Venticinque appuntamenti tra spettacoli, installazioni, laboratori, «feedback café», conferenze, workshop e dj-set. E’ quanto propone Hi>Dance Festival Internazionale della Nuova Danza, in programma dal 13 al 16 ottobre alla Cittadella dei giovani di Aosta. Dietro il progetto c’è la compagnia valdostana di teatro-danza Tida – Théâtre danse, che porta in Valle d’Aosta uno sguardo sulla scena contemporanea. Obiettivo della rassegna, che vede alla direzione artistica Marco Chenevier e Francesca Fini, la costruzione di una vera comunità di artisti e pubblico basata sulla condivisione di strumenti, idee, visioni del mondo. E’ forte l’attenzione ai nuovi linguaggi ed alle ultime generazioni di artisti, ma non mancheranno i grandi nomi della danza italiana e straniera, come Roberto Castello (dello storico gruppo di Carolyn Carlson) e la coreografa svizzera Cindy Van Acker. Tra gli ospiti anche Francesca Cinalli, Barbara Berti e Maria Donata D’Urso. Parte del cartellone è legato proprio ai nuovi media: due spettacoli di danza e videoproiezione e una performance interattiva del coreografo americano Robert Wechsler, che con il software MotionComposer crea musica attraverso l’interazione con il movimento. Il programma completo è disponibile su www.tidaweb.net/it-it/hidance