MILANO – All’interno della stagione#cheteatrofa 2017/2018 al Teatro Fontana di Milano arriva un atteso doppio appuntamento: le Serate Explo – Tracce di giovane danza d’autore, presentate da C.L.A.P.Spettacolodalvivo in collaborazione con il Network Anticorpi XL.

Tre compagnie si esibiranno il 7 marzo e altre tre la sera successiva. Alla fine degli spettacoli,il Prof. Alessandro Pontremoli e la Dott.ssa Luisa Cuttini terranno un incontro con gli artisti e il pubblico in sala.

 

LE SERATE EXPLO

Una generazione di artisti rende particolarmente vivace lo scenario della danza contemporanea italiana: la programmazione EXPLO presenta alcune delle più interessanti ed originali performance emerse dalla Vetrina della giovane danza d’autore, azione promossa dal Network Anticorpi XL, prima rete nazionale indipendente per la promozione della danza d’autore. C.L.A.P.Spettacolodalvivo è uno dei 37 partner nazionali della rete.

IL PROGRAMMA

 Ad aprire il Fontana Danza Festival, mercoledì 7 marzo alle ore 20.30, una coproduzione Company Blu/Giardino Chiuso. Isabella Giustina interpreterà “Destinata guerriera”, una pièce che nasce dallo studio del “Rinaldo” di Tasso e si ispira alla figura di Clarice. Da qui, lo spunto: cosa significa essere donna oggi?

Segue, alle 21.00, “It moves me”, una produzione Simona Bertozzi/Nexus di e con Aristide Rontini. Uno studio sul corpo nella sua relazione con l’elemento acqua, che si fa vibrazione, cristallo, onda, corrente, purificazione.

Chiude, alle 21.30, una performance di Roberto Orlacchio, in scena con Nicola Marrapodi ne “La partita sull’aria” (produzione Neos). Una riflessione sul tema dello spazio condiviso con l’altro: questa volta l’elemento oggetto di indagine è l’aria, “luogo di un respiro condiviso e non rubato all’altro”.

L’appuntamento dell’8 marzo si apre alle 20.30 con “Yellow Place” di e con Mattia Russo e Antonio De Rosa. Drammaturgicamente è composto da tre parti: l’incontro degli innamorati – la nevrosi e la dipendenza di uno dall’altro – un pas de deux prima della separazione.

Alle 21.00 Simone Zambelli presenta “Non ricordo” (creazione sostenuta dal Balletto Civile). Per l’autore e danzatore, il ricordo richiama nel presente del cuore e del sentimento qualcosa che non è più qui o non è più adesso. È un sentimento concreto, un’esperienza diretta.

L’ultimo pezzo, in scena alle 21.00, è “Crossword” di Matteo Marfoglia, che qui danza insieme a tre danzatori inglesi. Il coreografo esplora le emozioni generate dall’uso di una lingua a noi straniera: usando dialoghi in italiano, sua lingua madre, con ballerini inglesi, crea molteplici assoli.

IL CALENDARIO

 

7 marzo 2018

Ore 20.30: “Destinata guerriera”, Isabella Giustina

Ore 21.00: “It moves me”, Aristide Rontini

Ore 21.30: “La partita sull’aria”, Nicola Marrapodi e Roberto Orlacchio

Incontro con gli artisti a cura del Prof. Alessandro Pontremoli e della Dott.ssa Luisa Cuttini

 

8 marzo 2018

Ore 20.30: “Yellow Place”, Mattia Russo, Antonio De Rosa

Ore 21.00: “Non ricordo”, Simone Zambelli

Ore 21.30: “Crowssword”, Matteo Marfoglia

Incontro con gli artisti a cura del Prof. Alessandro Pontremoli e della Dott.ssa Luisa Cuttini

 

INFO E BIGLIETTI

Teatro Fontana, Via Boltraffio 21, Milano

fontana.teatro@elsinor.net

iscriviti alla newsletter di campadidanza