Home Attualità HEISSE LUFT/ARIA FRITTA, Susanne Linke mette in scena il disastro climatico

HEISSE LUFT/ARIA FRITTA, Susanne Linke mette in scena il disastro climatico

177

Debutto a Napoli in prima assoluta per la coreografa e danzatrice tedesca

subito dopo repliche a Cagliari

Susanne Linke la coreografa e danzatrice di fama internazionale ha contribuito a sviluppare il Teatrodanza tedesco, torna in Italia per un progetto corposo e articolato, HEISSE LUFT/ARIA FRITTAvoluto da due compagnie Borderlinedanza di Claudio Malangone e ASMED-Balletto di Sardegna. Un progetto che si è sviluppato in varie fasi vedendola protagonista di workshop, residenze artistiche e incontri pubblici fino al debutto in prima assoluta a Napoli, al Teatro Nuovo il 19 (ore 21) e 20 ottobre (ore 18,30) e subito dopo, il 24 e 26 ottobre, al FIND Festival di Cagliari.

L’inizio e la fine delle cose saranno sempre un mistero per l’uomo che è anche incapace di vedere il nulla da cui proviene, di riconoscere l’infinito che lo inghiottirà. Corriamo spensieratamente verso l’abisso, non prima di aver messo qualcosa tra noi e lui, per impedirci di vederlo.

Queste parole di Blaise Pascal sono il concept dal quale sono partiti Susanne Linke e Urs Dietrich per questa coreografia: un caleidoscopio danzante che vede impegnati 11 danzatori. Tre guest: Rossella Canciello, Elisabetta Rosso (che già hanno lavorato con la Linke anche come assistenti)  e Claudio Malangone. E poi: Samuele Arisci, Luigi Aruta, Adriana Cristiano, Antonio Formisano, Luca assidda, Rachele Montis, Simona Perrella, Giada Ruoppo. 

“Sono molti gli eccessi climatici di questo secondo – dice la Linke – c’è caldo eccessivo, ma anche inondazioni, bombe d’acqua, lo scioglimento dei ghiacciai. I terremoti che aumentano. E soprattutto molta incertezza sul futuro. Il nostro spettacolo vuole indurre una riflessione su tutto questo. Sul destino che si sta delineando per il nostro pianeta”.

La particolarità del progetto sta proprio nel fatto di avere avuto vari step. Dopo un primo workshop con Claudio Malangone organizzato ai primi di giugno proprio per far incontrare i danzatori delle due compagnie, dal 29 luglio al primo agosto Susanne Linke con Urs Dietrich co-coreografo della produzione, hanno tenuto un workshop a Vallo della Lucania, in provincia di Salerno, nell’Auditorium Leo De Berardinis. Quattro giorni di residenza artistica in cui i danzatori e i coreografi hanno lavorato insieme allo scopo soprattutto di conoscersi e amalgamarsi per trovare quella sintonia necessaria alla buona riuscita di uno spettacolo.

Dal 12 settembre al 18 ottobre, a Salerno, nella sede di Borderlinedanza è cominciato l’allestimento dello spettacolo.

Il 18 settembre, infine, presso l’Università L’Orientale di Napoli, ci sarà un incontro con gli studenti curato da Susanne Franco, docente dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e noto critico e storico di danza. In questa occasione, oltre al lavoro della coreografa tedesca e alla proiezione del video “Im Bade Wannen”, sarà presentato il progetto HEISSE LUFT/ARIA FRITTA. L’incontro è organizzato in collaborazione con il Centro di Elaborazione culturale Centro Studi Postcoloniali e di Genere dell’Università degli studi di Napoli L’Orientale, con la ricercatrice Annalisa Piccirillo.

Locandina

HEISSE LUFT/ARIA FRITTA

Coreografia Susanne Linke

co-coreografo e assistente alla coreografiaUrs Dietrich

Sound Design e musiche originali Luca Canciello

Costumi ASMED

Guests Rossella Canciello, Elisabetta Rosso, Claudio Malangone

Performers Samuele Arisci, Luigi Aruta, Adriana Cristiano, Antonio Formisano, Luca Massidda Rachele Montis, Simona Perrella, Giada Ruoppo 

Produzione Borderlinedanza/Asmed-Balletto di Sardegna 2019

Manager di Produzione Maria Teresa Scarpa

Relazioni esterne Hanka Irma van Dongen

Iscriviti alla newsletter di Campadidanza