Home Attualità “Incontri” domani al centro sociale di Salerno la danza contemporanea della compagnia...

“Incontri” domani al centro sociale di Salerno la danza contemporanea della compagnia DéjA Donnè

174

LUNEDÌ 17 DICEMBRE IL MATINÉE CON IL TRITTICO TERSICOREO “ENTER LADY MACBETH”

Salerno. Domani sera (venerdì 14 dicembre 2018), alle ore 21, all’Auditorium del Centro Sociale di Salerno torna la danza contemporanea con la rassegna “Incontri”. A calcare le tavole sarà la compagnia Déjà Donnè con “Ultimo Piano”. Le coreografie sono firmate da Priscilla Pizziol e Giorgia Gasparetto. Il desiderio di rivivere ciò che è stato, ciò che è scivolato via in un attimo. La necessità di non distaccarsi. Due corpi che si aggrappano uno all’altro nell’instabilità del presente. Dall’annuncio di un appartamento sfitto nasce un percorso artistico e personale, comune ed inscindibile.

La compagnia Déjà Donné nasce nel 1997 a Praga, nel 2000 trasferisce la sua sede in Umbria dove inizia un’intensa attività di creazione e di circuitazione di spettacoli, sia in Italia che all’estero. Durante il 2015 si compie una trasformazione importante dell’organico che avvia un nuovo percorso sotto la direzione artistica di Virginia Spallarossa e Gilles Toutevoix, i quali si pongono l’obiettivo di operare un rinnovamento profondo del segno e dei linguaggi mediante la creazione di spettacoli propri.

Gran finale lunedì 17 dicembre, alle ore 10.30, all’ Auditorium del Centro Sociale di Salerno con il matinée che poterà in scena un trittico tersicoreo dal titolo “Enter Lady Macbeth” di Simona Bucci. In “Frammenti” centrale è l’indagine della condizione e della natura umana. Lady Macbeth diventa, come le streghe, creatura della notte e questo suo sostituirsi, con la sua presenza fisica di donna, a quegli esseri che appaiono mere esalazioni della terra e dell’aria, sottolinea la transizione progressiva dal piano metafisico a quello umano. Seguirà “Con-fine”, coreografato da Françoise Parlanti che sarà anche l’interprete. Il tema indagato in questo lavoro è il concetto di confine/limite fra spazi diversi. Con la parola “confine” s’indica la linea, anche solo astratta, che separa le proprietà appartenenti a due persone diverse. A completare il trittico sarà “Still There” per la coreografia di Sara Orselli in collaborazione con Frida Vannini. In scena ci sarà la stessa Orselli. In questo lavoro le forme sono come le memorie che si ripetono ostinatamente, diventando possibilità di trasformazione del vissuto.

 

A firmare la direzione artistica della prima edizione di “Incontri”, realizzata dall’Associazione Campania Danza in collaborazione con Raid – Rassegna Interregionale di Danza di Claudio Malangone, è Antonella Iannone, coreografa ed insegnante di danza con più di quarant’anni di esperienza. La rassegna è tra i progetti italiani ad aver ottenuto l’importante riconoscimento del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.  Info e prenotazioni: 089 797614; campaniadanza@tiscali.it.

Iscriviti alla newsletter di Campadidanza