Dopo Virgilio Sieni al Teatro Gesualdo di Avellino arrivano i Momix. Da giovedì 11 a sabato 13 dicembre la sezione Gesualdo Danza curata dalla coreografa Adriana Borriello presenta Alchemy, novità 2012/2013 della celebre compagnia di ballerini-acrobati, capeggiata dall’americano Moses Pendleton. Lo spettacolo arriva ad Avellino dopo aver girato con enorme successo di pubblico grandi città come Rio de janeiro, parigi, New Orleans, Dallas. In Campania Alchemy si potrà vedere soltanto ad Avellino (i Momix saranno nei prossimi giorni a Napoli al Teatro Bellini, e al Teatro Verdi di Salerno ma con uno spettacolo del 2012, reMIX).

Mentre con l’ultima creazione Bothanica il pubblico era trascinato in un viaggio onirico attraverso le stagioni dell’anno, in Alchemy, spettacolo multimediale ironico e misterioso, Pendleton svela i segreti dei quattro elementi primordiali – terra, aria, fuoco, acqua – e crea una coreografia che sprigiona arcane suggestioni e attira lo spettatore in una dimensione surreale. Miscelando le sostanze base nei loro alambicchi e fornaci, gli antichi alchimisti cercavano l’elisir di lunga vita o la formula dell’oro. “Quando l’occhio è rapito da una alchimia di suoni, luci, colori, visioni, inizia a vedere cose che altrimenti sarebbe impossibilitato a vedere – dice Pendleton – e su questo giocheranno i miei alchimisti-ballerini”.

Oltre la coreografia Pendleton firma i costumi insieme con Phoebe Katzin e Cynthia Quinn sua compagnia d’arte e di vita, il collage musicale con Andrew Hansen e le proiezioni videocon Woodrow F. Dick III. Il disegno luci è di Michael Korsch.

Lo spettacolo andrà in scena al Gesualdo giovedì 11 ore 21 (turno A dell’abbonamento), venerdì 12 e sabato 13 dicembre ore 21 (fuori abbonamento), sabato 13 ore 17 (turno B dell’abbonamento).

Costo del biglietto platea 38 euro, galleria 28 euro.

Per informazioni www.teatrogesualdo.it tel. 0825771620.

Raffaella Tramontano