For the English version, please, scroll down.

BERLINO – Anche Berlino ha la sua ‘Broadway’! Durante tutto l’anno la città offre un vasto e ricco programma di spettacoli e musical per ogni età e gusto.

Domenica 3 luglio, al Chamäleont Theater, è andato in scena Memories of fools della compagnia circense di Praga Cirk La Putyka.

Fin dal primo momento lo spettacolo è molto eccitante ed energico, pieno di virtuosismi, precisione, antigravità, ‘pianeti’ e molte risate.

La storia riguarda un bambino che vuole essere un astronauta nonché il processo che deve attraversare per coronare il suo sogno. Il piccolo protagonista è testimone di situazioni assurde e grottesche, azioni straordinarie di vibranti personaggi – astronauti, maghi, ci sono persino Elvis e Bugs Bunny – che vivono tra sogni e realtà.

Acrobazie, equilibrio e giocoleria hanno molti elementi che si possono facilmente associare allo spazio. La semplicità di un anello o di una palla si connette con l’intera struttura dell’universo e ci ricorda che il ‘macro’ viene creato allo stesso modo del ‘micro’.

L’uso delle convenzioni teatrali è esplorato in modo organico e interessante. Le differenti scene che prevedono l’uso di diverse tecniche circensi ci trasportano nello spazio cosmico grazie alla profonda esplorazione degli artisti circa la densità dei corpi in assenza di gravità.

L’uso dello scenario è impressionante per l’esattezza richiesta da tutti i movimenti che i performer eseguono con grande controllo e qualità.

Altra cosa percepibile è il senso di famiglia che questo fantastico gruppo ha acquisito per creare questo spettacolo multidisciplinare in cui è essenziale il lavoro di squadra.

Memories of fools è intrattenimento di grandissima qualità!

PH. Jakub Jelen

Also Berlin has its own “Broadway”!

All year long there is a huge and rich program of shows and musical for every age and taste.

Sunday 3rd of July, at the Chamäleont Theater, Memories of fools by Cirk La Putyka was on.

From the first moment the show is very exciting and energetic, full of virtuosity, precision, ‘planets’ and many laughs.

The story is about a child who wants to be an astronaut and all the process that he has to go through to achieve it. He is the witness of amazing deeds, oneiric and absurd moments of vibrating characters that live mixed in  between dreams and reality, and that go from astronauts to magicians, from Elvis to Bugs Bunny.

Acrobatics, equilibrium and juggling have elements that we can easily associate with the outer space. The simplicity of a ring or a ball connect with the whole structure of the universe and reminds us that the macro is created in the same way of the micro. 

The use of theatric conventions is explored in a very organic and interesting way. The different scenes that involve the use of several circus techniques transport us to outer space thanks to the deep exploration of the artists about the density of the bodies without gravity.

The use of the stage is impressive because of the exactitude that all of the movements require. Something else that is perceptible is the sense of family that this amazing group has by putting together up this multidisciplinary show of circus that requires a lot of team work.

Memories of fools is top quality entertainment!

Nicola Campanelli

PH. Jakub Jelen

iscriviti alla newsletter di campadidanza