AREZZO -Dal mese di novembre 2017 e fino a marzo 2018, presso il Teatro Mecenate di Arezzo, si terrà la decima edizione della rassegna di danza contemporanea Invito di Sosta a cura dell’Associazione Sosta Palmizi.
Durante cinque appuntamenti domenicali andranno in scena sei spettacoli in cui il corpo sarà l’assoluto protagonista.

Il 5 novembre si esibiranno Olimpia Fortuni con il suo Soggetto senza titolo, un viaggio del corpo alla ricerca dell’uomo, e a seguire Francesca Antonino con Little Star, riflessione tra vertigine e decadenza del corpo.

foto Marco-Mastroianni

Il 3 dicembre sarà la volta di Masako Matsushita che presenta Taikokiat Shindo, lavoro che coniuga tradizione giapponese, danza, taiko e musica elettronica.

Ph. Paolo Paggi

Protagonista della serata del 21 gennaio, invece, sarà il duo Igor&Moreno con A room for all our tomorrows, spettacolo su un possibile mondo alternativo, diverso da quello reale.

Per gli ultimi due appuntamenti sono in programma coreografie che spingono il corpo all’estremo delle sue possibilità.
Domenica 18 febbraio toccherà a Francesca Pennini con 10 Miniballetti e, il 18 marzo, data conclusiva della rassegna, a Silvia Gribaudi con R.OSA, 10 esercizi per nuovi virtuosismi, interpretato da Claudia Marsicano.

ph. LAILA POZZO

Nicola Campanelli