E’ già tempo di Schiaccianoci. Parte il 29 ottobre da Perugia la tournée italiana de Lo Schiaccianoci di Amedeo Amodio. A proporlo è Daniele Cipriani, che ancora una volta chiama a raccolta le star della danza per un lungo tour che farà tappa in numerose città della penisola, da Roma a Bari, da Milano a Firenze. Il cast prevede, in alternanza, le prime ballerine Ashley Bouder del New York City Ballet e Rebecca Bianchi dell’Opera di Roma, affiancate da due primi ballerini italiani particolarmente apprezzati all’estero – Vito Mazzeo (Balletto Nazionale Olandese) e Davide Dato (Balletto del Opera di Vienna) – a cui si aggiunge l’albanese Rezart Stafa (che ha già interpretato Schiaccianoci come ospite al Teatro dell’Opera di Roma e al Teatro Massimo di Palermo). Con loro in scena il corpo di ballo e i solisti della Daniele Cipriani Entertainment.  La versione  proposta è quella creata per Elisabetta Terabust e Vladimir Derevianko da Amodio nel 1989 durante gli anni d’oro dell’Aterballetto, di cui era all’epoca direttore. Lo spettacolo coincide con il 10° anniversario della scomparsa di Emanuele Luzzati, che ha fatto risplendere le scene italiane e del mondo con i colori della sua tavolozza e l’arcobaleno della sua fantasia, nonché con il 200° anniversario della pubblicazione della novella di E.T.A. Hoffmann da cui deriva la trama del balletto. “Sono felice quando i sogni diventano realtà – ha dichiarato Daniele Cipriani -. Non sopportavo l’idea che un allestimento importante come Lo Schiaccianoci di Amedeo Amodio/Emanuele Luzzati, fosse da anni nei depositi di Aterballetto, destinato a perdersi: ho avuto il coraggio di acquistarlo, insieme ad altri allestimenti importanti tra cui la Coppélia di Amodio/Luzzati /Spinatelli, e li ho fatti ristrutturare e rivivere. Sono lavori che fanno parte della storia del balletto italiano”. Il suo impegno si rinnoverà infatti con la tournée di Coppelia, in programma dall’8 gennaio al 18 febbraio 2017.