SPOLETO – Anche quest’anno si è arrivati alla fine della Settimana Internazionale della Danza e del Concorso Internazionale di danza Città di Spoleto che con la serata del Gran Galà di sabato 24 marzo che ancora una volta ha visto il Teatro Nuovo Giancarlo Menotti pieno di pubblico interessatissimo ad un evento che che si conferma essere tra i grandi, unici ed inimitabili appuntamenti importantissimi per la città umbra.

 

Una manifestazione di pregio che è il risultato ottenuto anche grazie a chi ha sempre creduto in questo evento e continua a sostenerlo. Primi fra tutti la Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto e il Comune di Spoleto, ma anche grazie al MIUR – Ministero Istruzione Università e Ricerca, alla Fondazione Antonini, ed alle varie Associazioni presenti sul territorio ed ad importanti partner privati.

 

La Giuria di quest’anno composta da Paola Jorio (Direttore Artistico Scuola del Balletto Di Roma), Mauro Astolfi (Direttore Artistico Dipartimento Coreografico DAF), Konstantin Uralsky (Artistic Director theatre State Astrakan Russia), Aysem Sunal (Artistic Director Istanbul State Ballet), Eric Vu-An (Direttore Artistico Nice MaditerraneeanBallet), Kathy Bradney ( Artistic Director “Gran Peix de Lausanne), Steffi Sherzer (Artistic Director Zurich Dance Academy), Afshin Varjavandi  (Coreografo Urban Dance) e Sara Zuccari (giornalista, critico di danza, Direttore della testata “Il Giornale della Danza”), si è espressa così: “Ogni anno non c’è nessuno che sia uguale ad un altro, ogni partecipante arriva qui con tanta voglia di fare – ha detto la Presidente di Giuria Paola Jorio- abbiamo molto apprezzato soprattutto i piccolissimi in cui abbiamo riscontrato molta tecnica ed anche tanto danzabile. Come abbiamo rilevato l’alta qualità delle coreografie contemporanee dei gruppi russi, tutte con idee molto colte”.

 

Questa la classifica finale:

Sezione Classic Group A

Pupils:

 

3°classificato parimerito: Romano Vincenzo (Harlequinade) e Trivioli Eugenia (Paquita)

 

Juniors:

 

3°classificato: Ciccarelli Annamaria (Giselle)

 

Sezione Classico Group B

Pupils

 

2a classificata Caprarulo Michela (Harlequinade)

1a classificata Vasilchenko Uliana (Vestalka)

Juniors

 

3° classificato Just Thèo (Satanella)

2i classificati parimerito Kliavlina Ekaterina (Schiaccianoci) e Pires Catarina (variazione Gulnara)

1a classificata Sumiyama Mio ( Talisman)

Seniors

 

3a classificato Borsi Valeria (Esmeralda)

2° classificato Almukhametov Artur (Don Quixote)

1° classificato Tabachuck Vsevolod ( Fiamme di Parigi)

Categoria pas de deux

1i classificati Pugachev Artem e Turchina Anastasia (Giselle)

Sezione Modern

Pupils

2° classificato Romano Vincenzo (Disfida)

1a classificata Bravetti Margherita(Questa sono io)

Juniors

3i parimerito Arnke Isabell (Mind Heist) e Duranti Diletta(Donna con cravatta nera – Modigliani)

2a classificata Falcone Flavia (Ultimo canto)

1° classificato Andrioli Matteo (Metamorphose)

 

Seniors

2a classificata Bacchelli Francesca (ClearLanguage)

 

Sezione Coreographic Composition

 

Categoria contemporaneo

3° classificato Saritsyna Olga ( Suleko)

2a classificsta Pogosova Karina( Factory)

menzione speciale per Gammino Francesco (Summertime)

 

Categoria Urban

 

1a classificata Rossi Ilanja (Winter)

 

I Premi della Critica aggiudicati da Sara Zuccari, Prof. Alessandro Pontremoli e Alessandra Manni sono andati a Flavia Falcone, Karina Pogosova e ad Artur Almukhametov.

iscriviti alla newsletter di campadidanza