Continua alla sua VIII edizione la rassegna Invito di sosta che prevede appuntamenti con la danza contemporanea d’autore. Gli spettacoli si svolgono al Teatro Mecenate di Arezzo, sotto l’organizzazione dell’Associazione Sosta Palmizi, e prevedono in questo nuovo anno un appuntamento con Fabrizio Favale e la sua compagnia per la visione di Orbita il 24 gennaio alle 18.15, uno studio sul movimento ad orbita della vita, in cui la realtà sembra fondere i corpi in complicatissimi nodi ed in una dinamica di immaginazione parallela, come se si vivesse in un mondo che si attraversa velocemente. Il 28 febbraio sarà poi la volta della Compagnia Cuenca /Lauro in Zero, spettacolo ideato ed interpretato da Elisabetta Lauro e César Augusto Cuenca Torres (produzione di Fondazione Musica per Roma e Cuenca/Lauro co-produzione Associazione Sosta Palmizi, Associazione Invito alla Danza, Festival Oriente Occidente, realizzato con il sostegno di Gruppo Danza Forlimpopoli A.S.D, Premio Outlet A.C.S. Abruzzo Circuito Spettacolo e di Permutazioni/Zerogrammi, selezionato per la Lista Anticorpi XL 2014-15, selezione Visionari-Kilowatt 2015, selezionato per NID Platform 2015, progetto Vincitore Premio Equilibrio Roma 2015).

Zero è il punto mediano tra il negativo e il positivo, tra ciò che è prima e ciò che è dopo. È l “hic et nunc”, il qui ed ora, la condizione finita e inevitabile dell´uomo, di cui ci svela tutta la sua vulnerabilità. Zero è il presente come verità ultima e inafferrabile. Esso è pura presenza, é indicibile e a differenza del passato o del futuro non si lascia raccontare né progettare. Eppure oscillando tra memoria e immaginazione noi ci ostiniamo a ricercare e simulare un’apparente stabilità. Ci aggrappiamo, ognuno a suo modo e nella sua propria realtà quotidiana, a strutture e definizioni pur di ancorare il nostro essere nel mondo ed evitare il confronto con la precarietà del nostro presente, del nostro essere presenti. Ma ognuno di noi sa e riconosce, nel suo ego unico e particolare, di stare camminando in verità su di un terreno malfermo, e può avvertire, se attento, la presenza di un sottile e costante movimento interiore, come acque sempre agitate. Più o meno lieve, questo moto ci accompagna in maniera intima e nascosta e a tratti diventa così intenso e tangibile che non è più possibile ignorarlo. In questi momenti la nostra esistenza, pur ben definita e modellata, per scelta o causa di forza maggiore, cambia improvvisamente il suo corso e ci costringe a lasciar andare, ad abbandonarci alla tempesta dello zero. Non più programmi né progetti, nessuna struttura a cui aggrapparsi”.

Il 13 marzo ci sarà Iperrealismi di Helen Cerina, con Francesca Gironi, Orlando Izzo, Elisa Mucchi, Annalì Rainoldi, realizzato con il sostegno di Amat, Inteatro, Kilowatt Festival e distribuito in collaborazione con Arearea. L’indagine coreografica nasce dalla volontà di trasferire i gesti quotidiani delle persone su un palcoscenico per identificare attraverso la danza persone che compiono gli stessi gesti in situazioni diversi ed in luoghi diversi. Il risultato è che il potere universale della danza permette di creare senso, umanità e poesia in quei gesti. Il 16 aprile sul palco salirà la compagnia MK di Michele Di Stefano con Robinson recto/verso con Philippe Barbut, Biagio Caravano, Saverio Cavaliere, Marta Ciappina, Andrea Dionisi, Laura Scarpini. Robinson, personaggio da cui il coreografo ha fatto partire la sua ricerca, subisce la crisi della sua solitudine insulare nel momento in cui è costretto a relazionarsi all’altro, così come descritto nell’opera di Michel Tournier,  Venerdì o il limbo del Pacifico e la riflessione si basa sul fatto che la danza è tale in quanto nutrita da uno stato di incontro con qualcosa d’esterno, con un “fuori”, con un’altra danza “nei pressi” che rende possibile, attraverso l’esperienza, ogni singola danza che codifica un linguaggio dell’incontro.

INFO E PRENOTAZIONI
ASSOCIAZIONE SOSTA PALMIZI
tel. 0575 63 06 78
tel. 334 67 86 749
info@sostapalmizi.it

id skype sostapalmizi
www.facebook.com/sosta.palmizi
twitter
you tube

TEATRO MECENATE‚ viale Dante – Arezzo
BIGLIETTI E ABBONAMENTI
abbonamento 6 serate 35 €
ingresso 10 €
ridotto per disabili, studenti ed anziani 8 € (promozione speciale Invito di Sosta e Altre Danze  acquistando 3 biglietti, interi o ridotti, il quarto è omaggio).