banner1

CinemaèDanza è un ciclo di film intorno all’universo della danza senza distinzioni di genere e avrà il suo primo appuntamento al Cortona Mix Festival il 28 luglio alle ore 17.30 presso il Centro Convegni Sant’Agostino di Cortona (Arezzo).
E’ una rassegna promossa dall’Associazione Sosta Palmizi ed è curata da Silvia Taborelli e Raffaella Giordano.

L’Associazione Sosta Palmizi, diretta da Raffaella Giordano e Giorgio Rossi, coreografi e danzatori del gruppo storico della Compagnia Sosta Palmizi, ritenuta fra le più considerevoli e primissime formazioni di danza contemporanea in Italia (1985), con sede a Cortona dal 1995, è un punto di riferimento nell’ambito della creatività coreutica contemporanea.
Attraverso le rassegne, il sostegno produttivo e i percorsi formativi in diversi ambiti, l’Associazione Sosta Palmizi promuove la cultura della danza contemporanea. In linea con questo obiettivo nasce la volontà di ampliare lo spettro delle proprie attività al cinema con una rassegna che racconti al pubblico, di appassionati e non, l’eterogeneità e la forza comunicativa del movimento e della danza attraverso lo schermo.

Apre la rassegna il film documentario Dancing Dreams. Sui passi di Pina Bausch (Germania, 2010, 92’) di Rainer Hoffman e Anne Linsel. Il film verrà presentato da Bénédicte Billiet, coprotagonista del film e storica componente del Wuppertal Tanztheater, oggi impegnata anche per la Fondazione Pina Bausch. Il film è il racconto della messinscena nel 2008 della celebre opera Kontakthof (1978) con quaranta teenagers non danzatori. Nonostante la totale inesperienza, i giovani ragazzi imparano nel corso di dieci mesi a superare le inibizioni, a stare in scena e a eseguire la coreografia, entrando a poco a poco nell’universo creativo della Bausch con sorprendente freschezza e professionalità.
Vero e proprio manifesto della poetica della più sconvolgente coreografa del nostro secolo, Kontakhof, è portato in scena nel film, sotto la guida dell’autrice stessa, con l’assistenza di Josephine Ann Endicott e Bénédicte Billiet e rappresenta un esperimento che non ha eguali di genere, consentendo di trasferire la coreografia e la ricerca del contatto con l’altro in un momento della vita, l’adolescenza, in cui la relazione tra i sessi è particolarmente delicata. 

Nell’anno in cui si celebra il quarantennale del Wuppertal Tanztheater con diversi eventi in tutto il mondo, CinemaèDanza vuole anche rendere omaggio ad una delle più grandi coreografe di sempre con un film che rivela in maniera intima e rispettosa l’umanità e il coraggio poetico di Pina Bausch. L’incontro con Bénédicte Billiet sarà dunque un’occasione speciale di approfondimento per dialogare sul film e approfondire il lavoro di un artista che ha rivoluzionato il mondo della danza e influenzato un infinito numero di artisti in tutti i campi dell’espressione artistica.

La rassegna CinemaèDanza è realizzata nell’ambito del progetto a sostegno delle residenze artistiche della Regione Toscana in collaborazione con il Comune di Cortona e il Cortona Mix Festival, il Comune di Arezzo, Le Fornaci Centro Culturale Auditorium di Terranuova Bracciolini e l’Associazione Culturale MACMA.

I successivi appuntamenti si svolgeranno ad Arezzo il 23 ottobre con il film La Danse – Le Ballet de l’Opéra de Paris di Frederick Wiseman e a Terranuova Bracciolini il 27 novembre con The Man Behind the Throne, biografia di Vincent Paterson, coreografo di grandi artisti del pop come Michael Jackson e Madonna.

Pieghevole Cinemaèdanza

 "Dancing Dreams"