Home Attualità Il Balletto di Milano rende omaggio a Charles Aznavour, a Trento l’unica...

Il Balletto di Milano rende omaggio a Charles Aznavour, a Trento l’unica tappa italiana

390

 

Venerdì 16 novembre alle ore 21 al Teatro di Villazzano di Trento, il Balletto di Milano rende omaggio a Charles aznavour con uno spettacolo che dopo questa unica tappa italiana andrà in scena in Svizzera, Russia, Estonia e Finlandia.

La Compagnia milanese dopo aver cominciato alla grande la stagione  esibendosi in due recite di Cenerentola al Teatro degli Arcimboldi, davanti ad oltre  2800 spettatori comincia il  tour di La vie en rose, balletto creato nel 2010 per essere dedicato, anche se arricchito da brani di altri famosi interpreti della canzone francese, a Charles Aznavour. Rappresentata in tantissimi teatri e paesi, – dalla Francia al Marocco, Russia, Spagna suscitando sempre ed ovunque grande emozione – l’esclusiva pièce coreografica oggi assume un altro significato perché l’ultimo degli chansonniers se n’è andato. Intenso e volitivo, un faro per alcuni, un mito per tutti, il grande Charles Aznavour lascia un grande vuoto, ma anche un’eredità immensa: le sue canzoni, successi indimenticabili. La Bohème, Toutes les visage de l’amour, Les comédiens, Hier encore, Sur al table sono solo alcuni dei brani presentati in quest’omaggio speciale all’immenso artista, traducendo i suoi testi poetici in danza per restituire un lavoro coreografico estremamente coinvolgente. Sul palcoscenico vanno in scena le storie di tutti i giorni, storie che parlano d’amore e di amicizia, di solitudine e di felicità… Storie di vita. E così accompagnato dalla sua straordinaria voce anche il pubblico sogna e si diverte, si stupisce e si emoziona, anche se d’ora in poi con un pizzico di nostalgia perché Lui, il gigante della canzone francese non c’è più. La prima parte si chiude con la sua canzone Dans tes bras che, nel sottofondo musicale, evoca ed anticipa quel ritmo ossessivo e inconfondibile del Bolèro di Ravel a cui è dedicata la seconda parte.
Il dirompente e celeberrimo brano del compositore francese ha ispirato l’esclusiva versione per il Balletto di Milano. Qui il Bolèro non è infatti solo gioco di seduzione, ma nascita, attrazione verso un’essere simile e moltiplicarsi di incontri. Al famoso crescendo musicale, fa eco il crescendo coreografico, energico e vitale che culmina in un finale sensazionale.

Il BALLETTO DI MILANO diretto da Carlo Pesta è tra le Compagnie italiane più prestigiose. Riconosciuto da MIBACT, titolare di Riconoscimento di Rilevanza Regione Lombardia e sostenuto dal Comune di Milano, il BdM svolge la propria attività nei maggiori teatri italiani e all’estero dove è presente in teatri ed istituzioni di primo piano in Francia, Spagna, Regno Unito, Svizzera, Estonia, Lettonia, Finlandia, Russia, Norvegia e Marocco. La Compagnia vanta un organico formato da danzatori diplomati presso le migliori Accademie internazionali (Teatro alla Scala, Accademia Vaganova, École Supérieure di Cannes, Tanz Akademie Zurich, Palucca Hochschule…) e un ampio ed esclusivo repertorio che spazia dai grandi titoli classici rivisitati a produzioni contemporanee.

La vie en rose … Bolèro
musiche Maurice Ravel e autori vari – coreografie Adriana Mortelliti
Teatro di Villazzano, Trento – venerdì 16 novembre ore 21
biglietti a partire da € 12
informazioni e prevendita: biglietteria@ballettodimilano.com – tel. 347 8779384
Online tickets e calendario completo: www.ballettodimilano.com

Iscriviti alla newsletter di Campadidanza