VICENZA. Dal 10 Marzo inaugura Danza in Rete Off, sezione inedita del Danza in Rete Festival dedicata ai nuovi percorsi artistici e performativi.

Danza in Rete Off presenta nel suo calendario 12 appuntamenti – in programma dal 10 Marzo al 21 Aprile – con giovani artisti, coreografi e performers, italiani ed internazionali, affermati ed emergenti che si proporranno al pubblico, anche in spazi non tradizionali, per l’appunto “Off” rispetto allo spazio teatrale.  Le performances saranno presentate alla Sala Calendoli (Ridotto del Teatro Civico) e sul palco del Teatro Civico di Schio, nella Sala Menodue, nel Foyer e sul Palco della Sala Maggiore del Teatro Comunale di Vicenza, e a Palazzo Chiericati, sede della Pinacoteca di Vicenza. Le creazioni proposte, esplorando nuove poetiche ed espressioni coreografiche, cercano di instaurare con lo spettatore un rapporto esclusivo ed intenso; si tratta di spettacoli di danza realizzati con l’intento di coinvolgere il pubblico, anche in modo molto diretto, annullando quanto più possibile le distanze tra l’evento performativo e la sua fruizione. Ad aprire la sezione”off” è Hybrid di Tiziana Bolfe e Leonardo Buccieri, in scena il 10 Marzo ore 19:00 sul palco Palco del Teatro Civico di Schio. Sempre al Teatro Civico, Lunedì 12 Marzo ore 21:00, è in scena Francesca Foscarini con la sua creazione Good Lack, un trittico di soli indipendenti ma connessi tra loro. Il colore rosa della Compagnia ALDES, idea, coreografia e regia di Aline Nari  è in programma il 14 Marzo ore 10.00 al Ridotto del Teatro Comunale di Vicenza, lo spettacolo in questione rientra nella rassegna Danzare per Educare, che si occupa della sensibilizzazione all’arte coreutica per le scuole dell’infanzia e primarie. Oltre a Danza in Rete Off e Danzare per Educare  il Festival prevede altre sezioni: gli Spettacoli di Danza, le performances del Progetto Supporter, gli Incontri con la Danza prima degli Spettacoli, i Progetti di Audience Development, una residenza creativa di Davide Valrosso e un workshop con Silvia Gribaudi.

Per scoprire l’intera programmazione della Sezione Off: http://www.tcvi.it/it/eventi/2017-2018/danza-in-rete-off

Informazioni e costi:

I biglietti di Danza in Rete Off di Schio possono essere acquistati direttamente nei luoghi di rappresentazione un’ora prima dello spettacolo, alla biglietteria del Teatro Civico di Schio in via Pietro Maraschin 19 (tel. 0445/525577 – info@teatrocivicoschio.it) aperta dal martedì al venerdì 10:00-13:00, sabato 10.30-12.00 e giovedì dalle 16:00-18.30; alla biglietteria del Teatro Comunale di Vicenza, in Viale Mazzini 39 (tel. 0444.324442 – biglietteria@tcvi.it) aperta dal martedì al sabato 15.00-18.15, dalla App TCVI e online su www.danzainretefestival.it. I posti sono limitati.

Gli spettacoli di Danzare per Educare hanno un costo di € 4,00 e sono riservati alle scuole dell’infanzia e alle scuole primarie; per partecipare è necessario prenotare ai recapiti: progetti@tcvi.it

Sono previste due formule di abbonamento: Danza in Rete, in vendita fino al 15 marzo, 5 spettacoli con 2 spettacoli a scelta nella programmazione in Sala Grande al TCVI + 2 spettacoli a scelta al Ridotto del TCVI o sul palco della Sala Grande + Carmen/Bolero al Teatro Astra di Schio, al prezzo di 69 euro l’intero e 63 euro il ridotto (under 30 e over 65); Danza in Rete Off, in vendita fino al 10 marzo, 12 spettacoli tra Schio e Vicenza in varie sedi, al prezzo unico di 30 euro.

Giada Ruoppo

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.