Sabato 30 aprile XV edizione della Giornata Mondiale della Danza. Una manifestazione voluta dall’Unesco per festeggiare la danza in tutto il mondo pensando a Jean Georges Noverre, riformista della danza nato il 29 aprile 1727 e portata in Italia, per la prima volta, appunto quindici anni fa, da Movimento Danza di Gabriella Stazio  (Organismo Nazionale riconosciuto dal Ministero per i Beni e le attività Culturali, dall’Unione Europea e dalla Regione Campania, nonché membro dell’International Dance Council-Unesco).

Obiettivo principale dell’evento, che ormai festeggiano in molti in tutta Italia, è quello di promuovere, far conoscere e dare la possibilità ai più giovani di sperimentare le mille forme della danza, dello spettacolo e dell’arte. Per questo a Movimento Danza è possibile fare lezioni gratuite (su prenotazione) di Breakdance, Classico,Contact Improvisation, Contemporaneo, ma anche di Floor Barre,  Floor-work, Flying low, House Dance, Instant composition, Modern, Partnering, Pilates, Physical- folk Dance,Tecnica release, Tessuti Aerei, Warm Up e molto altro ancora. In una giornata no-stop che comincia alle 10 e va avanti fino alle 20.

Ad essere impegnate come insegnanti:  Roberta Albano, Raffaella De Crescenzio, Valeria D’Antonio, Sonia Di Gennaro, Annalisa Farese, Federica Natangelo, Simona Perrella, Mariano Riccio, Gabriella Stazio, Elisabetta Testa.

E quest’anno anche Antonella Bertoni, ospite d’eccezione di Movimento Danza che terrà un master di Danza contemporanea livello avanzato.

Danzatrice e coreografa, la Bertoni è protagonista della danza italiana a partire dai primi anni ’90. La sua carriera comincia nell’88 con Carolyn Carlson e la svolta arriva subito con l’incontro con Michele Abbondanza, ancora oggi compagno artistico.

Nel 1995 fonda assieme ad Abbondanza, la Compagnia Abbondanza/Bertoni, riconosciuta come una delle realtà artistiche più prolifiche del panorama italiano, che affianca alla creazione di spettacoli, un percorso di formazione e di ricerca del teatro danza contemporaneo.

Ma quest’anno, soprattutto, a dare lezione nell’ambito della Giornata Mondiale della Danza ci saranno i vincitori di My lesson, my body: nuovi codici della danza, un bando per la promozione dell’insegnamento della danza rivolto a insegnanti tra i 18 e i 35 anni lanciato anche quest’anno da Movimento Danza nell’ambito delle attività legate al ricambio generazionale.

Particolarmente interessanti i vincitori e le tecniche di insegnamento che presenteranno

Alessandro Amoroso Insegnante di danza contemporanea per i corsi di danza classica e nazionale cinese presso la Xi’An  physical Education University e la Shaanxi Normal University, presenta la tecnica del Floor Work e Release, basate sul contatto col pavimento e l’allineamento dello scheletro e delle articolazioni.

Francesca Arcuri fa lezione di Instant Composition, la Coreografia Istantanea che si focalizza sull’improvvisazione e la continua trasformazione sul palcoscenico. E’ stata danzatrice freelance in Olanda, Svizzera e ha partecipato a numerose rassegne in Italia e in Europa. Ha lavorato in molte compagnie internazionali tra cui Teatro Lucido (Mexico) e Yoshito Ohno (Danza Butho).

Martina Belloni presenta la tecnica Warm up, una pratica corporea che va alla ricerca della fluidità del movimento e dell’ascolto del proprio peso corporeo nata dalla fusione tra i principi della Danza contemporanea, dello Yoga e del Tai Chi.

Federica Bottini che ha frequentato numerosi laboratori e Masterclass internazionali tra cui quello alla Vertigo Dance Company con Noa Wertheim e Rina Wertheim Koren presenta una lezione basata sulla tecnica floor work e della contact improvisation, alla scoperta del binomio perfetto tra agilità del corpo e improvvisazione scenica.

Nicolas Grimaldi Capitello presenta invece la sua Physical-Folk Dance, tecnica che fonde la potenza fisica con le sue esperienze lavorative a partire dall’ animo Folk che lo contraddistingue.

 

Alexandra Foffano certificata ABT ®,  Coreografa e insegnante del metodo Zena Rommet Floor Barre ® dal 2013,  presenta la tecnica ideata dalla danzatrice italiana Zena Rommet alla fine degli anni sessanta che mette in primo piano l’essenzialità del movimento e l’anatomia del corpo. La Floor Barre® si è dimostrata molto efficace per tutte le tecniche di danza soprattutto per prendere consapevolezza del proprio movimento e della propria postura.

Lia Guseyn – Zade danzatrice certificata del SEAD (Salzburg Experimental Dance Academy) in Austria, presenta una lezione di Partnering e Contact insieme al collega Nicolas Grimaldi Capitello, alla scoperta del contatto corporeo con l’altro, dalla complicità fino alla legazione coreografica.

 Arturo Minutillo ballerino in molti show di Max Pezz, J-ax, Caparezza e Ambra Angiolini farà una lezione di House Dance attraverso la storia e la pratica delle tecniche che ne sono alla base: jacking, stomping, footwork, skating e lofting.

Sonia Zini, infine, presenta la tecnica Flyin low di David Zambrano e la Countertechnique di Anouk Van Dijk, dimostrando come un danzatore può utilizzare il pavimento in modo soffice e come una tecnica di di questo genere possa aiutare a muoversi in maniera più fluida e in relazione costante con lo spazio.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni telefonare al numero

081 5780542

info@movimentodanza.it www.movimentodanza.org