“Carmen”, un classico del balletto, torna sulle scene, in chiave moderna al Teatro “Giuseppe Verdi” di San Severo (comune di Foggia), il 5 dicembre 2015 sotto la direzione artistica di Luciano Cannito.
A Danzare sulle musiche di Georges Bizet, sarà la stella Rossella Brescia che interpreterà la donna simbolo di voluttà, intraprendenza e determinazione che si innamora di Don Josè, il severo carabiniere che insieme allo scafista Escamillo tiene in pugno i poveri profughi sbarcati a Lampedusa. L’amore travolgente tra Carmen e Don Josè, il tentativo di quest’ultimo di piegare il fiero spirito ribelle della sua amata ad una vita perbene, fatta di routine, belle passeggiate e tanta televisione non si realizza e la passione, ben presto, si trasforma in noia, solitudine, angoscia. Carmen, non sa e non può vivere in una gabbia di mediocrità. Fugge e torna dai suoi amici al campo profughi. Fugge tra le braccia di Escamillo, ben consapevole di quello che l’aspetta.
La potenza della musica di Bizet è riuscita a far diventare il nome “Carmen” un archetipo universale della cultura dell’Occidente. Dire Carmen, oggi, significa parlare della donna che si è macchiata di colpa per essere sfuggita al proprio ruolo, una donna che, nella contemporaneità, può trasformarsi in un essere umano che, solo, cerca la sua strada, tra errori ed andirivieni e che non cede mai alla pigrizia ed alla staticità ma è in costante energia dinamica.
E’ un donna “mitologica”, che stravede alla vista dello straniero, incuriosita, ma fugge davanti ad una vita colma di indifferenza ed anonimato.
Luciano Cannito, conscio che i grandi “miti” non muoiono mai, e che, ogni balletto è la storia di personaggi emblematici dell’universo umano che trovano sempre chiari e speculari riscontri con le persone comuni, sa che il teatro è educativo, è uno specchio dell’anima attraverso cui gli spettatori possono riconoscersi e catarticamente provare a “redimere” i loro errori, migliorandosi, dopo essere stati a contatto con la conoscenza di sé, seppur a piccole dosi. Il progetto, che ha già girato l’Italia, vedendo al fianco della Brescia Josè Perez, danzatore possente che ha ricevuto molti premi e riconoscimenti e che è spesso invitato a danzare nella nostra nazione, si riapre sul finire del 2015 per non dimenticare come i balletti del repertorio classico non smettono mai di poter essere reinterpretati al passo con i tempi.
Daniele Cipriani Entertainment
Rossella Brescia
CARMEN
musiche di Georges Bizet
musiche originali di Marco Schiavoni
luci Carlo Cerri
costumi Maria Hoffmann
balletto in due atti di LUCIANO CANNITO
Teatro Verdi, San Severo (Foggia)
5 dicembre 2015
http://www.teatropubblicopugliese.it/