito sociale.

Torino – Kalakuta Republik è una riflessione sulla società partecipativa, un’opera ispirata dalla musica di Fela Kuti, rivoluzionario, musicista e attivista per i diritti umani nigeriano. Qual è oggi la funzione dell’artista nella società? Che responsabilità ha colui che, attraverso le proprie creazioni, interviene nel dibattito civile? L’opera musicale di Fela Kuti offre una moltitudine di percorsi da esplorare, che combinano bellezza e impegno sociale, fuggendo da una celebrazione sterile per approdare alle reali contraddizioni del presente, in Africa come nel resto del mondo.

Faso Danse Théâtre è nata nel 2002. Serge Aimé Coulibaly ha dato vita non solo a una compagnia di danza, ma anche a uno spazio aperto all’incontro, alla riflessione e alla ricerca sulla coreografia contemporanea in Africa. Nella sua visione coreografia e arte sono espressione di un impegno: la volontà di interrogare e di provocare una reazione; il desiderio di sensibilizzare il pubblico su temi sociali attraverso l’emozione provocata dallo spettacolo, la danza, il testo, la musica e la scenografia. Serge Aimé Coulibaly, danzatore e coreografo, è nato in Burkina Faso, dove si è formato artisticamente, collaborando successivamente con grandi nomi della danza contemporanea, come Alain Platel e Sidi Larbi Cherkaoui. È stato naturale per lui incontrare la passione musicale e politica di Fela Kuti, naturalmente in sintonia con la propria sensibilità e creatività.

Giada Ruoppo