MONTEVIDEO – URUGUAY – Il Corpo di Ballo del Sodre con sede a Montevideo è dal 1935 il simbolo della danza in Uruguay ed ha rappresentato una ricca storia fatta di artisti provenienti dall’Europa, dalla Russia e dalla vicina Argentina. Dal 2010 la compagnia è stata rifondata dal grande Julio Bocca, con il nome Ballet Nacional Sodre, BNS, ed ha ampliato il suo già ricco repertorio classico e contemporaneo.

Della storia della compagnia ha fatto parte la ballerina e coreografa Lia Dell’Ara, recentemente scomparsa a Roma ( 16 febbraio 2018), sorella del ballerino e coreografo Ugo Dell’Ara. Entrambi formatisi alla scuola del teatro dell’Opera di Roma, nel 1945 diedero vita, insieme ad Aurel Millos, alla compagnia Balletti Romani che, grazie al coreografo ungherese, iniziò una proficua collaborazione con musicisti ed artisti quali Goffredo Petrassi, Toti Scialoia e Roman Vlad. Lia Dell’Ara negli anni ’50 raggiunse la compagnia Sodre diventandone prima ballerina e fondando la scuola di ballo da lei diretta per vari anni.

Il Ballet Nacional Sodre è oggi diretto dal danzatore e coreografo basco Igor Jebra, e mette in scena, con le coreografie dell’argentino Mario Galizzi, dal 15 al 29 di marzo, La Bella addormentata, nell’immenso Audiotrio Nacional Adela Reta ricostruito tra il 1989 e il 2009, spazio di 25.000 mq che contiene anche una fabbrica di scenografia, laboratorio di costumi e spazi espositivi.

Per il debutto di questo nuovo allestimento della Bella addormentata, caratterizzato dalle scene stupefacenti di Hugo Millán e dai colorati e innovativi costumi della stilista spagnola Agatha Ruiz de la Prada, sono già stati venduti 13.000 biglietti. Il direttore artistico Igor  Jebra, danzatore noto anche in Italia spesso in coppia con Carla Fracci al Teatro dell’Opera di Roma e in molte altre città, oltre alla coppia di primi ballerini residenti composta da Maria Noel Riccetto, uruguaiana di ritorno dall’American Ballet Theater e Gustavo Carvalho, giovane brasiliano, stella nascente del BNS, ha invitato la coppia italo-cubana composta da Arianne Lafita Gonzalvez e Vittorio Galloro. La coppia Gonzalvez – Galloro è  sempre sulla cresta dell’onda di importanti produzioni internazionali e coinvolta in numerosissimi spettacoli e festival nei teatri di tutto il mondo  dalla Russia, ad Hong Kong ed ora, al Sud America.

Nella conferenza stampa Igor Jebra, ha tenuto a precisare che le scene di Millán e i costumi di Agatha Ruiz de la Prada sono stati interamente realizzati nei laboratori e atelier presenti al Sodre e che le coreografie di Galizzi contribuiscono a realizzare un’atmosfera magica ed indimenticabile che rivitalizza un capolavoro classico come la Bella Addormentata di Petipa- Tchiaikovsky, balletto che, da sempre, richiede un corpo di ballo numeroso, affiatato e tecnicamente ineccepibile.

Roberta Albano

 

iscriviti alla newsletter di Campadidanza