Dal 7 settembre prende il via a Roma (fino al 18) l’undicesima edizione di Short Theatre 11, Festival di particolare interesse per la vita culturale cittadina,  ideato e organizzato da AREA06 con la direzione artistica di Fabrizio Arcuri, e realizzato con il sostegno di MiBACT e Regione Lazio e con il contributo di Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e Dipartimento Attività Culturali e Turismo in collaborazione con La Pelanda – Centro di produzione culturale, Factory, Zètema Progetto Cultura, Teatro di Roma e SIAE ed è inserito nel cartellone dell’Estate Romana 2016.

Un appuntamento atteso e partecipato, un momento prezioso di incontro e scambio per artisti, operatori e critici. Questo è Short Theatre: teatro, danza, musica, ma anche arti visive, installazioni, video, performance e clubbing che animeranno gli spazi de La Pelanda. Centro di produzione culturale al MACRO, a cui si aggiungeranno le collaborazioni con Palazzo Venezia, Teatro India, Villa Medici e Biblioteca Vallicelliana.

Il festival multidisciplinare Short Theatre sceglie quest’anno  il sottotitolo: KEEP THE VILLAGE ALIVE.

Short Theatre, da undici anni è questo: un luogo e un tempo in cui si ricompone una comunità di artisti, pubblico e operatori. Una comunità alla ricerca della giusta distanza tra sguardo e creazione. E’  una lente con cui osservare il paesaggio dello spettacolo dal vivo italiano e internazionale, ma anche un’occasione di dialogo intorno all’ attuale condizione della performance, alle sue forme e ai suoi sensi, alle sue prospettive. KEEP THE VILLAGE ALIVE significa continuare ad allestire, ogni anno, un luogo, temporaneo e delimitato. Un villaggio di transito, uno spazio di riposo per i nomadi, di racconto per i viaggiatori, per assecondare una voglia di resistenza, ma anche di indagine, di scoperta, di abbandono vitale a quello che non possiamo non fare: prenderci cura dei nostri desideri e delle nostre possibilità.

Spettacoli, incontri e conversazioni, percorsi di formazione e di visione, djset, concerti, installazioni: queste le vie che si possono percorrere in questo villaggio. Impossibile mapparne l’intero territorio, troppo vario, così preziosamente articolato, dislocato, sgrammaticato nella sua urbanistica umana.

L’edizione 2016 intensifica la presenza di artisti nazionali e internazionali, emergenti e affermati: un territorio di confronto e di sconfinamento tra le diverse discipline della scena, le nazionalità ma anche le generazioni, per un festival che conta 12 giorni di attività – tra prosa, musica, danza e arti performative – 50 compagnie, di cui 16 straniere e 34 italiane, con 150 artisti presenti: numeri che disegnano un paesaggio la cui geografia è quotidianamente arricchita da incontri, workshop, installazioni, djset, concerti. E cresce la volontà di integrare sempre più il pubblico nel momento performativo, come vero motore di una “comunità” unita nella vocazione alla ricerca e al confronto tra spettatori e artisti.Anche quest’anno il centro di Short Theatre risiederà alla Pelanda. Centro di Produzione Culturale. Il festival vede però ampliare la sua presenza in città, coinvolgendo ulteriori spazi: rinnovano la collaborazione con il festival il Teatro India e la Biblioteca Vallicelliana, a cui si aggiunge Palazzo Venezia – nell’ambito della rassegna Il Giardino Ritrovato.

In particolare la danza italiana è presente  con alcuni dei più importanti nomi del contemporaneo.

Tra i giovani coreografi ritroviamo Marco D’Agostin con Everything is ok, un esperimento sulla stanchezza del “guardare”: da una parte, il performer ritrasmette una catena ininterrotta di movimenti e segni dal vasto territorio dell’intrattenimento; dall’altra parte il pubblico, bombardato d’immagini, testa il limite di sazietà dello sguardo (10 settembre) nell’ambito di IYMA – International Young Makers in Action.

In prima assoluta Fabrizio Favale presenta Waterfalls, un trittico per quattro danzatori in cui si ripercorrono le sue danze più astratte, incentrate sul puro movimento, da Hood a The inconsolable polymath fino a Un ricamo fatto sul nulla (11 settembre).

È un PINOCCHIO_leggermente diverso quello di Giuseppe Comuniello, danzatore non vedente, che interpreta le coreografie pensate da Virgilio Sieni, per una danza sulla nascita e sulla crescita, sul significato e sulla continua ricerca del proprio sé (13 settembre).

mK presenta a Short Theatre la nuova produzione, Hey: ricomposizione di brani creati per offrire un paesaggio di pura serenità discorsiva, attraversato dalle posture di corpi messi davanti a un microfono, nell’attimo della presa di parola, nel momento dell’attacco del movimento (16 settembre). Sempre gli mk saranno presenti nell’ambito della collaborazione del festival con Villa Medici (15 settembre) con Venerdì (les autres), site specific da Robinson.

Il tema della situatività, della caduta nel tempo, che nel dispositivo teatrale trova una condizione di apertura, è alla base di Euforia, prima sezione unfinished di Silvia Rampelli coreografa di Habillé d’eau al festival Short Theatre di Roma (17 settembre).

Nell’ambito di IYMA – International Young Makers in Action Michele Rizzo porterà a Short Theatre HIGHER, performance ispirata al ballo da discoteca che vuole evocare la magia del club nel teatro, celebrando la danza come pratica che compensa l’impossibilità a essere altro da noi stessi (17 settembre).

El conde de Torrefield_La posibilidad que desaparece frente el paisaje_Short Theatre 11 IL PROGRAMMA

  • Dall’8 al 17 settembre 2016

venue: La Pelanda. Centro di produzione culturale

SPAZIO ESTERNO

– LUIGI COPPOLA / CHRISTOPHE MEIERHANS (IT/BE)_Fondo speculativo di provvidenza

progetto artistico che genera e realizza una pratica politica collettiva attraverso l’uso del capitale monetario

ATELIER | 40′ | 19.00

– MUTA IMAGO (IT)_ Antologia di S_installazione

ZONA ESTERNA | dalle 18 alle 24

– OSSIURI (IT)_ God is a dj_dispositivo musicale e partecipativo

ZONA ESTERNA

– WOW (IT)_ Bad Peace _Prendendo le mosse dal ‘bed-in’ di Yoko Ono e John Lennon, si pone un letto nell’area comune del festival. A partire da questo cortocircuito, un oggetto intimo in una scena pubblica, si costruisce una situazione aperta, da cui si mettono in scena una radio, una serie di concerti, interviste di coppia, proiezioni video. L’audio in particolare sarà costantemente accessibile e potenzialmente registrabile. In alcuni momenti sarà in diretta. Formerà un insieme di trasmissioni che diventeranno la Radio del Festival.

ATELIER | dalle 18 alle 24

– DISCOTECA PESCHERIA (IT)_Luogo dedicato alla ricerca, all’ascolto e alla consultazione della collezione di vinili di Pescheria, a cura del dj e producer Hugo Sanchez.

  • Dall’8 all’11 settembre 2016

venue: Teatro India

21.00 | domenica: ore 19.00 | CÉSAR BRIE (AR)/ ROBERTO SCARPETTI (IT) Prima della bomba | teatro – prima assoluta

Mercoledì 7 settembre 2016

  • venue: secret location

19.30 | STRASSE HM/House music | progetto musicale partecipato | 1h | max 50 spettatori | ingresso libero con prenotazione obbligatoria all’indirizzopromozione@shorttheatre.org | l’indirizzo verrà dato al momento della conferma della prenotazione

  • venue: Palazzo Venezia

21.00 | ERMANNA MONTANARI / LUIGI CECCARELLI / DANIELE ROCCATO(IT) | Luṣ – concerto spettacolo |  teatro/musica | 50’ | GIARDINO RITROVATO

Giovedì 8 settembre 2016

  • venue: La Pelanda. Centro di produzione culturale

19.00 | ERMANNA MONTANARI / LUIGI CECCARELLI / DANIELE ROCCATO (IT) Luṣ – concerto spettacolo | teatro/musica | 50’ | SALA 1

20.15 | EL CONDE DE TORREFIEL (ES) La posibilidad que desaparece frente al paisaje | teatro | 1h 15’ | SALA 2 – spettacolo in italiano

21.45 | FROSINI / TIMPANO (IT) Carne | teatro | 1h | STUDIO 1

22.00 e 23.00 | MP5 / TEHO TEARDO (IT) Phantasmagorica | performance audio/video | 25’ | STUDIO 2 – nell’ambito di SOURCE – prima assoluta

23.30 | STRASSE Exil#12/TIAMO | djset | ZONA ESTERNA – ingresso libero

Venerdì 9 settembre 2016

  • venue: La Pelanda. Centro di produzione culturale

18.00 >20.00 | FERNANDO RUBIO (AR) Everything by my side | teatro | una replica per 7 spettatoti ogni 15’ | SPAZIO ESTERNO – performance in italiano – prenotazione obbligatoria a promozione@shorttheatre.org – prima nazionale

18.30 | INDUSTRIA INDIPENDENTE (IT) Lullaby | mise en espace | 1h10’ | STUDIO 2 – prima presentazione italiana del testo – nell’ambito di Fabulamundi. Playwriting Europe e di Dérive

20.00 | MARCO DA SILVA FERREIRA (PT) Hu(r)mano | danza | 50’ | SALA 2 – nell’ambito di IYMA – International Young Makers in Action – prima nazionale

21.00 | TG STAN (BE) Trahisons di Harold Pinter | teatro | 1h30’ | SALA 1 | spettacolo in francese con sopratitoli in italiano – prima nazionale

22.30 | Che lingua parla il villaggio? Conversazione a cura di Graziano Graziani con Fabrizio Arcuri, Michele Di Stefano, Ivana Müller e tg STAN
Incontro | 1h | ATELIER – ingresso libero

22.45 | ERWAN KERAVEC / MICKAËL PHELIPPEAU (FR) Membre Fantôme | danza/musica | 25’ | STUDIO 1 – nell’ambito di SOURCE – prima nazionale

00.30 | DOPOFESTIVAL BALSAMO DI SCIMMIA | party | ZONA ESTERNA

Sabato 10 settembre 2016

  • venue: La Pelanda. Centro di produzione culturale

18.00 >20.00 | FERNANDO RUBIO (AR)  Everything by my side | teatro | una replica per 7 spettatori ogni 15’ | SPAZIO ESTERNO – performance in italiano – prenotazione obbligatoria a promozione@shorttheatre.org – prima nazionale

18.30 | ALESSANDRA DI LERNIA (IT) | Attraverso un inverno | mise en espace | 1h20’ | STUDIO 1 – nell’ambito di Fabulamundi. Playwriting Europe – prima presentazione italiana del testo

20.00 | TG STAN (BE) Trahisons di Harold Pinter | teatro | 1h30’ | SALA 1 – spettacolo in francese con sopratitoli in italiano – prima nazionale

20.30 | Presentazione pubblica del Fondo Speculativo di Provvidenza di Luigi Coppola e Christophe Meirhans
1h | ZONA ESTERNA – ingresso libero

21.45 | IVANA MÜLLER (HR/FR) Edges | performance | 1h | SALA 2 – nell’ambito di TransArte
spettacolo in inglese con sopratitoli in italiano – prima nazionale

23.00 | MARCO D’AGOSTIN (IT) Everything is ok | danza | 35’ | STUDIO 2 – nell’ambito di IYMA – International Young Makers in Action

00.30 | DOPOFESTIVAL  SPRING ATTITUDE WAVES special guest: YAKAMOTO KOTZUGA | party ZONA ESTERNA

Domenica 11 settembre 2016

  • venue:La Pelanda. Centro di produzione culturale
    17.30 e 19.00 | IVANA MÜLLER(HR/FR) Partituur | performance partecipativa per l’infanzia dai 7 anni in sù | 40’ | STUDIO 1 – nell’ambito di TransArte – performance in italiano

18.00 > 20.00 | FERNANDO RUBIO (AR) Everything by my side | teatro | una replica per 7 spettatori ogni 15’ | SPAZIO ESTERNO – performance in italiano – prenotazione obbligatoria a promozione@shorttheatre.org – prima nazionale

19.30 | OSCAR DE SUMMA (IT) Stasera sono in vena | teatro | 1h05’ | SALA 2

21.00 | RADOUAN MRIZIGA (MA/BE) 3600 | danza | 1h | GALLERIA – nell’ambito di IYMA – International Young Makers in Action – prima nazionale

22.15 | FABRIZIO FAVALE (IT) Waterfalls | danza | 26’ | SALA 1 – prima assoluta

18.00 > 02.30 | TROPICANTESIMO | Spazio di azione sonora | ZONA ESTERNA – ingresso libero

Lunedì 12 settembre 2016

  • venue: Teatro India

19.00 | CHRISTIANE JATAHY (BR) / ÉCOLE DES MAÎTRES Cut, frame and border | teatro | 1h 30’ | SALA B – ingresso libero con prenotazione obbligatoria – prima nazionale

  • venue: Secret location

21.00 | ALEX CECCHETTI (FR/IT) Tamam Shud | performance | 2h – prenotazione obbligatoria a promozione@shorttheatre.org – nell’ambito di TransArte – prima nazionale – il luogo verrà comunicato al momento della prenotazione

  • venue: La Pelanda. Centro di produzione culturale

21.00 | SHU AIELLO / CATHERINE CATELLA (FR) Un paese di Calabria | film | 1h 30’ | ZONA ESTERNA – in lingua originale con sottotitoli in italiano
la proiezione sarà preceduta da un’incontro con le registe

Martedì 13 settembre 2016

  • venue:Secret Location

21.00 | ALEX CECCHETTI (FR/IT) Tamam Shud | performance | 2h | prenotazione obbligatoria a promozione@shorttheatre.org– nell’ambito di TransArte – prima nazionale
il luogo verrà comunicato al momento della prenotazione

  • venue: La Pelanda. Centro di produzione culturale

18.30 > 23.00 | FIBRE PARALLELE / LICIA LANERA (IT) Licia legge le fiabe | teatro | 15’ | STUDIO 1 | una replica per 14 spettatori ogni 30′ – prenotazione obbligatoria apromozione@shorttheatre.org – prima assoluta

19.00 | PAOLA ROTA (IT) Lingua madre Mameloschn di SASHA MARIANNA SALZAMNN (DE) | teatro | 1h 20’ | STUDIO 2 – nell’ambito di Fabulamundi. Playwriting Europe – prima assoluta

20.45 | VIRGILIO SIENI (IT) PINOCCHIO_leggermente diverso | danza | 1h | SALA 2

22.00 | DAVIDE CARNEVALI / FABRIZIO MARTORELLI (IT) Peppa™ prende coscienza di essere un suino / Educazione transiberiana #1 | mise en espace | 20’ | SALA 1 – nell’ambito di Fabulamundi. Playwriting Europe

22.30 | OHT (IT) Squares do not (normally) appear in nature | installazione performativa | 45′ – max 30 spettatori – GALLERIA

22.30 | WOW (IT) + special guest Alchemical Wedding
live set | ZONA ESTERNA

Mercoledì 14 settembre 2016

  • venue: La Pelanda. Centro di produzione culturale

19.00 | AMENDOLA / MALORNI (IT) Nessuno può tenere Baby in un angolo | teatro | 1h 30’ | STUDIO 1 – prima assoluta – nell’ambito di DÉRIVE

19.30 | Che lingua parla il villaggio? Conversazione a cura di Graziano Graziani con Sonia Chiambretto, Angeliki Darlasi, Alessandra di Lernia, Lorenzo Garozzo, Stefano Ivanov, Martina Ruggieri, Sasha Marianna Salzmann, Roberto Scarpetti, Erika Z. Galli, Nizar Zuabi
Incontro | 1h | ATELIER – ingresso libero

20.45 | MUTA IMAGO (IT) Polices! di SONIA CHIAMBRETTO (FR) | teatro | 55’ | STUDIO 2 – nell’ambito di Fabulamundi. Playwriting Europe – prima assoluta

21.00 | NIZAR ZUABI (PS) / ANGELIKI DARLASI (GR) / ROBERTO SCARPETTI (IT) / STEFANO IVANOV (BG) HARBOUR40
Reading | 40′ | STUDIO 1 – prima presentazione italiana del testo – ingresso libero

22.00 | BLUEMOTION (IT) Caffettiera Blu di Caryl Churchill | teatro | 55’ | SALA 1

23.00 | MOKADELIC (IT)  T (kinetic art remix) | musica/sonorizzazione live | ZONA ESTERNA

23.15 | OHT (IT) Squares do not (normally) appear in nature | installazione performativa | 45′ – max 30 spettatori – GALLERIA

Giovedì 15 settembre 2016

  • venue: Villa Medici

16.30 e 18.00 | IVANA MÜLLER (HR/FR) Partituur | performance partecipativa per l’infanzia dai 7 anni in sù | 40’ – performance in italiano – nell’ambito di TransArte
ingresso libero con prenotazione obbligatoria all’indirizzo promozione@shorttheatre.org

19.00 e 19.45 | MK (IT) Venerdì (les autres) | danza | 25’  – site specific per Villa Medici
ingresso libero con prenotazione obbligatoria all’indirizzo promozione@shorttheatre.org

venue: La Pelanda. Centro di produzione culturale

18.30 | MILO RAU (CH) Five Easy Pieces | teatro | 1h 40’ | SALA 2 – spettacolo in fiammingo con sopratitoli in italiano – prima nazionale

20.30 e 23.00 | LUCA BRINCHI E DANIELE SPANÒ (IT) Aminta | installazione performativa | 25’ | SALA 1 – prima assoluta

21.15 | OHT (IT) Autoritratto con due amici | teatro | 55’ | STUDIO 1

22.30 | MUTA IMAGO (IT) Polices! di SONIA CHIAMBRETTO (FR) | teatro | 55’ | STUDIO 2 – nell’ambito di Fabulamundi. Playwriting Europe – prima assoluta

23.30 | ANDREA PESCE (IT) FishEye | Concerto | ZONA ESTERNA

Venerdì 16 settembre 2016

  • venue: La Pelanda. Centro di produzione culturale

18.30 | ANAGOOR (IT) L’ITALIANO è LADRO di Pier Paolo Pasolini
UNA TRANSIZIONE IMPERFETTA
teatro | 1h 25’ | STUDIO 2

20.15 | TIAGO RODRIGUES (PT) By Heart | teatro | 1h 15’ | SALA 2 – spettacolo in inglese con sopratitoli in italiano – prima nazionale

2o.30 | OHT (IT) Squares do not (normally) appear in nature | installazione performativa | 45′ – max 30 spettatori – GALLERIA

21.45 | ACCADEMIA DEGLI ARTEFATTI (IT) Io, Fiordipisello di Tim Crouch | teatro | 1h 10’ | STUDIO 1

23.00 | MK (IT) Hey | danza | 40’ | SALA 1

23.30 | LA BATTERIA (IT) Tossico Amore | concerto | ZONA ESTERNA

00.30 | DOPOFESTIVAL LSWHR | party | ZONA ESTERNA

Sabato 17 settembre 2016

  • venue: La Pelanda. Centro di produzione culturale

18.30 | ACCADEMIA DEGLI ARTEFATTI (IT) I, Banquo di Tim Crouch | teatro | 1h 10’ | STUDIO 1

20.00 | TIAGO RODRIGUES (PT) By Heart | teatro | 1h 15’ | SALA 2 – spettacolo in inglese con sovratitoli in italiano – prima nazionale

20.30 | HABILLÉ D’EAU (IT) Euforia | danza | 30’ | SALA 1 – prima sezione

21.30 | MICHELE RIZZO (IT) HIGHER | danza | 45’ | STUDIO 2 – nell’ambito di IYMA – International Young Makers in Action

22.15 | LUIGI COPPOLA / CHRISTOPHE MEIERHANS (IT/BE) Fondo speculativo di provvidenza – Assemblea | 2h | SALA 2 – ingresso 1 €

Ore 00.30
DOPOFESTIVAL AMIGDALA | party | ZONA ESTERNA

Domenica 18 settembre 2016

  • venue: Biblioteca Vallicelliana

17.00 | TEATRO VALDOCA / MARIANGELA GUALTIERI (IT) Bello mondo | teatro | 50’| SALONE BORROMINIANO

INFO

La Pelanda. Centro di Produzione Culturale Piazza Orazio Giustiniani 4
Palazzo Venezia Via del Plebiscito,118
Teatro India Lungotevere Vittorio Gassman, 1
Villa Medici Viale della Trinità dei Monti, 1
Biblioteca Vallicelliana Piazza della Chiesa Nuova, 18
For further information: info@shorttheatre.org
www.shorttheatre.org | facebook: shorttheatre // twitter: SHORTHEATRE // instagram: shortheatre