Secondo appuntamento al Teatro Verdi di Padova con Evoluzioni, la stagione di danza promossa dal Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale, che, dopo l’apertura con il Balletto di Roma, ospita venerdì 10 febbraio la Compagnia Virgilio Sieni, in scena con Cantico dei Cantici. Si tratta di una nuova produzione diretta e coreografata dallo stesso Sieni attraverso otto momenti, dove la danza perduta di uomini e donne stravolge i corpi che insieme tendono a costruire la fisicità di un luogo primordiale e primitivo. I ballerini Claudia Caldarano, Luna Cenere, Riccardo De Simone, Maurizio Giunti, Giulia Mureddu e Davide Valrosso danzano sulle musiche originali di Daniele Roccato, eseguite dal vivo dall’autore al contrabbasso.Tutto si origina dal libro conosciuto come Cantico di Salomone, il più sublime tra i cantici, dove confluiscono, a partire dal IV secolo a.C., poemi mesopotamici – spiega Sieni –. Qualcosa accade in una pianura d’oro, tavola dove si svolge l’azione. Corpi che si definiscono attraverso il bagliore della luce che sempre si muove tra notturno e penombra. Tutto si articola attraverso otto momenti: idilli pastorali, frammenti sull’amore in forma di adiacenza, vicinanza e tattilità. Otto momenti che indagano, se è possibile, e se così si può dire, il vuoto sacrale che non nega niente e annuncia qualcosa con le sue membra”.

Evoluzioni si concluderà il 3 marzo al Teatro Verdi di Padova con Romeo e Giulietta della Compagnia Junior del Balletto di Toscana.

Informazioni

Biglietteria Teatro Verdi 049 87770213